I Milinciani abbuttunati della zia Anna | CUCINA DI SICILIA

0
230
I Milinciani abbuttunati della zia Anna
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Per sapere ome si preparano “I milinciani abbuttunati alla siciliana della zia Anna”, clicca qui:

RICETTA E LAVORAZIONE:

Tempo di preparazione: 25 minuti

Ingredienti (gli ingredienti risultano indicativi)

n.5 Milinciani signorini, oppure, Milinciani tunisini

Pezzetti di cacio cavallo stagionato siciliano (quanto basta)

Pezzetti di aglio (quanto basta)

Olio extravergine di oliva siciliano (quanto basta)

Salsa di pomodoro di stagione fatta in casa (in Sicilia conosciuto anche come “Pumaruoru di bottigghia”, ovvero, salsa di pomodoro fatta in casa secondo l’antica tradizione siciliana) – (quantità quanto basta)

Pepe nero macinato (quanto basta)

Curiosità:

1) Le “Milinciani abbuttunati” sono un piatto siciliano povero e antichissimo. Mia nonna Vita (quella delle Novelle brevi di Sicilia) per esempio, d’estate le preparava spesso dopo aver raccolto dal suo orto le melenzane più piccole e per questo più tenere da preparare per questo piatto… le melenzane sbocciate da pochi giorni e non ancora completamente mature per la raccolta.

La traduzione letterale in italiano di “Milinciani abbuttunati” è “Melenzane abbottonate”. Il nome dialettale sta a significare che venivano messi i bottoni, ovvero, nelle incisioni che vengono fatte (vedi il video tutorial di zia Anna), si inseriscono i bottoni, che nella fattispecie della ricetta sono i pezzettini di aglio e di cacio cavallo stagionato che rendono saporita la melenzana cotta in una buona salsa di pomodoro di “Buttigghia”, che nel dialetto siciliano significa che il pomodoro è stato fatto in casa, secondo le antiche tradizioni, e imbottigliato per consumarlo anche d’inverno.

“Milinciani signorine” e “Milinciani tunisini”, nome scientifico della famiglia “Solanum melongena”, sono i nomi attribuiti nella provincia di Palermo a due diversi tipi di melenzane per preparare questo piatto.

La “Milinciana signorina” in Italia è conosciuta come “Violetta di Firenze”, oppure “Melanzana tonda lilla”, una melenzana di forma rotonda, con la buccia color violetto su fondo chiaro e polpa densa.

La “Milinciana tunisina” è invece le “Baby Melanzana” conosciuta anche come “Melanzana tonda ovale nera”, una varietà dal gusto dolce, che possiede la qualità di non assorbire tanto olio durante la cottura. Si presenta con una buccia liscia e sottile di colore viola scuro, con la forma della verdura allungata.

In Sicilia, entrambe le melenzane, vengono utilizzate per preparare un altro piatto tipico, la “Caponata di melenzane”.

2) Le melenzane, per il loro alto contenuto di acqua e per un apporto calorico molto basso, anticamente venivano consigliate per curare le infiammazioni delle vie urinarie e per dimagrire. È un alimento che contribuisce ad abbassare il tasso di colesterolo cattivo (LDL) e contrasta l’attività dei radicali liberi. È una verdura che non contiene glutine.

3) Le melenzane sono una verdura proveniente dall’India, e sono state importate in Sicilia dagli arabi.

Info:

Ricetta preparata a Montelepre, lunedì 27 agosto 2018, ore 11:00.

Durata del video tutorial della ricetta: 09:00 minuti.

Link dei Video tutorial su come preparare il piatto:

YouTube: https://youtu.be/qrhIqNnGk5M

Facebook: https://business.facebook.com/AndreaGiostraFilm/videos/249618819027699/?t=0

Blog: https://andreagiostrafilm.blogspot.com/2018/08/cucina-disicilia-milinciani-abbuttunati.html

autor: https://business.facebook.com/AndreaGiostraFilm/

 Andrea Giostra

https://www.facebook.com/andreagiostrafilm/

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg