Concetta Antonelli e il suo ultimo libro KalenDiario

0
128
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

Bentrovati nella rubrica “Voci del cuore”, oggi voglio dare spazio ad un’autrice dal cuore d’oro o come lei stessa ha affermato: “una casalinga con molte riserve e qualche optional”.

Concetta che cosa diresti a chi si imbatte per la prima volta nella lettura del tuo libro, è stata una scelta voluta realizzare storie brevi?

La scelta è quella più congeniale al mio genere di scrittura, sono piuttosto sintetica, infatti amo anche scrivere poesie.

Il tuo rapporto con la tua terra, la tua città natale quanto ti hanno influenzato nella realizzazione del tuo libro?

Il rapporto con la mia terra d’origine non è esclusivo, sono cresciuta in giro per l’Italia, questo sì che ha influenzato ciò che sono…

Il tuo percorso, quello che ti ha portato a essere consapevole di voler scrivere un libro…

Tutto è passato attraverso la lettura, ho letto tanto e ho pensato che volevo scrivere anche io, fermare su carta pensieri e sensazioni.

Dove ti vedi di qui ai prossimi 5anni? Accanto a quali nomi in libreria?

Questa risposta può essere data a tanti livelli: livello sogno, livello realistico, livello ottimistico…scelgo l’ottimistico: mi vedo nelle librerie inserita in una letteratura locale di rispettabile livello qualitativo.

 

Cosa diresti a chi non ti conosce e vede per la prima volta il tuo libro promosso sul web o in libreria? Perché dovrebbe sceglierlo tra tanti?

Direi di provare a leggere un mio libro, perché probabilmente ci si ritrova un po’ di se stessi, perché parla di sentimenti e di umanità, perché tiene compagnia. Ecco, questo è quanto spero davvero, un buon libro, che tenga buona compagnia! Detto questo ti ringrazio per lo spazio che mi hai dedicato su Mobmagazine e vi saluto al prossimo libro!