A Palermo arriva il circo M Orfei

0
265
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Arriva, a Palermo, M Orfei, il circo con i trapezisti da record Flying Martini,

1.000.000 di spettatori, Transformers e King Kong.

L’unico in città, a piazzale Giotto, per le feste di Natale, dal 21 dicembre al 26

gennaio 2020.

Per la prima volta, dopo un decennio, Piazzale Giotto, nel cuore della zona
residenziale di Palermo, torna ad ospitare uno spettacolo circense, il circo M. Orfei
con New Generation di Darix Martini in città dopo nove anni. Aprirà il suo
tendone, sabato 21 dicembre e resterà per tutte le feste di Natale, fino al 26 gennaio
2020. Orario spettacoli: feriali ore 17,30 – ore 21,00, domenica e festivi ore 10,30 –
16,30 – 19,30, il 24 dicembre unico spettacolo ore 17,30, il 31 dicembre
veglionissimo con unico spettacolo ore 21,00. Giornate di riposo lunedì 20-21 e 22
gennaio. Info 324/5311720.
Il circo M Orfei per stupire il suo pubblico, punta sulle abilità ed il coraggio dei suoi
artisti e sulla tecnologia avveniristica, effetti scenici e luminosi, bracci meccanici che
trasformano la grande pista prima in un palcoscenico poi in un teatro. Fiore
all’occhiello del programma, di circa due ore, che ha già conquistato un milione di
spettatori nel tour 2019, sono i giganti robot Transformers, King Kong, l’orchestra
dal vivo, i trapezisti volanti Flying Martini, l’unica troupe europea di bascula non
dell’Est, e l’esibizione al pallone con il pubblico dell’elefantino Dumbo, mascotte del
circo.
I record del circo M Orfei e della troupe Flying Martini
M Orfei è considerato il circo dei record, sia per le sue dimensioni, oltre 130
persone, tra attrezzisti, tecnici, ballerini, ballerine e acrobati provenienti da ogni parte
del mondo, 40 autosnodati, 2 uffici direzionali, 2 tensostrutture arredate con poltrone
e non panchine, sia per i riconoscimenti ottenuti dal suo cast. La star del circo,
Michael Martini, soprannominato “il bambino che cavalca il vento”, ha scritto il suo
nome nel Guinnees World Record, dove detiene ancora il primato di acrobata più
giovane al mondo ad avere effettuato il quadruplo salto mortale ai trapezi volanti,
impresa per cui è stato ricevuto da Papa Ratzinger, Benedetto XVI. Insieme alla
sorella Angela Martini, inoltre, ha vinto il Festival di Montecarlo, premiati dalla
principessa Stéphanie di Monaco.
Le attrazioni del circo M Orfei a piazzale Giotto
Oltre al Transformers live show, dove un’auto si trasforma in robot davanti agli
occhi degli spettatori, il programma di New Generation, prevede lo psichedelico
Laser Show, un King Kong di oltre 10 metri d’altezza che solleva una ragazza e, da
Las Vegas, Indiana Jones live show, un set cinematografico, interpretato da
Karacawa Junior e Xena. Il circo M. Orfei è l’unico in Italia che propone

un’orchestra dal vivo, composta da sei musicisti, diretti dal maestro polacco Big
John. Non possono mancare, all’insegna della continuità del circo tradizionale, per
cui è stato già avviato l’iter per diventare patrimonio culturale mondiale dell’Unesco,
i clown e gli animali, tigri, cammelli, elefanti e coccodrilli, nati e cresciuti nel circo,
controllati costantemente con analisi metaboliche e con il test del cortisolo che
misura l’ormone dello stress.
Dal record palermitano di Michael Martini alla sfida del piccolo Yuri, nato in Sicilia
Il vanto del circo M Orfei New Generation sono i trapezisti volanti, Flyng Martini,
allenati dal maestro messicano Renè Rodogell, un mito internazionale che ha
formato i più famosi trapezisti al mondo. La troupe Martini, oltre che da Michael e
Angela Martini è adesso completata da Yuri Martini, di 11 anni, fratello minore di
Michael e figlio di Darix, titolare del circo, che è nato proprio in Sicilia, a
Caltagirone. Tenterà anche lui, a Palermo, l’ingresso nel guinness volando,
catapultato dalla bascula, in quinta colonna, vale a dire su altri quattro acrobati messi
l’uno sull’altro.