“LADY PEG” – Vita di una cagnolina prodigio di Andrea Biscàro | RECENSIONE

0
174
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

di Anna Profumi

Oggi voglio parlarvi dell’ultima fatica in ordine di tempo dell’amico e scrittore Andrea Biscàro, e scelgo per iniziare una citazione che sintetizza in pieno lo spirito di una storia che per molti versi ha dell’ incredibile. “Fissa il tuo cane negli occhi e prova ancora ad affermare che gli animali non hanno un’anima.” (Victor Hugo)

Stiamo parlando di una cagnolina prodigio, la ”Lady Peg” del titolo, una bella e vivace barboncina vissuta negli anni’50 a Chiari, in provincia di Brescia.

L’autore, grazie ad una precisa ed approfondita ricerca d’archivio nei luoghi che videro muoversi e crescere questa “creatura speciale”, ci introduce nell’ambiente e nelle abitudini quotidiane della famiglia Giordano-Corridori, che accolse Peg ancora cucciola.

Con il tratto garbato che lo contraddistingue, Biscàro sottolinea il rapporto esclusivo che legava il cane alla sua amata proprietaria, la signora Ines Corridori, un rapporto basato su un’intesa ed un amore a senso unico. L’intelligenza fuori del comune di questo cane, fece della piccola Peg una vera e propria star dell’epoca. A lei, e alle sue strabilianti “performances”, vennero dedicati molti servizi giornalistici e trasmissioni televisive.

“Peg” fu inoltre oggetto di molti studi da parte di veterinari ed esperti cinofili e venne perfino intervistata da firme celebri come Dino Buzzati per il Corriere della Sera ed Elisabeth Mann per L’Espresso.

Andando avanti con la lettura, l’iniziale incredulità, fa spazio ai numerosi test scientifici per verificare le sue doti assolutamente al di fuori del comune.  La storia della piccola  Peg è senza dubbio originale e coinvolgente ma pare che la cagnetta fosse stata additata da alcuni critici malevoli, come prodotto del diavolo! La loro razionalità pur davanti all’evidenza dei fatti preferiva schernire e ridicolizzare.

Ma a noi forse sfugge qualcosa? No, è tutto assolutamente dimostrato e dimostrabile. E allora come poteva questa creatura interpretare e rispondere alle domande che le venivano poste? Come riusciva a contare, a comporre parole e frasi di senso compiuto, veri e propri ragionamenti che sfuggono al nostro raziocinio? Come poteva un cane possedere tutte queste doti, soltanto con il paziente, ed amorevole addestramento fatto di coccole, dolcetti e infinita pazienza della signora Ines? Signori, non c’è trucco e non c’è inganno. Nessun fenomeno da circo. Solo l’assoluto mistero che circonda questa piccola creatura dotata di un’intelligenza oserei dire ”umana”.

Può un cane ragionare? A quanto pare sì, e Peg ci riusciva perfettamente, anche se non so dirvi come. Scorrendo il libro possiamo ammirarla in alcune foto assieme all’inseparabile proprietaria, in occasione delle numerose trasmissioni televisive che la videro protagonista indiscussa al centro dell’attenzione dei media del tempo. Un bel diario di emozioni, lungo tutto l’arco della sua lunga vita. Fu assai felice Peg, amata e viziata al tempo stesso. E lei ricambiò sempre tanta benevolenza risolvendo con la massima naturalezza esercizi logici davvero difficili.

“Lady Peg” è una lettura adatta a tutti coloro che amano i cani e non solo. Perché a distanza di tanto tempo, nonostante gli studi, gli articoli, ed i fiumi di parole spesi a riguardo, ancora nessuno è riuscito a scoprire il suo segreto. E qui sta il nocciolo di tutta la vicenda, che ha il sapore di una bellissima fiaba. Dov’è adesso Peg? Secondo me, corre felice sui ponti dell’arcobaleno, rincorsa dall’infaticabile Ines che tenta di farle ripassare qualche tabellina, pronta a ricompensarla con l’insostituibile biscotto. Ci riuscirà? Sono sicura di sì! Cane e padrona se la ridono felici, unite da quell’intesa preziosa che non le ha mai abbandonate amandosi a vicenda.

Complimenti meritati ad Andrea Biscàro per averci donato questa piccola “chicca” che ha il sapore prezioso di un legame che sfugge ai più. Il filo sottile ma indissolubile che lega l’amico cane all’uomo, e viceversa.

Suggerisco questo libro perché è una lettura piacevole e scacciapensieri, particolarmente adatta in questo periodo che ci vede costretti a stare rinchiusi tra quattro mura e scacciare la depressione che ci invade.

Info:

LADY PEG– Vita di una cagnolina prodigio di Andrea Biscàro, Graphe It. Edizioni Pagine: 116, Anno 2019.

Anna Profumi:

https://www.facebook.com/groups/marionanna/

https://www.facebook.com/profile.php?id=100009082468091

 

 

Previous articleChe paura! | Spunti da #aiutiamochiesolo
Next articleMantenere un’attenta tranquillità | Spunti per #aiutiamochiesolo | Pandemia Covid-19
Anna Profumi
SHORT-BIO | ANNA PROFUMI Mi presento. Sono romana di nascita, ma genovese di adozione, poiché poco più che bambina mi trasferisco assieme alla mia famiglia nel capoluogo ligure, dove completo tutti gli studi superiori e successivamente intraprendo la mia attività lavorativa. Appena diplomata in lingue estere svolgo mansioni di interprete in una società di navigazione e successivamente presso la IP Sezione Chimica. Dopo qualche anno sono assunta da una multinazionale americana con la qualifica di Segretaria di Direzione, a stretto contatto con le varie società estere ed i più importanti clienti italiani del polo chimico. Terminati gli impegni d’ufficio, dopo aver usufruito di un pensionamento anticipato, mi iscrivo alla Facoltà di Lettere e Filosofia della mia città, che frequento per approfondire le mie conoscenze in campo umanistico. Le passioni di una vita? La letteratura, la poesia, l’arte in tutte le sue forme e la cultura in generale. Da qualche anno a questa parte, riscopro la passione di sempre, il piacere della scrittura, e pubblico con la casa editrice Salvatore Monetti di Battipaglia, ben quattro romanzi. Il primo, edito nel 2016 è intitolato “Geisha”. I successivi nell’ordine, sempre per Monetti Editore sono stati: “Una donna, una Regina”, biografia storica di Maria José di Savoia, ultima regina d’Italia, “L’Inganno” romanzo dell’aprile 2017. “Il filo di Arianna” uscito nel novembre 2017, and last but not least “Il Dubbio”, pubblicato nell’aprile del 2019. Alterno l’attività di scrittrice, con la recensione di libri, e pubblico periodicamente come blogger articoli su alcune riviste sul web. Da quasi cinque anni amministro un gruppo culturale molto seguito su Facebook che conta migliaia di iscritti e conduco una pagina personale sul web dove posto riflessioni, brani, poesie, citazioni, etc., interagendo con tutti i miei numerosi amici. Recentemente ho anche creato una pagina autore intitolata “La voce del cuore”, che contiene brani e recensioni dei miei libri. Qui di seguito tutti i link relativi ai miei profili su in rete. Anna Profumi: https://www.facebook.com/groups/marionanna/ https://www.facebook.com/profile.php?id=100009082468091 https://www.facebook.com/profile.php?id=100009082468091