Il dubbio | di Marco Cagnolati

0
111
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Il concetto spaventa perché non puoi giudicarlo appellandoti alla nozionistica, esso genera la netta dicotomia tra chi ha cultura per comprendere e chi no. Facendo meta comunicazione l’arte ci induce a dubitare, porci domande e riflettere, lì il dubbio trova motivo di esistere. Se dipingo sulla tela l’immagine di una torta in modo iperrealistico, l’occhio può essere ingannato e il concetto di “torta”, diventa oggetto di riflessione, perciò ci chiediamo se quella che vediamo nel dipinto si può mangiare. Il dipinto non soltanto sviluppa il concetto del dubbio, ma anche quello dei punti di vista, perché è innegabile che l’opera in questione rappresenti una torta, ma poiché non la si può mangiare, nessuno può affermare che quella che stiamo osservando sulla tela sia una torta. Quindi essere iperrealistici significa mentire o illudere, ossia far credere che si tratti di una torta.

Marco Cagnolati

Previous articleFabio Mazzari, regista, attore e doppiatore | INTERVISTA
Next article“La festa dei morti a Montedoro di Sicilia” | di Andrea Giostra
Marco Cagnolati
ARTISTA - Nato a Boretto il 15 marzo 1959 (in provincia di Reggio Emilia). STUDI: Istituto d’Arte ”Paolo Toschi” di Parma - Accademia Belle Arti di Bologna - Specializzazione Polivalente a Mantova. TITOLI: Abilitazione all’insegnamento di Educazione Artistica (Ist.d’Arte ”Venturi” di Modena) - Abilitazione all’insegnamento di Discipline Pittoriche (Liceo Artistico di Bologna) - Idoneità di Concorso e Diploma di "Alta Qualificazione Docente" (Reggio Emilia). HA INSEGNATO: ”Educazione Artistica” nelle scuole medie, “Businnes” alle superiori e “Disegno dal vero” ed “Educazione Visiva” presso l’Istituto d’Arte “Gaetano Chierici” di R.E. (1^ 2^ e 3^ e 1^ e 2^ Biennio Sperimentale). Ha lavorato per il Cinema ("The last Emperor" – 9 Oscar) e la RAI TV. ESPOSIZIONI PRINCIPALI: Mostre personali a Reggio Emilia, Modena, Mantova, Bologna, Latina, Firenze, Milano, Genova, Roma, Parigi, Torino, La Biennale di Venezia “Platea dell’Umanità”-2001, Londra …ExpoArte di Bari, Bologna, Basilea, Stoccolma, Los Angeles, San Francisco, New York, Tokio, Madrid, Toronto. CRITICI: Flavia Lepre, Gilberto Cavicchioni, Romana Bagni, Luciano Caramel, Andrea Visioli, Eros Teodori, Angelo Leidi, Marzio Dall'Acqua, Alberto Agazzani, Sergio Zanichelli, Gillo Dorfles, Achille Bonito Oliva, Vittorio Sgarbi e Philippe Daverio.