In quanti riusciremo ad uscirne e quando finirà questa dura prova? | “La solitudine ai tempi del Covid_19”

0
602
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

#aiutiamochiesolo

di Laura Ficco

Ciao Andrea

ho letto la vostra interessante chiacchierata, tua e di Antonella Biscardi, su quello che sta causando la Pandemia-Covd-19… effettivamente sono riflessioni attente ed accurate di cui molti non si preoccupano completamente.

Ma verrà.

L’apice della sopportazione sarà ai minimi termini con estrema emotiva paura.

Sì, penso fortemente alla claustrofobia soprattutto in ambienti molto ristretti al tunnel spettrale giunto come una saetta cospargendo il suolo di cadaveri innocenti.

Ti prende al punto che ti senti soffocare psicologicamente, occorre una grande forza d’animo e mentale per sconfiggere questa solitudine, è come un buco nero dentro l’anima, spettrale visione.

Una feroce inaspettata guerra, il mondo in ginocchio senza armi idonee per sconfiggerla.

I clochard, gli anziani, i malati gravi, i soli, generano maggiore preoccupazione, ed è giustificato incoraggiare con i moti: “andrà tutto bene” e “ce la faremo!”, anche se consapevoli di essere in prima linea, in trincea.

Il pensiero va ai più fragili che vorremmo proteggere ed ibernare in una campana di vetro, per la loro salvezza.

Ma in quanti riusciranno ad uscirne e quando finirà questa grande dura prova?

Che la sorte sia clemente sul mondo!

Grazie e complimenti a voi.

 

Articoli correlati:

https://mobmagazine.it/blog/2020/03/15/la-solitudine-ai-tempi-del-covid_19-andratuttobene/

https://mobmagazine.it/blog/2020/03/21/andratuttobene-continua-le-persone-scrivono-condividono-e-sperano/

 

https://www.facebook.com/aiutiamochiesolo/

#aiutiamochiesolo

@aiutiamochiesolo

 

Laura Ficco

http://www.lauraficco.it/

https://www.facebook.com/laura.ficco