“M-A-F-I-A” | di Maria Rosa Bernasconi

0
473
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
M-A-F-I-A
Vengono chiamati
“uomini d’onore”
Onore di che?
 
Dicono: “cosa nostra”
Solo vostra?
Perché?
 
Gli Uomini d’onore
Son quelli
Che son morti
 
Per una causa giusta
Che il cielo li conforti.
 
L’anniversario è triste
Ma mai dimenticare
Che dell’Italia il cancro
Dobbiamo estirpare!
 
Maria Rosa Bernasconi



        
Previous article“Maggio 1960: La Dolce Vita di Fellini” | di Maria Rosa Bernasconi
Next articleCOVID-19: impatto sulle comunità – il webinar di UniPa
Maria Rosa Bernasconi
Mi chiamo Maria Rosa Bernasconi e vivo a Milano. Sono una "poetessa atipica" dotata di grande cuore e spirito di osservazione che mi inducono istintivamente a trasporre la realtà in rima, talora in modo pungente ma sempre con "sprazzi del cuore". "Attualità in Rima" non è una Rubrica di poesie tout court, ma un tramutare in rima i fatti. Uno scardinare le chiavi del giudizio in maniera nuova e accattivante. Non ho remore ad attaccare la nostra "Bella Italia" pur con l'amore che ripongo nei suoi confronti, quell'amore che mi fa arrabbiare ma che nello stesso tempo mi spinge a difenderla dagli attacchi stranieri. Sono molto legata al tema delle donne, alle vittime del femminicidio. Le mie poesie sono spesso spunto di discussioni in ambito scolastico. Ho scritto su Papi, Presidenti di destra e di sinistra. Ho dedicato versi a molti cantautori: Tenco, De André, Battisti, Jannacci, ad attori e attrici e ai molti personaggi del mondo dello spettacolo. Ho messo in rima l'intero Zodiaco. Le rare volte in cui non scrivo in rima, m'invento interviste immaginarie anche con gli oggetti. Non metto freni alla mia fantasia alla maniera di Esopo e Rodari e sogno il mio libro per ragazzi pieno di storie fantastiche e filastrocche, già in cantiere. Con altri autori, ho scritto poesie su e-book "APPUNTI DI-VERSI, D'IMMAGINI E D'IMMAGINAZIONE".