Anche a Palermo al Convitto Nazionale G.Falcone dall’11 al 16 novembre 2019 torna così come in tutta Italia “Libriamoci”

0
174
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Dall’ 11 al 16 novembre torna in tutte le scuole “Libriamoci”, l’iniziativa di letture ad alta voce promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) con il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con la Direzione Generale per lo Studente.

Dedicare tempo alla lettura ad alta voce significa liberare l’immaginazione e intraprendere una via di formazione e di crescita: fuori dal programma scolastico, il progetto mira ad avvicinare gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado alla scoperta della lettura, portando decine di autori nelle scuole .

In seno a questa iniziativa il per il sesto anno consecutivo il Convitto Nazionale di Palermo G. Falcone aderisce a Libriamoci con una partecipazione corale  che coinvolge le scuole annesse al Convitto, primaria, sec. di primo grado e il liceo classico, oltre ad una numerosa componente genitori che prenderà parte attiva alla manifestazione .

Il coinvolgimento sarà di circa 700 lettori  di tutte le età, in un arco di tempo di una intera settimana . Le attività di promozione alla lettura partiranno dentro le singole classi basandosi sulle esigenze delle diverse fasce di età dei lettori e nei giorni di giovedì 14 e venerdì 15 novembre invece prenderanno vita eventi che “metteranno in scena ” il libro e il suo tema : LA SICILIANITUDINE : OMAGGIO A CAMILLERI.

L’impegno della nostra scuola è quello di legare la lettura ad un filone di letteratura che attraversa la nostra cultura , che usa lo stereotipo dell’essere siciliano e lo supera grazie a dei talenti artistici poliedrici che esprimono la cultura del popolo siciliano con tutte le sue contraddizioni, drammaticità, comicità e una  fantasia e creatività  uniche.

Pertanto la lettura verrà spettacolarizzata e intrisa di esperienze artistiche svariate, la pittura estemporanea, la musica, la danza, la teatralità dei burattini e dei pupi, i cunti degli artisti che ancora ripercorrono le strade della tradizione e la rinnovano, autori che diventano lettori e lettori che giocheranno con i testi scoprendo come una pagina di libro può trasformarsi in una storia da mettere in scena ” di persona personalmente”.

La manifestazione vedrà la partecipazione delle case editrici Sellerio, Mondadori e Glifo edizioni e lettori per un giorno gli scrittori Santo Piazzese autore de “ I delitti di via Medina-Sidonia; Giuseppe Carli con il libro per bambini “Rosalia dai capelli d’oro”; Agata Bazzi “ la luce è là”. Accompagnano le letture i maestri e l’orchestra del Convitto Nazionale Giovanni Falcone.

La referente del progetto  è la Professoressa Tiziana Schiavo, per maggiori informazioni  cell. 333 3208908