Flaviana Pier Elena Fusi e Edoardo Flaccomio, editori e autori, pubblicano la IV edizione delle “Novelle brevi di Sicilia” | INTERVISTA

0
155
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

«La scrittura è una passione che nasce dall’anima, non arriva col tempo e nemmeno la si può apprendere; si coltiva solo nel momento in cui è riconosciuta e cioè quando si riesce a leggere con chiarezza dentro la propria anima» (Flaviana Pier Elena Fusi)

Flaviana Pier Elena Fusi

«Raccontare con le lettere la magia dell’esistere è quanto di più nobile ci sia insieme all’ineccepibile pensare e parlare.» (Edoardo Flaccomio)

Edoardo Flaccomio

Ciao Flaviana, ciao Edoardo, benvenuti e grazie per la vostra disponibilità. Siete editori e scrittori. Come vi volete presentare ai nostri lettori nel vostro lavoro letterario e editoriale?

Flaviana: mi piace definirmi autrice, perché credo nella responsabilità che si afferma con questa parola. Tutti siamo scrittori, ma definirsi autori implica il rispetto e l’impegno che si ha verso il pubblico. Non si scrive per sé stessi ma per comunicare un messaggio che è nel cuore, per sancire con il lettore un patto che comporta necessariamente la responsabilità verso ciò che si afferma. Mi prendo la piena responsabilità di ciò che dico. Sono fiera di aggiungere al mio curriculum di esperienze di vita quella di editor, affidatomi da Biblios edizioni. Sono un tramite fra l’editore e i potenziali autori, ma soprattutto mi piace considerarmi ponte comunicativo fra il singolo e il tutto.

 Edoardo: sono dottore in fisica e ancora docente di matematica e fisica. La mia passione per lo studio e per la scrittura ha reso possibile un percorso in ambito scientifico e spirituale. Studiando con la saggista Dominique Aubier, già conosciuta presso l’intellighenzia francese per i suoi numerosi lavori, ho avuto il piacere di conoscere a fondo le leggi universali celate all’interno dei testi sacri, in particolare della tradizione ebraica. Grazie alle informazioni apprese dalla spiccata erudizione di questa donna, ho a mia volta scritto il saggio Testa e Croce, giunto peraltro al terzo posto nel premio internazionale GOLDEN ASTER BOOK indetto da ASTER ACADEMY INTERNATIONAL https://www.asteracademy.com/ per la sezione saggistica inediti, nel mese di dicembre 2019. Biblios darà voce a tale lavoro pubblicandolo agli inizi del mese di gennaio 2021. Ho collaborato con lo scrittore Dominique Blumenstihl Roth ed il regista Olivier Verger alla creazione di un cd audio narrante ‘il primo viaggio intorno al mondo di Ferdinando Magellano’, trasmesso nelle migliori radio intercontinentali e che ha reso possibile il mio avvicinamento oggi anche alla storica Radio CRT. Non da meno hanno influito sulla mia crescita interiore le collaborazioni con lo scrittore bolognese Roberto Roversi.

Chi è invece Flaviana e chi è Edoardo nella quotidianità al di fuori dal lavoro e dall’editoria?

Flaviana: sono mamma prima di qualsiasi altro ruolo, ma anche imprenditrice sempre pronta a mettersi in gioco e a cercare opportunità.

Edoardo: sono un ricercatore dello spirito e della VERITÀ oltre la cortina delle illusioni giornaliere.

Quest’anno, nel 2020, avete fondato la casa editrice “Biblios edizioni” di Bari-Verona. Ci raccontate un po’ di questa vostra avventura editoriale e al contempo imprenditoriale? Come nasce, quale l’idea che l’ha generata, quali le difficoltà che state affrontando in queste città per dar vita ad una casa editrice indipendente e come pensate di farla crescere?

Biblios Edizioni, https://www.Bibliosedizioni.it

Flaviana: ‘nulla viene per caso’. Questo il motto che governa la mia vita e la vita di tutti. La rete social è stata l’occasione per agganciare persone che erano da tempo sulle stesse connessioni di pensiero. Tutto è venuto da sé, in modo molto semplice. Sospinti dalla passione abbiamo incrociato canali comunicativi importanti fatti di riviste varie, fra le quali Mobmagazine.it e la potente collaborazione con Radio CRT che nella figura di Anna Maria Esposito ha creduto in noi e ci ha donato spazio sufficiente per evolvere e progredire, promuovendo e appoggiando i nostri progetti editoriali.

Edoardo: la necessità di portare alla luce le conoscenze ancestrali delle Leggi Cosmotemporali dei Padri dell’Umanità, già era presente nel sottoscritto. La fermata obbligatoria dovuta al famigerato Covid 19 ne ha determinato la decisione immediata. Tale STOP, annunciato da tutti i testi sacri, necessitava solo di essere visto in concreto e la discesa in campo è stata automatica, finalmente, dopo 15 anni. Si, perché non si fa mai nulla se la Vita non approva! Le difficoltà da superare sono state le solite in un’epoca di alta confusione e di ritardo civilizzatore: burocrazia, assoggettamento a spese e lungaggini. Far crescere questa casa editrice non sarà difficile perché è imperniata sulla deontologia e sul desiderio della maggior parte degli esseri terrestri: vivere in totale armonia con sé stessi, gli altri e il cosmo.

Come è nata la vostra passione per il mondo dell’editoria e dello scrivere, e qual è stato il vostro proposito, lo scopo principale nell’attività imprenditoriale?

Flaviana: la scrittura è una passione che nasce dall’anima, non arriva col tempo e nemmeno la si può apprendere; si coltiva solo nel momento in cui è riconosciuta e cioè quando si riesce a leggere con chiarezza dentro la propria anima. Lo scopo principale per noi di Biblios è comunicare un pensiero positivo e risvegliare le coscienze all’azione. Non si cambia la vita con le teorie, è indispensabile calarsi nel concreto: i nostri libri possono esserne lo strumento e su questo si incentreranno i lavori che accoglieremo nella nostra casa. A prescindere dall’argomento, tutti devono essere accomunati da una fattività etica e sospinti dall’anima senziente.

Edoardo: scrivere non è puro diletto, né soddisfazione dell’ego, quanto un’esacerbata attenzione verso le lettere che discendono direttamente dall’invisibile nel Cosmo, sulla terra e nelle nostre teste. A tal proposito, il marchio utilizzato dalla Biblios

.. illustra proprio la ventitreesima lettera dell’alfabeto ebraico, della quale si erano perse le tracce se non fosse per la sagacia della saggista Dominique Aubier, che l’ha riscoperta in un versetto originale della Torah scrivendo un saggio in proposito di cui ne sono stato attento lettore. Ascoltare il flusso parlante del Cielo è un’azione magica che nulla ha a che vedere con il puro desiderio di scrivere per soddisfare l’ego. I termini difficili sono aboliti in tronco in favore della genuina semplicità e chiarezza. Questa attività imprenditoriale è solo una risposta ai dettami universali di cui mi faccio garante insieme all’editor Flaviana Fusi.

Perché secondo voi oggi è importante scrivere, raccontare con la scrittura?

Flaviana: oggi più che mai, rinchiusi ognuno nella propria casa, possiamo comprendere il potere della scrittura. Unico modo per stare in connessione con il resto del mondo, basta uno schermo e un dito per non essere più da soli. L’importanza di imparare a comunicare è all’origine delle nostre scelte di vita. Riuscire a farci comprendere, vuol dire entrare in relazione e più entriamo in relazione più creiamo una società felice.

Edoardo: scrivere fa onore alla Creazione quando le parole scorrono pure, impeccabili, prive di prosopopea e volte alla felicità dell’animo altrui e di conseguenza del Mondo in cui viviamo, poiché ogni singolo essere vivente, dall’atomo alle galassie, è chiamato in causa. Raccontare con le lettere la magia dell’esistere è quanto di più nobile ci sia insieme all’ineccepibile pensare e parlare.

Qualche giorno fa, il 29 dicembre 2020, con la vostra Casa Editrice avete pubblicato la IV edizione delle “Novelle brevi di Sicilia” del palermitano Andrea Giostra. Il libro, come abbiamo letto in diversi magazine online, nelle precedenti 3 edizioni, si legge anche gratuitamente. Come mai una casa editrice decide di pubblicare il cartaceo di un libro che da sempre si può leggere anche online? Qual è la ragione di questa scelta editoriale e imprenditoriale e quali risultati vi aspettate come editori e imprenditori?

“Biblios ed.”, Bari e Varese, dicembre 2020. “Novelle brevi di Sicilia”, IV edizione

Flaviana: la ragione di questa scelta consiste nell’affermare che la nostra casa editrice, anche quando un libro è già ampiamente conosciuto, dà e fa la differenza. Un’opera che esce dalla Biblios ha sicuramente un’impronta speciale dovuta alle capacità di indagine dell’editore Edoardo Flaccomio e dalla curiosità che non mi abbandona mai.

Edoardo: il fascino del libro resta e resterà inalterato per altri secoli ancora. Questa certezza da editore e imprenditore ha spinto il sottoscritto ad accettare la sfida. Coloro che hanno letto gratuitamente on line le Novelle brevi di Sicilia, sicuramente avranno il piacere di avere fra le mani un libro in ‘carta e ossa’ che concretizzi quanto gustato in un primo momento in maniera soft.

Le Novelle brevi di Sicilia sono anche state pubblicate a puntate, in una sorta di Romanzo d’appendice tipico di fine Ottocento inizio Novecento, in diversi magazine online, sia nazionali che regionali. Tutte le Novelle si possono anche ascoltare,  da YouTube e da Watch Facebook nelle recite e interpretazioni di oltre 20 tra attrici e attori professionisti e semiprofessionisti che hanno prestato la loro arte recitativa nell’interpretare tutte le Novelle brevi di Sicilia. Tutti questi canali hanno portato ad un numero di lettori che supera le 150 mila persone. Qual è la valutazione e le considerazioni che fa un editore come Biblios rispetto a questi fatti e soprattutto a questi numeri raggiunti da un libricino di racconti siciliani conosciuto attraverso i social?

Flaviana: nell’anima del commercio l’autopromozione è la prima caratteristica che un editore guarda nella scelta dell’autore. In questo particolare caso con il dottor Andrea Giostra ci ha spinto la grande stima reciproca che ci vede a collaborare in più progetti editoriali.

Edoardo: i numeri come le parole, parlano. Le cifre menzionate lasciano una traccia profonda e fanno ben pensare. Di certo l’autore Andrea Giostra è il primo beneficiario di tanto successo e la casa editrice Biblios non può che essere orgogliosa di pubblicare il lavoro affidatogli.

La vostra edizione, come avete scritto nei portali ufficiali della casa editrice, è arricchita con una premessa di Flaviana Pier Elena Fusi e la copertina tratta da una cartina geografica antica è piacevolmente rivista da un giovanissimo grafico. Ci presentate brevemente questi artisti e letterati che hanno dato il loro prezioso contributo alla vostra edizione delle Novelle? Diteci qualcosa di loro per farli conoscere un po’ di più ai lettori del nostro giornale.

Flaviana: voglio ricordare che l’intera opera è frutto della casa editrice Biblios, non ci avvaliamo di nessun artista esterno perché abbiamo dato priorità all’ecclettica personalità dell’autore dottor Andrea Giostra, utilizzando simbologie ed archetipi specifici della Biblios edizioni.it

Edoardo: la premessa di Flaviana Pier Elena Fusi come incipit del libro di novelle, è un inno al Qorban, ovvero alla Fusione degli Opposti nord-Sud. La copertina è stata finemente costruita dalle abili intenzioni del giovanissimo Alessandro Pascazio.

Ci raccontate qualcosa di questa raccolta di Novelle siciliane? Senza ovviamente fare spoiler… solo per incuriosire i nostri lettori affinché vadano a comprarlo in libreria o nei portali online.

Flaviana: Un vecchio Nokia E90 è lo strumento che dà l’avvio alle novelle. Il protagonista affida al cellulare i pensieri quotidiani e come in un diario di bordo, segna l’incedere del suo cammino di vita. Trattiene invariate le emozioni di quegli sguardi furtivi sull’intorno, che regalano intonsi e immacolati attimi di storia. Un fluire di pensieri, raccontati così, a bocca chiusa e con penna veloce. Una calcarea visione raccoglie umori altrui che con il loro bisogno di mostrarsi e di mostrare, divengono cibo per l’osservatore. Innesca scintille mirabolanti questo autore, come i lapilli infuocati dell’Etna, scoprendo la sua vulcanica intimità. La passione lo accompagna e come su una giostra mostra gli alti e i bassi dell’esistere. È la naturale esuberanza del maschio a vincere ovunque, offrendo quei frutti straordinari, pronti per essere colti dal lettore. Una sfida cruda di un personale che diviene pubblico suggerimento: navigare la vita con slancio per uscirne vittoriosi.

Edoardo: le Novelle brevi di Sicilia annunciano ciò che tutti cerchiamo: una passione, un sentimento vero. Qualcosa che è sempre un palmo avanti a noi e che cerchiamo di raggiungere a tutti i costi, anche al prezzo di cadute improvvise di tono e di vita. Di fronte alle novelle chiunque può rispecchiarsi e trarre una lezione di vita.

In quali librerie, della Puglia, Veneto e Lombardia o di altre regioni, i nostri lettori potranno trovare il cartaceo della IV edizione delle Novelle brevi di Sicilia?

Flaviana: faccio affidamento sulla mitica Hoepli di Milano in quanto già detentrice dei nostri libri. In Lombardia anche Brescia è tra i distributori, in Veneto, per quanto riguarda Verona, segnalo la Elephant book, libreria specializzata nell’introvabile: https://www.elephantsbooks.com/

Edoardo: il cartaceo può essere acquistato sul sito web  www.Bibliosedizioni.it  ma anche in alcune librerie di Bari e provincia che anticiperanno quelle dell’intero territorio italiano.

Quali sono secondo voi le caratteristiche, le qualità, il talento, che deve possedere chi scrive per essere definito un vero scrittore? E perché proprio quelle?

Flaviana: parto dal presupposto che chi scrive abbia qualcosa da comunicare, purtroppo, spesso non è così. Troviamo scrittori che scrivono per celebrare il loro ego, per promuovere parole raccolte in fila dal vocabolario: asettiche, ridondanti, senza significato logico e più gravemente senza morale. Non c’è un’etica nella sola voglia di raccontare utilizzando parole-chiave che hanno il solo scopo di colpire l’ignaro lettore, non c’è un’etica nel solo desiderio di vendere, di fare business. Le caratteristiche di uno scrittore sono poche: deve emozionare, far sognare, incuriosire e necessariamente comunicare un contenuto.

Edoardo: lo scrittore è una persona umile, aperto a sé stesso e a al mondo. Non ha ambizioni, scrive per il piacere di scrivere, per la gioia che può infondere nel lettore.

In Italia ogni anno si pubblicano tra i 75 e i 80 mila nuovi titoli, con le 1809 case editrici attive nel nostro Paese (dati del 2018, fonte “The Book Advisor” del 20 aprile 2020: https://www.thebookadvisor.it/news/articoli/quanti-libri-si-pubblicano-in-italia-e-in-quali-regioni-si-legge-di-piu/). La media ponderata di vendita di ogni nuovo titolo è di circa 50 copie, mentre chi legge effettivamente tutta l’opera letteraria acquistata non supera il 10%, il che vuol dire che delle 50 copie vendute solo 5 vengono effettivamente lette da chi acquista in libreria o nei distributori online. Partendo da questo dato numerico, che per certi versi fa impressione e ci dice chiaramente che in Italia non si legge o si legge pochissimo, secondo voi cosa si dovrebbe fare per migliorare questa situazione? Cosa dovrebbero fare gli editori per far aumentare il numero dei lettori e degli appassionati ai racconti e alle storie da leggere?

Flaviana: sicuramente selezionare.  Non tutti possono essere chiamati autori, mentre oggi il mercato dice proprio il contrario.

 Edoardo: il vero scrittore ammalia il lettore per il suo essere semplice e diretto, dalla prima pagina all’ultima, deve saper cogliere ciò che l’animo della gente ricerca veramente. Questo fa di lui un vincente. La quantità di libri oggi in circolazione è ricca di notizie inutili, ormai fuori luogo e fuori tempo massimo.

Quali sono i prossimi progetti e i prossimi appuntamenti della vostra Casa Editrice? A cosa state lavorando in questi giorni?

Flaviana: proprio in questi giorni mi sto occupando della selezione degli autori che entreranno a far parte del librosaggio numero 2. Nel primo: Da un’avversità nasce un’opportunità, pubblicato di recente dalla Biblios, sono entrati a far parte 20 autorevoli personaggi tra i quali proprio il Dottor Andrea Giostra.

Edoardo. I nostri progetti si orientano sulle presentazioni in loco dei testi pubblicati, sulla loro divulgazione capillare e specifica. In particolare posso menzionare Radio CRT, nel salotto di ‘Blaterando’, programma condotto dalla responsabile della testata giornalistica Anna Maria Esposito, vengono invitati sempre più spesso gli autori di Biblios. Una radio come partner è il connubio giusto per fare di un libro comunicazione.

In quali canali social i nostri lettori potranno seguire la vostra Casa Editrice?

Flaviana e Edoardo: www.bibliosedizioni.it , Facebook, Mobmagazine, YouTube, www.radiocrt.it, LinkedIn, Instagram, Pinterest.

Come volete concludere questa chiacchierata e cosa volete dire a chi leggerà questa intervista?

Flaviana: non smettere mai di inseguire i propri sogni, a volte per realizzare ciò che ci siamo prefissati, la chiave può arrivare proprio da un libro.

Edoardo: a chi leggerà questa intervista voglio dire: investite e lasciatevi rivestire dai libri.


Biblios Edizioni

https://www.Bibliosedizioni.it

https://www.facebook.com/bibliosedizioni

Flaviana Pier Elena Fusi

https://www.facebook.com/profile.php?id=100013279665264

https://www.youtube.com/channel/UC40DF8dLOGPWPY0SgLYtXeg

https://www.linkedin.com/in/flaviana-pier-elena-fusi-b4891836/

https://www.instagram.com/flaviana_pier_elena_fusi/

Edoardo Flaccomio

https://www.facebook.com/edoardo.flaccomio.14

https://www.youtube.com/channel/UCsrKKnzdZ7sLZkg-BmDiAqA

https://www.linkedin.com/in/edoardo-flaccomio-4872531b6/

https://www.instagram.com/biblios_edizioni/

 CRT Radio

http://www.radiocrt.it/

Aster Academy

https://www.asteracademy.com/

 Andrea Giostra

https://www.facebook.com/andreagiostrafilm/

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg

Interviste ad Andrea Giostra | Play List su Canale YouTube “Andrea Giostra FILM”: