“Il mio Dio” | di Rossana De Santis

0
231
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Il mio Dio

Il mio Dio non ha poteri magici, non è bello,

ha le tasche bucate e cammina a piedi nudi sulla mia anima.

Il mio Dio divide il cibo con i cani randagi e dorme nelle stazioni sopra un cartone. Ha freddo, ha fame ed è dimenticato da tutti.

Il mio Dio trova cibo tra i rifiuti, dorme sui treni, nelle stazioni, sulle panchine, nei dormitori pubblici, per strada.

Il mio Dio nessuno lo prega, nessuno fa statue e costruisce chiese per lui,

nessuno gli apre la porta quando bussa disperato:

viene schifato quando chiede spiccioli, da mangiare o da bere;

viene insultato per il suo colore, per il suo cattivo odore…

viene deriso, umiliato, oltraggiato ogni giorno.

Il mio Dio non ha sesso, non ha colore, non ha niente ma, per me, ha tutto per essere considerato il mio Dio.

Rossana De Santis