“La Materia Oscura” di Olga Karasso | Recensione di Anna Profumi

0
216
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Ho già avuto modo di apprezzare l’originalità dello stile narrativo di questa scrittrice, grazie al suo precedente libro “I treni di Alina”, di cui parlerò successivamente.

In questa sua ultima opera, prendendo spunto dall’incontro tra un giornalista squattrinato in cerca di scoop, ed un famoso luminare di fisica nucleare, a conoscenza di teorie sul mondo subatomico e sulla “materia oscura”, la scrittrice rompe ogni più elementare stereotipo narrativo e ci introduce in una dimensione volutamente surreale, dove la metafisica gioca da padrona con personali allusioni sul senso dell’esistenza umana e sull’idea di Dio, sull’etica e sul sentimento di onnipotenza di molti uomini di scienza.

Utilizzando un linguaggio ironico e raffinato, Olga Karasso, consente al lettore di approfondire una materia estremamente complessa e proprio per questo particolarmente affascinante. Il nostro giornalista cercherà disperatamente di coinvolgere lo scienziato in una serie di interviste a tutto campo ed ottenere così l’esclusiva su opinioni e concetti astrusi, ma paradossalmente veritieri. Ci troviamo di fronte a teorie illuminanti, concetti filosofici da sfatare, pur nell’estrema complessità delle verità da acquisire. E’ un racconto a tutto campo. Domande e risposte. Quesiti apparentemente improponibili, trovano una loro logica collocazione. Tutto ha un senso, tutto si spiega. Nulla è impossibile, basta crederci. Sarà quindi la spasmodica ricerca della “verità” che convincerà il lettore ad approfondire o rifiutare certe teorie. Tutto ciò che può apparire scontato, improvvisamente assume una diversa connotazione.

Il finale a sorpresa può lasciare interdetti, proprio perché sfida ogni logica alla quale siamo abituati. In una società subumana, una realtà neppure tanto inverosimile.

Questo libro è un saggio romanzato, un trattato che anticipa un futuro che stiamo già tristemente vivendo. La scrittrice a mio avviso meriterebbe molta più attenzione da parte dei lettori.

Da non perdere!

Olga Karasso, “La Materia Oscura”, Youcanprint ed.,

https://www.youcanprint.it/fiction-generale/la-materia-oscura-9788892606708.html

Anna Profumi

 

Previous article“In Prima Linea” | Intervista a Rosalba Cicale, Infermiera | di Maria Teresa De Donato
Next article“Maggio 1960: La Dolce Vita di Fellini” | di Maria Rosa Bernasconi
Anna Profumi
SHORT-BIO | ANNA PROFUMI Mi presento. Sono romana di nascita, ma genovese di adozione, poiché poco più che bambina mi trasferisco assieme alla mia famiglia nel capoluogo ligure, dove completo tutti gli studi superiori e successivamente intraprendo la mia attività lavorativa. Appena diplomata in lingue estere svolgo mansioni di interprete in una società di navigazione e successivamente presso la IP Sezione Chimica. Dopo qualche anno sono assunta da una multinazionale americana con la qualifica di Segretaria di Direzione, a stretto contatto con le varie società estere ed i più importanti clienti italiani del polo chimico. Terminati gli impegni d’ufficio, dopo aver usufruito di un pensionamento anticipato, mi iscrivo alla Facoltà di Lettere e Filosofia della mia città, che frequento per approfondire le mie conoscenze in campo umanistico. Le passioni di una vita? La letteratura, la poesia, l’arte in tutte le sue forme e la cultura in generale. Da qualche anno a questa parte, riscopro la passione di sempre, il piacere della scrittura, e pubblico con la casa editrice Salvatore Monetti di Battipaglia, ben quattro romanzi. Il primo, edito nel 2016 è intitolato “Geisha”. I successivi nell’ordine, sempre per Monetti Editore sono stati: “Una donna, una Regina”, biografia storica di Maria José di Savoia, ultima regina d’Italia, “L’Inganno” romanzo dell’aprile 2017. “Il filo di Arianna” uscito nel novembre 2017, and last but not least “Il Dubbio”, pubblicato nell’aprile del 2019. Alterno l’attività di scrittrice, con la recensione di libri, e pubblico periodicamente come blogger articoli su alcune riviste sul web. Da quasi cinque anni amministro un gruppo culturale molto seguito su Facebook che conta migliaia di iscritti e conduco una pagina personale sul web dove posto riflessioni, brani, poesie, citazioni, etc., interagendo con tutti i miei numerosi amici. Recentemente ho anche creato una pagina autore intitolata “La voce del cuore”, che contiene brani e recensioni dei miei libri. Qui di seguito tutti i link relativi ai miei profili su in rete. Anna Profumi: https://www.facebook.com/groups/marionanna/ https://www.facebook.com/profile.php?id=100009082468091 https://www.facebook.com/profile.php?id=100009082468091