“Associazione Culturale Castrum Martinae 2015” ǀ Martina Franca (TA) ǀ Intervista di Maria Teresa De Donato

0
318
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

 

In questi ultimi trent’anni abbiamo assistito, a mio modesto avviso, ad un decadimento a tutti i livelli – morale, etico, politico, sociale e soprattutto culturale. Come italiani – a prescindere dal vivere in Patria o all’estero – non possiamo che essere felici ed orgogliosi quando vediamo che malgrado il degrado evidente sono in molti a darsi da fare, soprattutto nell’ambito della cultura.

Come italiana emigrata negli USA da quasi 26 anni posso dire che è una grande gioia vedere in tutt’Italia il pullulare di iniziative e di Associazioni culturali che operano sul territorio e si danno veramente da fare per diffondere la cultura e l’arte a tutti i livelli ed in ogni modo a loro possibile. Una delle Associazioni che mi ha particolarmente colpito e che si distingue in modo eccellente per l’ottima organizzazione, l’affiatamento dei suoi soci e le tante iniziative che prende e presenta al pubblico è sicuramente l’Associazione Culturale Castrum Martinae di Martina Franca (Taranto)

È, quindi, un grande onore per me ospitare oggi sul mio Blog e Salotto Culturale Virtuale il Presidente Aldo Narcisi.



MTDD: Grazie, Aldo, per aver accettato l’invito e per essere mio ospite oggi. È un grande piacere poter parlare con te. Iniziamo con il presentarti: Chi sei, cosa fai nella vita, studi, e qualsiasi altra informazione tu voglia condividere con il nostro pubblico di lettori.

Aldo: Buonasera Maria Teresa, grazie a te per questa intervista innanzitutto perché a te ci legano una grande stima ed affetto e perché questa è sicuramente una grande opportunità per far conoscere la nostra associazione e le finalità per cui opera sul territorio.

Sono Aldo Narcisi, il presidente dell’Associazione culturale Castrum Martinae 2015 e nella vita sono un decoratore d’interni da più di 25 anni, amante dell’arte in tutte le sue sfaccettature, delle tradizioni e della storia della mia città.

 

MTDD: Aldo come ti è venuta in mente l’idea di dar vita ad un’Associazione Culturale e perché ne hai sentito il bisogno?

Aldo: Tutto nacque 7 anni fa da una semplice pagina Facebook in cui, con un gruppo di amici, divulgavamo foto storiche e post sulle tradizioni e la storia locale. In seguito, spinti dall’amore per la nostra città, decidemmo di fondare una vera e propria associazione culturale per poter meglio valorizzare i beni culturali, ambientali e le tradizioni in favore di tutta la collettività martinese.

 

MTDD: Nel panorama culturale pugliese, e soprattutto in quello di Martina Franca, qual è esattamente il ruolo che svolge la vostra Associazione ed in che modo ritenete di distinguervi dalle altre che operano nel vostro settore?

Aldo: L’Associazione Castrum Martinae fondata nel 2015, è un’associazione culturale senza scopo di lucro, che si propone di divulgare e promuovere la cultura e l’arte in tutte le sue forme: poesia, musica, pittura, attraverso presentazioni letterarie, reading poetici, mostre pittoriche e fotografiche, concerti. Tra le peculiarità dell’associazione vi è una particolare attenzione alla salvaguardia, promozione e divulgazione delle tradizioni, della martinesità e della storia locale, attraverso spettacoli in vernacolo e l’organizzazione di tour nel centro storico, per far apprezzare sempre di più le bellezze architettoniche e la storia della nostra città, inoltre ci avvaliamo anche di riproduzioni audiovisive multimediali e vari social network.

Rispetto alle altre associazioni ci distinguiamo perché abbiamo la fortuna di avere nell’associazione un nutrito parterre di artisti, fatto da pittori, poeti, scrittori, fotografi, attori e musicisti e ciò ci consente di operare contemporaneamente in tutti i settori culturali e quindi di essere molto attivi e presenti nella vita culturale e artistica del nostro territorio.

 

MTDD: Fate una selezione per quanto riguarda l’accettare eventuali nuovi soci? Devono avere requisiti particolari?

Aldo: No, non facciamo nessuna particolare selezione; in genere chi si approccia a noi ha i nostri stessi interessi e condivide le finalità socio-culturali della stessa Associazione e quindi può tranquillamente farne parte chiedendone regolare iscrizione.

 

MTDD: Con quale criterio stabilite il tema dei vostri eventi?

Aldo: Spesso, prendiamo spunto dal periodo dell’anno e realizziamo eventi a tema nazionale e internazionale come ad esempio “Trame d’arte contro la violenza sulle donne” il 25 novembre, Castrum in love” per il 14 febbraio, giorno di San Valentino, durante le festività natalizie lo spettacolo in vernacolo “Illumina il Natale” o anche omaggi alle mamme ed ai nonni nei giorni a loro dedicati. Poi svolgiamo anche altri eventi culturali su proposta dei soci o su proposta di terzi, come presentazioni letterarie, mostre di vario genere, concerti e reading poetici e letterari.

 

MIDD: Per l’organizzazione di eventi, vi siete mai avvalsi di sponsors, patrocini, o anche solo partnerships con altre associazioni e se sì, in quali casi?

Aldo: Realizziamo molti eventi in cui ci avvaliamo del patrocinio del Comune di Martina Franca, come lo spettacolo ormai giunto alla VI edizione “Illumina il Natale” e che purtroppo quest’anno non si è svolto a causa del Covid 19, per la cui realizzazione ci avvaliamo anche di alcuni sponsors, inoltre il patrocinio del Comune ci è stato concesso per alcune presentazioni letterarie, per le mostre di corredo e vestiti d’epoca inerenti la nascita e il matrimonio e per mostre di foto d’epoca, ma anche mostre di foto attuali della nostra bella città. Inoltre il patrocinio ci è stato concesso anche per gli eventi di “reading, music and fashion” realizzati in correlazione con le mostre di Pablo Picasso e Andy Warhol, che il comune di Martina Franca ha ospitato nel Palazzo Ducale negli ultimi due anni, eventi fatti in collaborazione dell’associazione culturale Artava di Taranto e del Turisport Europe.

Molti altri eventi sono stati realizzati con la collaborazione di altre associazioni locali: Associazione “Artemozioni”, Associazione culturale “Riflessi d’arte”, Associazione “la Cutizza” 2010, Associazione “Amar Down”, Coordinamento Associazioni “C. A. V. Martina Franca” e Associazione Culturale “Artava”.

 

MTDD: Palazzo Ducale è l’unica sede in cui organizzate i vostri eventi o ce ne sono altre? Potete dare qualche cenno storico circa la vostra bellissima ed altrettanto suggestiva cittadina barocca e questo stupendo Palazzo?

Aldo: Il Palazzo Ducale non è l’unica sede in cui realizziamo i nostri eventi, spesso prendiamo in affitto altre sedi, soprattutto nel centro storico, come la sede dell’Associazione Artigiana, dove siamo soliti realizzare mostre d’arte ed altri eventi culturali. Altre volte siamo stati gentilmente ospitati dai proprietari di alcuni negozi o bar di Martina, che hanno messo a disposizione i loro spazi perché potessimo svolgere i nostri eventi

Adesso rispondo molto volentieri alla tua domanda inerente alla nostra bella cittadina barocca ed al suo Palazzo Ducale.

Martina Franca è un’incantevole cittadina in stile barocco-rococò, che sorge su un altopiano di origine carsica che la colloca a 400 metri sul livello del mare. Le origini antichissime di questa città sono testimoniate dai numerosi ritrovamenti delle popolazioni che vi abitarono già in epoca preistorica, ma il nome con cui è conosciuta, le è stato dato per la prima volta da Filippo I D’Angiò, che nel riconoscere a Martina Franca privilegi perpetui come le franchigie, la ribattezzò in questo modo. L’epoca di più grande splendore per questa città è stato il ‘700, periodo in cui vennero costruiti i monumenti più importanti e le chiese che ancora oggi dominano il centro storico. Il barocco è lo stile che spadroneggia, lo si ritrova infatti nei tantissimi edifici ed in questo luogo ha assunto dei connotati caratteristici che lo distinguono dalle altre declinazioni di questa corrente artistica ed architettonica, si parla non a caso di barocco martinese.

La migliore rappresentazione di questo incredibile stile è senza dubbio la Basilica di San Martino, eretta nella seconda metà del XVIII secolo per volere dell’arciprete Isidoro Chirulli. Passando per le stradine del centro di Martina Franca si viene inevitabilmente catturati dalla maestosità di questa chiesa, la facciata, in cui è raffigurata la statua del santo patrono, è imponente e molto suggestiva, dal caratteristico colore bianco dei marmi, con la rappresentazione di una scena simboleggiante la pietà e fratellanza, in cui il santo condivide un mantello con un mendicante.

Transitando per Piazza Roma, ci si imbatte nel famoso Palazzo Ducale, costruito per volontà del duca Petracone V Caracciolo nel seicento ed oggi sede del Municipio, Il palazzo non fu mai ultimato, così come era stato originariamente progettato, a causa delle ingenti spese; fu solo parzialmente terminato nell’ala orientale per opera del Duca Francesco III nel 1773. La facciata, realizzata in tipico stile barocco, è divisa orizzontalmente da una balconata in ferro battuto, opera di maestri locali, e verticalmente dalle lesene. All’interno sono presenti delle bellissime tempere nelle sale dell’Arcadia, del Mito e della Bibbia e nella Cappella dei Duchi egregiamente decorate a tempera da Domenico Carella nel 1776.

MIDD: Da un paio di anni vi seguo regolarmente ed io stessa ho avuto il grande piacere ed onore di essere stata – anche se solo virtualmente – ospite di alcuni vostri eventi in cui avete presentato, tramite introduzioni e letture, anche i miei romanzi Oceano di Sensi e Anelli Mancanti, cosa che mi ha resa molto felice e di cui vi ringrazio di cuore. So che tra i soci dell’Associazione Castrum Martinae ci sono artisti di ogni tipo – da pittori a poeti, da scrittori a fotografi a musicisti. Sia voi del Comitato Direttivo sia tutti i membri dell’Associazione siete molto impegnati, ma la cosa che più mi colpisce è lo spirito positivo e costruttivo che emanate e che fa onore a voi tutti.

Come siete riusciti a creare un gruppo così armonioso?

Aldo: Ognuno di noi mette a disposizione le proprie competenze con spirito di collaborazione, siamo tutti uniti chiaramente dall’interesse per l’arte, la cultura, le tradizioni e l’amore per la nostra bellissima città, tutto ciò ci consente di operare per raggiungere obiettivi comuni.

 

MTDD: Ci sono altri aspetti che non abbiamo citato e che ti farebbe piacere menzionare?

Aldo: L’associazione culturale Castrum Martinae è un’associazione prettamente di volontariato, quindi non a scopo di lucro e mi fa piacere sottolineare che tutti i soci e gli artisti che si adoperano per la realizzazione degli eventi, lo fanno gratuitamente. Tutti noi siamo solo e unicamente animati dall’amore per la nostra città e dalla passione per l’arte e per la cultura. Ogni evento che riusciamo a realizzare è certamente frutto di grandi sforzi e sacrifici da parte di tutti, ma ci ripaga ampiamente il consenso dei nostri sostenitori che diventano sempre più numerosi e questo ci rende sicuramente molto orgogliosi.

 

MTDD: Se qualcuno volesse mettersi in contatto con voi e magari venirvi a trovare, in che modo potrà farlo?

Aldo: Può farlo contattandoci attraverso le nostre pagine e gruppo Facebook: https://www.facebook.com/Ass.CulturaleCastrumMartinae/

Oppure tramite nostro canale Youtube:  https://youtube.com/c/ASSOCIAZIONECastrumMartinae

ed ancora attraverso la nostra email: castrummartinae@libero.it

 

MTDD: Per il 2021 ho vari progetti in mente tra cui quello di ospitare alcuni artisti della vostra Associazione che spero accetteranno l’invito. Grazie ancora per aver partecipato a questa intervista, ma soprattutto grazie a voi come Comitato Direttivo e a tutti gli amici della Castrum Martinae per essere ciò che siete e per il vostro grande ed apprezzatissimo impegno in ambito culturale. Il tutto vi rende onore.

Aldo: Un sentito grazie a te, cara Maria Teresa, per la tua accogliente ospitalità e la tua gentilezza, grazie per questa bellissima intervista in cui ci hai dato la possibilità di mettere in luce il nostro sforzo comune di operatori culturali sul nostro territorio, ma anche di far apprezzare la nostra bella città. Grazie anche per l’invito esteso agli artisti della nostra associazione ad essere futuri ospiti sul tuo Blog e Salotto Culturale Virtuale, ne saranno sicuramente molto lieti. Ti porgo il saluto e l’abbraccio di tutto il Comitato Direttivo e di tutti i soci… grazie di cuore, è stato un grande onore per la nostra associazione.