Salvamamme in prima linea per rispondere in tempo reale alle necessità delle donne vittime di violenza e dei malati di Covid

0
224
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

Al via il iCovid Kit Care e il progetto pilota su Roma dell’App della “Valigia di Salvataggio” per le donne in fuga

Roma, 23 novembre 2020 – Alla vigilia della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne l’Associazione Salvamamme, da oltre vent’anni in prima linea a sostegno delle vittime di violenza e delle famiglie fragili, lancia un nuovo progetto pilota, l’app della “Valigia di Salvataggio”, che va nella direzione della massima diffusione e condivisione dell’iniziativa pensata per donne che hanno avuto il coraggio di  fuggire dalla violenza per ribaltare il proprio destino e che merita tutto il sostegno della società.

Il progetto ha all’attivo un Protocollo d’intesa con la Polizia di Stato e il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro Rugby e prevede un piano di pronto intervento con assistenza psicologica, legale e “materiale” per le donne costrette alla fuga dalla loro abitazione e che rimangono prive di ogni cosa. Da quando è stato avviato sono state consegnate 1615 valigie e valigine a donne vittime di violenza e ai loro bimbi ed in media ogni anno ne vengono predisposte più di 200 che vengono distribuite in tutta Italia. Ora, grazie alla sinergia nata con la Softlab, azienda leader in ambito informatico, partner dell’evento Women for Women against Violence che da anni promuove il progetto, Salvamamme va oltre e lancia il pilota sulla Capitale dell’app dedicata, la cui sperimentazione prenderà il via a gennaio 2021 e che, grazie a un importante sostegno e sinergia con l’Associazione Confindustria Alberghi, permetterà una risposta e un primo immediato alloggio a chi ha avuto il coraggio di fuggire dalla violenza. Ambasciatrice nel Mondo di questo importante progetto la Principessa Camilla Di Borbone delle Due Sicilie che conferma il suo impegno: “affinchè il progetto, per la sua unicità e importanza sia riconosciuto e sostenuto a livello mondiale”.

Salvamamme non si è fermata neanche durante il lockdown e, anche se c’è stata una riduzione delle richieste causata dall’incessante controllo del partner violento, ci sono stati interventi anche su casi particolarmente gravi, per cui lo strumento emergenziale come quello proposto dall’app diventa fondamentale.

Si sono invece amplificati i dati legati alle richieste delle persone in grave difficoltà a causa della pandemia che, oltre alla problematica della sopravvivenza, si trovano anche a dover far fronte, spesso, alle necessità dei parenti ricoverati o chiusi in casa propria in quarantena.

Grazie al supporto di BNL, dal piano complessivo di sostegno all’emergenza Covid-19 del Gruppo BNP Paribas con il progetto “Famiglie in Emergenza”, che è destinato al sostegno di 500 persone fragili, è nata l’idea di inserire anche il Covid Care Kit composto da pigiama, pantofole, prodotti per l’igiene e dispositivi di protezione (gentilmente donati da John Paul Mitchel), biancheria e quanto necessario in base alle singole situazioni. I primi cento kit personalizzabili verranno distribuiti a Roma tra le famiglie e gli ospedali che ne faranno richiesta. La consegna dei kit è affidata alla generosa operatività delle Fiamme Oro Rugby della Polizia di Stato e dell’Associazione Angeli in Moto da sempre al fianco dell’associazione. Spiega Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme: “convegni e parole non bastano, occorre riconquistare spazi di dignità per chi è apparentemente messo all’angolo. Le valigie come i Covid Kit sono strumenti che rispondono anche ai bisogni di cura e attenzione che vanno ben oltre alla loro materialità”.