La Vita in versi | di Edoardo flaccomio

0
156
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Odissea, libro 1, Ulisse| di Edoardo Flaccomio

Narrami, o Musa, l’uomo dall’agile mente

Che a lungo andò vagando, poi che cadde Troia,

la forte città, e di molte genti vide le terre

e conobbe la natura dell’anima, e molti dolori

patì nel suo cuore lungo le vie del mare,

lottando per tornare in patria coi compagni,

che per loro follia (come simili a fanciulli!),

non poté sottrarre alla morte,

poi che mangiarono i buoi del Sole, figlio del cielo,

che tolse loro il tempo del ritorno.

Questo narrami, o dea, figlia di Zeus,

e comincia di dove tu vuoi. Già i superstiti

scampati alla morte violenta erano in patria,

lontani dalla guerra e dal mare: lui solo

sospirava il ritorno e la sua donna

nelle grotte profonde di Calipso, divina fra le dee,

la ninfa ansiosa di averlo suo sposo.

Omero

 

Eccomi di fronte

A numi di saggezza

Che cotanta strada han decantato

All’uomo che di lui Vita

Non diede spazio

Quasi a voler nutrire il mare

Che di tante sirene costretto al palo.

 

Il canto lo prese

Di una di loro

Chè sfuggita alle onde

Ai suoi piedi svenne

E sortì bellezza quei capelli ondosi

Fra le nuvole del tempo

Pe’ veloci marosi.

Edoardo Flaccomio

 

Nessuno è Ulisse| di Flaviana Pier Elena Fusi

 

E poi c’è questa mania di voler essere originali a tutti i costi.

Di scrivere le cose che Nessuno ha mai scritto.

Di dire cose che Nessuno ha mai detto.

Di sentire cose che Nessuno ha mai sentito.

Ci si inventa amori, drammi, malattie,  scampoli di vita che divengono baluardi da brandire, per attirare l’attenzione, per farci apparire più di Nessuno.

Chi è originale davvero, è il Signor Nessuno, che tranquillo va avanti per la sua strada  nonostante gli occhi della gente non siano puntati su di lui.

Sì, perché il Signor Nessuno è un tipo in gamba, sa di essere al posto giusto nel momento giusto e il ” nonostante tutto” lo lascia dire a chi la vita, non ha ancora imparato a cavalcarla.

 

Il Signor Nessuno, osserva fuori, ma vive dentro.

É dentro Nessuno che si trova l’universo, perché Nessuno ha una leggerezza infinita, che quasi commuove.

É la pace di nessuna emozione.

É una pace speciale, che viene da un’energia particolare: l’Amore.

….e quella energia lì, l’Amore , non è una sensazione che arriva da qualcuno o da qualcosa.

 

L’Amore esiste e basta e Nessuno lo sa!

 

Consiglio meteo: amiamo come Nessuno !

Flaviana Pier Elena Fusi