“Oceano di Sensi” ǀ Romanzo fiction di Maria Teresa De Donato ǀ Recensione della Prof.ssa Mila Nardelli

0
245
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 

L’opera letteraria “Oceano di sensi” dell’autrice Maria Teresa De Donato è un romanzo d’amore, a sfondo storico: un viaggio attraverso i ricordi di Claudia, la protagonista, cominciando dalla sua infanzia e adolescenza, vissute in una Libia colonizzata dagli italiani, continuando col suo matrimonio, la nascita di suo figlio ed i fallimenti e colpi di scena che si susseguono, fino all’incontro con un uomo che cambierà completamente la sua vita.

Uno scrigno di Valori etici, il romanzo di Maria Teresa, il primo fra tutti la famiglia, in cui Claudia è cresciuta protetta, ma allo stesso tempo libera, affidandosi ad essa sempre e soprattutto nei momenti difficili. Non meno importante, il valore delle radici familiari ed il conseguente rispetto per la cultura e le tradizioni della terra di origine dei suoi genitori italiani, la Sicilia, che si innesta col valore ed il rispetto per la cultura e le tradizioni di quella terra meravigliosa, la Libia, dalle spiagge mediterranee bruciate dal sole e dal deserto irrigato da suggestive oasi, in cui Claudia è nata e cresciuta spensierata.

Scorrevole, piacevole e coinvolgente la scrittura dell’autrice, con una capacità descrittiva che dipinge immagini, luoghi, paesaggi e colori, che prendono vita nella sabbia giallo-arancio infuocata del deserto e nelle rosee sfumature dei tramonti, diventando poesia in prosa.

Attenta osservatrice delle minime sfumature dell’animo umano, Maria Teresa, accosta sapientemente le parole per descrivere emozioni e sentimenti, ma anche per trasmettere esperienze sensoriali visive, uditive, olfattive e tattili, un oceano di sensi in cui l’immaginazione del lettore naufraga dolcemente.

Un romanzo coinvolgente, intrigante, che tiene alto l’interesse e l’attenzione del lettore che, pagina dopo pagina, viene completamente rapito da una incessante curiosità.  Accurata e profonda l’analisi che l’autrice fa dell’Amore, tema conduttore del romanzo, l’amore con i suoi rischi, con le sue sofferenze, ansie, solitudini, soprattutto se non corrisposto e l’amore che sa donare gioia, piacere psichico e fisico, capace di comprendere, intuire, scaldare e coccolare, quando è un sentimento condiviso.

“Oceano di sensi” è un inno alla Vita con le sue cadute e risalite, ma pur sempre da amare e vivere, anche quando sembra che tutto sia finito.

Un romanzo dai numerosi aspetti e dettagli interessanti, destinato a un pubblico molto vasto, in cui la scrittura di Maria Teresa diventa sostanza per emozioni e sentimenti che suscitano non solo piacere intellettuale, ma soprattutto moti dell’anima.

 

Mila Nardelli