Eleonora Scopelliti, Prima Ballerina della TV italiana | INTERVISTA

0
292
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

«Professionisti Geniali»: “La Prima Ballerina della Tv, una Principessa come Biancaneve!” | di Roberta Cannata e Andrea Giostra.

La Rubrica «Professionisti Geniali, arrivata alla 6^ puntata delle 10 previste, oggi incontra Eleonora Scopelliti, Prima Ballerina della Tv italiana e prima ballerina per tantissimi anni del famoso Talent Show “AMICI” di Maria De Filippi su Canale 5. Con questa piccola produzione, «Professionisti Geniali», abbiamo cercato di individuare 10 personalità che si distinguono nella loro professione per le grandi capacità, competenza e talento, ma che al contempo coltivano “passioni” e “genialità” delle quali parlare con noi. Buona lettura e buon divertimento a tutti i lettori…

Roberta & Andrea

Ciao Eleonora, benvenuta a “Professionisti Geniali” e grazie per aver accettato il nostro invito. Nella vita professionale sei una famosa “Prima Ballerina, Coreografa e Attrice”. Il tuo mondo, la Danza, ci fa sognare ad occhi aperti! Non tutti sanno però che dietro alla perfezione di una ballerina ci sono tante ore di prove ed una disciplina di ferro, ci racconti del tuo lavoro?

Grazie a voi per l’invito, seguo la vostra rubrica e adoro l’eleganza con cui raccontate i vostri personaggi. A guidarmi verso la danza è stato l’istinto e fin da piccola ero affascinata dalla ballerina del carillon. La danza è una magica arte e come tale va rispettata e alimentata. Allenamento costante e tanta umiltà sono fondamentali per trasformare una passione in filosofia di vita e nella propria professione. La danza mi permette di raccontarmi. Mi sono diplomata alla scuola del Teatro dell’Opera di Roma dove ho incassato tanti colpi che lungo il mio percorso mi hanno aiutata a rialzarmi dalle cadute con più facilità. Siamo ciò scegliamo di essere ed io ho scelto di essere una ballerina perché mi fa sentire viva nonostante tutti i sacrifici che comporta.

Il grande successo arriva in Televisione con il famoso Talent Show “AMICI” di Maria De Filippi di cui sei stata per diversi anni la prima ballerina professionista, com’è stato lavorare con un personaggio carismatico come Maria? E lavorare con grandi coreografi come Giuliano Peparini, Marco Garofalo, Garrison, Alessandra Celentano e Bill Goodson?

Ognuno di loro mi ha lasciato un segno indelebile nello spirito e nello stile. Li ringrazio singolarmente per aver valorizzato le mie qualità e per avermi permesso attraverso le loro coreografie di raccontare una piccola parte della loro storia. Hanno tirato fuori la parte migliore di me. Nutro grande ammirazione e riconoscenza per “Maria” De Filippi una guerriera geniale capace di individuare talenti, che mi ha dato fiducia e la possibilità di potermi esprimere al massimo assegnandomi un ruolo di grande responsabilità  attraverso il quale mi sono potuta far amare dal pubblico!

Video YouTube Eleonora Scopelliti, Italian Professional Dancer & Choreographer

Un Talent come “Amici” possiamo definirlo un vero Spettacolo del sabato sera, per preparare tutti i Balletti della puntata quante ore passavi in sala prove? Ci racconti la giornata tipo di una ballerina professionista di Amici?

Si iniziava la mattina presto con la lezione di danza classica e proseguiva con le prove per gli allievi fino alla sera, poi la registrazione e montaggio di nuovi balletti. Ricordo che la pausa pranzo era di ‘45 minuti, durante la giornata si susseguivano sfide ed esami a sorpresa ed eravamo ripresi e microfonati tutto il tempo! Il giorno delle prove in studio era davvero intenso, si provavano tutte le coreografie (anche 20 per ogni allievo) e poi i balletti di noi Professionisti. La puntata del serale finiva all’incirca all’1 di notte. Un duro lavoro per noi professionisti e una grande scuola in grado di fornire ai giovani talentuosi opportunità di crescita e un’esperienza unica.

Ci racconti un episodio divertente che ti è capitato durante la diretta di “Amici” o nel backstage della trasmissione?

Durante il serale e le sfide anche Noi Professionisti ci sentivamo concorrenti perché non sapevamo mai in anticipo quale coreografia sarebbe uscita. Ci preparavamo con un abito neutro e ai piedi una mezza punta e un tacco (per essere più rapidi con il cambio) ma un giorno in diretta “Maria” invertì improvvisamente la scaletta, le costumiste nel mettermi velocemente l’abito  si ritrovarono con la lampo in mano e fu il panico! Mentre i miei colleghi erano già sul palco vestiti con i “costumi d’epoca” io entrai di corsa con una minigonna nera e soltanto i guanti rossi che facevano parte del mio vero costume di scena… poi partì la musica… io mi girai verso la telecamera, stacco in primo piano su di me, e con un grande sorriso ballai. Il vero show per noi era dietro le quinte! In un’altra puntata ricordo che mi si ruppe la bretella dell’abito per 3 volte di seguito e in diretta Maria mi lanciò il suo scialle per coprirmi lasciando Kledi in attesa di un mio quarto rientro… devo dire che dietro al sorriso avevo tanti mal di pancia!

Video YouTube Eleonora Scopelliti – Balletto Amici #5

Televisione e Teatro, la tua vita sotto i riflettori calcando i palcoscenici più importanti, quali sono i ricordi più belli?

Il ricordo che mi ha fatto iniziare a credere fortemente nel sogno di diventare una ballerina risale al 1995 quando ho interpretato il ruolo di solista “LA LUNA” nell’opera TURANDOT. Altra esperienza meravigliosa è stata lavorare con Franco Miseria al Teatro Sistina di Roma nel ruolo di solista sulle punte e sempre in questo teatro ho lavorato anche con Enrico Brignano. Ultimamente ho interpretato il ruolo di Estelle in “A porte chiuse” di Jean Paul Sartre, l’inferno attraverso il tango della compagnia Incontroverso, il mio personaggio mi ha fatto viaggiare dalla comicità alla drammaticità fino ad approdare alla passionalità travolgente del tango. Tra le trasmissioni Televisive ho nel cuore Buona Domenica, Domenica In, Sarabanda, La Corrida e in modo particolare Amici di Maria De Filippi che per 7 anni è stata la mia seconda famiglia dove ho avuto la possibilità di crescere personalmente e professionalmente e di farmi conoscere come Eleonora!

Nel 2009 arriva la chiamata da “Hollywood” e vieni scelta come ballerina nel film “Nine” diretto dal regista Bob Marshall. Esperienza nel cinema che ti consente di lavorare accanto ad un cast stellare come Sofia Loren, Daniel Day Lewis, Penèlope Cruz, Nicole Kidman e tanti altri. Facci sognare… com’è stato lavorare con loro?

Per questa esperienza unica mi sono trasferita a Londra per circa 5 mesi e quel film mi ha cambiato la vita. Ricordo che è stata un’audizione molto complessa che ha selezionato 35 ballerini in tutto il mondo, io sono stata una delle poche italiane ad essere scelta per tutte le scene ballate e anche per un piccolo ruolo recitato all’interno del film. Lavorare con Attori di quel calibro mi ha dimostrato che più si è grandi e più si è umili. Abbiamo riso e lavorato insieme condividendo la forte emozione di essere diretti dal grande regista e coreografo di CHICAGO “ROB MARSHALL”. Ho avuto l’onore di partecipare a Coreografie che si tramanderanno di generazione in generazione come un testamento.

Chi è invece Eleonora nella quotidianità, nella vita al di fuori del lavoro?

Semplicemente Mamma, moglie, ballerina e anche un po’ bambina! È strano auto descriversi ma dopo la quarantena questa intervista ha su di me un effetto terapeutico. Sono una sognatrice con i piedi ben piantati a terra, testarda, autoironica, sincera e sempre sorridente. I miei amici dicono che a volte, specialmente alla guida, sono un po’ troppo romana ma nel ballo dicono molto sensuale. Fuori dal palco mi sento semplice e spontanea. Mi commuovo guardando un film, un tramonto o ascoltando un adagio, amo essere coccolata e corteggiata dai miei due uomini (mio Marito Humberto e mio figlio Liam). Adoro il mare e vincere a beach tennis! Credo nella teoria causa-effetto e mi piace comunicare con l’universo, cerco di vedere sempre il buono nelle persone anche quando sembra non essercene. Mi piace passare il mio tempo in famiglia e con gli amici. Credo nelle altre vite e per questo apro il mio cuore alla gratitudine in questa che sto vivendo.

Come ben sai Noi siamo alla ricerca di “Professionisti Geniali” e Tu lo sei al 100%. Sei una donna in di spettacolo con una grande passione per la natura e soprattutto per gli animali, ti abbiamo definita: ”La prima ballerina della Tv, una principessa come Biancaneve”. Da quando eri bambina allevi e convivi con i “passerotti” liberi di volare per casa, ti seguono, ti ascoltano, avete un rapporto unico! Ci parli di questa meravigliosa armonia con queste splendide creature, com’è nata?

Sono lusingata e onorata ma non mi ritengo geniale, semplicemente sono un’amante degli animali Questo dono mi è stato tramandato da mia nonna e da mia madre che avevano salvato e addomesticato due passerotti, addirittura volavano fuori e tornavano da soli a casa! Premetto che solo in casi eccezionali vanno presi ed aiutati per poi tornare in libertà, io ho sempre lasciato loro la scelta lasciando la finestra aperta ma la mia “Furia” (il nome del mio passerotto) ha sempre scelto di rimanere, ha scelto l’amore alla libertà. I passerotti non sono animali domestici nascono per essere liberi e sopravvivono mediamente 3 anni, la mia furia pensate che era caduta dal nido, salvata dalla bocca di un gatto e ha vissuto in casa con tre cani! Era la mia amica fedele e come con il pappagallo li ho sempre tenuti liberi di volare in casa, odio l’idea degli animali in gabbia. Il nostro rapporto è diventato più forte quando una mattina trovandola quasi morta l’ho portata in una clinica per animali selvatici, il dottor Tommaso Collarile mi ha detto che aveva un ovetto nella pancia, alcune volte in natura le femmine muoiono proprio perché formano uova non fecondate e il loro apparato riproduttivo non riesce ad espellerle fino ad arrivare alla peritonite. Non c’era tempo decidemmo per un cesareo in microchirurgia. Mentre era sotto i ferri io meditavo e pregavo per lei, contro ogni aspettativa riuscì a riprendersi e da lì nacque il nostro grande amore. Eravamo inseparabili, tutti i giorni le davo le cure e le praticavo il reiki per farla rilassare e lei si addormentava tra le mie mani tornando poi a svolazzare felice! Dopo 8 anni abbandonò questa dimensione lasciando un grande vuoto ma tanto amore. Io cerco di trasmettere a mio figlio Liam il rispetto per questi sacri animali che io ritengo spiriti guida capaci di sorvolare le debolezze umane.

Video Watch di Facebook: “Eleonora Scopelliti e Furia Romantica”

https://www.facebook.com/eleonora.scopelliti.5/videos/4446212846160/

Ci racconti qualche episodio divertente legato alla tua passione e alla gestione di questi meravigliosi volatili?

Durante un viaggio verso la puglia con  la pappagallina  Cocò, la passerotta Furia e il passerotto Astro abbiamo evitato strategicamente un posto di blocco perché era l’ora della merenda e gli uccellini erano tutti e tre liberi nel veicolo accoccolati sulle nostre spalle, la nostra paura non era solo quella di poter essere multati ma più che altro quella di aprire i finestrini per fornire spiegazioni e documenti!

Video Watch di Facebook: “Eleonora Scopelliti e Passerotta Viziata”

https://www.facebook.com/eleonora.scopelliti.5/videos/4388437001800/

L’amore per gli animali e la spiritualità inoltre sono due passioni che coltivi, la tua sensibilità, non solo come artista ma anche come donna e mamma, ti accompagna da sempre, in che modo e perché?

Credo che dobbiamo sempre seguire quello che ci fa stare bene con noi stessi, con gli altri e con l’ambiente intorno a noi. Ogni tanto sento il bisogno di entrare in connessione con l’universo attraverso la meditazione e provo a distaccarmi dalla realtà, alla ricerca della felicità. Mi piace giocare a beach tennis, uno sport che coltivo da anni, uno sfogo all’aria aperta che mi trova spesso vincitrice e la mia arma segreta… i colpi efficaci a passo di danza che distraggono l’avversario! Ho desiderato tanto diventare mamma e quando avevamo quasi perso le speranze è arrivato il sole nella nostra vita “Liam” ed è aspettando lui che ho deciso di creare DolcegraviDanza, dolci danze con la pancia e con il piccolo in fascia da condividere con le mamme che come me volevano sentirsi in forma e in armonia con il proprio bambino.

I tuoi prossimi progetti? Dove ti vedremo in teatro o in televisione?

Sono attualmente impegnata in un progetto televisivo di cui non posso ancora dare anticipazioni, in una veste molto divertente. La situazione artistica post Pandemia è abbastanza grave ma spero di tornare presto in teatro dove ho lasciato diversi progetti in stand by: gli spettacoli legati al tango ed eventi di formazione come Show Village2020 un week and di formazione e relax che coinvolge i giovani in un fantastico show presso il garden toscana resort. Durante la quarantena ho lavorato inoltre alla realizzazione di un videoclip musicale “BODY TO BODY” Papik Feat. Frankie Lovecchio with Soultrend Orchestra che uscirà a breve sul web. A settembre riprenderò i miei corsi di danza EleDance (per bambini e adulti)  allo di Studiolab23 e allo Sporting Club Tuscolano di Roma. Il mio progetto più grande è quello di essere felice, in salute e di tramandare il mio amore per la danza!

«La danza è una carriera misteriosa, che rappresenta un mondo imprevedibile ed imprendibile. Le qualità necessarie sono tante. Non basta soltanto il talento, è necessario affiancare alla grande vocazione, la tenacia, la determinazione, la disciplina, la costanza.» chi disse questa parole fu Carla Fracci. Cos’è e cosa rappresenta per te la danza, e la danza classica in particolare? Cosa serve per diventare una grande ballerina e avere successo nei palcoscenici più importanti del mondo?

La danza è il mio modo di raccontarmi, la mia filosofia di vita, la mia storia d’amore infinita e il mio modo di comunicare emozioni là dove le parole non possono arrivare. Il mio lavoro a volte mi ha fatto male ed altre mi ha resa felice, alcune volte la danza l’ho odiata ma poi ringraziata e ritrovata, fa parte di me, mi fa sentire viva e mi fa essere ELEONORA. Per chi volesse intraprendere la carriera del ballerino il mio consiglio è lottare, cadere e riprovare e non sentirsi mai arrivati. Credete sempre nel vostro potenziale con umiltà apprezzando anche le critiche fondamentali per crescere. Allenare e rispettare sia corpo che spirito senza dimenticare che danziamo ciò che siamo, guardare gli altri con competizione costruttiva. Non bisogna mai aver fretta di arrivare ma bensì avere una ricerca costante lungo il percorso. Ricordarsi che prima di specializzarsi nello stile di danza che più ci appartiene bisogna assimilare la tecnica e acquisire le basi che ci permetteranno di spaziare da uno stile all’altro valorizzando il nostro bagaglio formativo. La danza è una sfida continua e rappresenta una fonte inesauribile di arricchimento personale.

Se dovessi consigliare ai nostri lettori tre film da vedere quali consiglieresti e perché?

“Il Sesto senso” un thriller paranormale attraverso il quale il regista riesce a far crollare le nostre certezze giocando sul filo della suggestione; “The Truman Show” perché ci mostra come a volte la realtà che crediamo su misura per noi non risponda veramente alle nostre aspettative, non dobbiamo accontentarci e lasciarci manipolare ma dobbiamo agire e avere il coraggio di cambiare le cose; “Billy Elliot”, un film attraverso il quale si comprende che la vera sfida è con noi stessi, che non dobbiamo lasciarci sopraffare dagli eventi ma bensì lottare per quello in cui crediamo Perseverare e non smettere mai di sognare.

Tre libri da leggere assolutamente, quali consiglieresti e perché proprio questi?

La lettura ci offre nuove prospettive e alimenta il cammino verso le nostre più alte aspirazioni. Molte Vite Molti Maestri di Brian Weiss, l’ho letto in un momento particolare della mia vita in cui avevo perso una persona cara e mi ha fornito la chiave per rialzarmi. Lo consiglio perché apre nuovi scenari sulla nostra visione della vita dopo la morte una storia vera. Le Pagine della Nostra Vita di Nicholas Sparks, commovente e romantico: Un anziano legge la storia della loro vita alla sua amata moglie malata di Alzheimer, lo consiglio perché dimostra che l’amore ha memoria e ha il potere di sopravvivere alla malattia e alla morte; Corpo che pensa mente che danza di Jerry Linch, consigliatomi a 15anni dal mio maestro di danza contemporanea Massimo Moricone. Mi ha insegnato che soltanto l’equilibrio tra corpo mente e spirito può consentire di entrare in armonia con se stessi attraverso la danza. Una lettura che aiuta ad affrontare la paura di fallire e a prepararsi al successo affrontando le sfide come opportunità.

Qual è il tuo sogno nel cassetto che ti senti di rivelarci?

Al momento vista questa pandemia l’ho chiuso a chiave! Scherzo! Sinceramente in questo particolare periodo storico che ci ha messi tutti in discussione e a dura prova la mia prima priorità futura è quella di veder crescere felice e in salute mio figlio, sogno un mondo migliore che possa  garantirgli i mezzi e gli strumenti necessari per andare incontro al suo avvenire con speranza

Dove potranno seguirti i nostri lettori?

Sulle mie pagine sempre aggiornate eledance e sul mio sito blog www.eleonorascopelliti.com.

Video YouTube Eleonora Scopelliti – Dolce GraviDanza | Promo

Prima di salutarci ecco la nostra domanda di rito: “Che cos’è per Te la genialità”?

Ritengo sia geniale saper guardare oltre con semplicità, vedere soluzioni là dove altri riescono a vedere solo problemi. Nel mio lavoro la genialità sta nella fantasia, nell’intuizione e nell’empatia. “I geni vivono la stessa vita delle persone comuni ma le danno un altro significato” Cit. Daniele Luttazzi.

Grazie Eleonora e “Balla la Vita perché Tu sei la Musica”.

Roberta e Andrea

Eleonora Scopelliti

https://www.eleonorascopelliti.com/

https://www.facebook.com/eleonorascopellitieledance/

https://www.instagram.com/eleonorascopelliti/

Eleonora Scopelliti

Roberta Cannata

https://www.facebook.com/roberta.cannata.9

https://www.instagram.com/robycannata1/

Roberta Cannata

Andrea Giostra

https://www.facebook.com/andreagiostrafilm/

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg

Andrea Giostra