“Questi racconti … sembra rappresentino un pretesto dell’autore per descrivere con eccezionale chiarezza ed efficacia i luoghi siciliani a lui cari…” | L’inedito “Mastr’Antria e altri racconti” letto dalla scrittrice Angiolina Barone

0
397
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono tutti racconti godibilissimi, narrati con grande partecipazione ed incisività, tanto che al lettore alla fine sembra di conoscerne personalmente i vari protagonisti, la loro mentalità, il loro modo di concepire la vita, il modo in cui reagiscono ad un impulso, ad un accadimento.

Ma conoscendo l’autore come siciliano innamorato della sua terra, si è indotti al sospetto che questi racconti, pur se articolati e ricchi di introspezione, rappresentino un pretesto dell’autore per descrivere con eccezionale chiarezza ed efficacia i luoghi a lui cari.

Si tratti di angoli naturali, ameni posti in cui il salmastro impregna l’azzurro assoluto o vetusti uliveti dai tronchi scolpiti dal tempo o giardini colorati olezzanti di zagare, oppure si tratti di spazi cittadini, antiche magioni adibite ad alberghi o confortevoli abitazioni o eleganti punti di vendita o di ritrovo soffusi dall’aroma intenso di caffè, o ancora chiese preziose e suggestive profumate d’incenso, l’autore se ne dimostra non solo profondo conoscitore, ma anche appassionato amatore.

Andrea Giostra, “Mastr’Antria e altri racconti”, inedito

Proseguendo poi nella lettura ci si rende conto che ogni racconto ha una propria connotazione e tende ad una precisa finalità, e che la coinvolgente descrizione del luogo che gli fa da sfondo serve a fare entrare il lettore nella scena della narrazione, gliene fa gustare l’atmosfera, lo fa assistere, partecipare all’azione.

E così ogni brano assume un suo tratto caratteristico e si manifesta come racconto d’amore, di tradimento, di costume; appassionato, critico, ironico; in forma epistolare o giornalistica o introspettiva.

L’amore per la sua Sicilia non preclude però all’autore il gusto di ironizzare su alcune caratteristiche peculiari dei siciliani. Come quando parla di Ferdinando che mentre è a letto con la sua amante risponde alla moglie che gli telefona per dirgli di andare a prendere i picciriddi a scuola, subito, perché la bambina è indisposta. E poi passa il cellulare all’amante avvinghiata a lui, perché la moglie, credendo di parlare con la segretaria del marito, che pensava stesse lavorando, la vuole invitare a pranzo. E la ragazza, che si era illusa di vivere un’autentica storia d’amore, resta basita di quella inusitata, boccaccesca disinvoltura di Ferdinando, che invece la vive come una normalità, ma solo perché lei è del nord, di Verona…

Oppure quando dice che un veneto, o un tedesco, quando “dicono una cosa la dicono sul serio. E poi la fanno sul serio. In Sicilia non era così. Tutti dicevano tutto. Tutti dicevano minchiate sapendo che stavano dicendo minchiate. Tutti promettevano tutto e nessuno manteneva mai niente. Nella vita di tutti i giorni, in famiglia, negli affari, in politica…”

L’ultimo racconto, Mastr’Antria, si compone di otto capitoli, ognuno dei quali con un titolo diverso, e narra dei nonni dello scrittore e dei rapporti che egli, anni prima, intratteneva con loro nella casa in campagna. Il ragazzino era attratto in modo speciale dal nonno, Mastr’Antria, e dai suoi racconti.

Visto che durante la Seconda guerra mondiale era stato catturato in Africa dagli Inglesi e poi condotto in nave, con un viaggio durato tre mesi, in Australia, dove era rimasto per sette anni, il vecchio nonno , stimolato dalle domande del nipotino, parlava spesso di quella lunga prigionia.

Ma non come di angherie subite e di patimenti sofferti, ma come di un’esperienza positiva, visto che ai prigionieri veniva chiesto solo di lavorare nelle fattorie, dove erano trattati con riguardo e nutriti molto bene.

Mastr’Antria poi, che sapeva cucinare, con le sue molto apprezzate, irrinunciabili brioche era riuscito a stabilire rapporti con gli ufficiali inglesi che si potevano definire quasi di amicizia.

Il racconto va avanti così, con raffigurazioni dal carattere bucolico e descrizioni dei commilitoni che dividevano con lui la prigionia, degli Inglesi che frequentavano e delle famiglie australiane presso cui lavoravano.

Niente lascia presagire la repentina, drammatica conclusione che si abbatte sul lettore come una stoccata.

Ma che trasforma quel lungo racconto sereno in una storia che si tinge intensamente dei colori foschi della tragedia.

Angiolina Barone

(Scrittrice)


 

L’autore Andrea Giostra

https://www.facebook.com/andreagiostrafilm/

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg

Andrea Giostra al mercato di Ballarò a Palermo

Interviste ad Andrea Giostra | Play List di YouTube:

Interviste ad Andrea Giostra | Play List di Facebook:

https://www.facebook.com/watch/124219894392445/2499554480294100/

Pagina ufficiale Facebook di “Mastr’Antria e altri racconti”:

https://www.facebook.com/MastrAntria

LE RECITE DEI RACCONTI E DELLE NOVELLE REALIZZATE DA 25 ARTISTI, ATTRICI E ATTORI:

Se il lettore volesse ascoltare i video-clip da YouTube o da Facebook Watch, con tutti gli artisti (sono oltre 25 attori e attrici professionisti e semiprofessionisti) che hanno letto e interpretato i racconti e le novelle siciliani, li potrà trovare nei link a seguire:

da YouTube:

“Audio-letture di oltre 100 Novelle e Racconti siciliani” | Leggono 25 artisti: attrici e attori professionisti e semiprofessionisti:

da Facebook Watch:

“Audio-letture di oltre 100 Novelle e Racconti siciliani” | Leggono 25 artisti: attrici e attori professionisti e semiprofessionisti:

https://www.facebook.com/watch/124219894392445/434295254615223

 LE NOVELLE E I RACCONTI LETTE DA VINCENZO BOCCIARELLI:

Da queste Play List di YouTube e di Facebook Watch il lettore potrà trovare tutti i videoclip delle letture e interpretazioni delle “Novelle brevi di Sicilia”, IV edizione, recitate da un grande attore di teatro e di cinema, Vincenzo Bocciarelli, allievo di Strehler e del Piccolo Teatro di Milano:

da YouTube

Vincenzo Bocciarelli – Play List su Canale YouTube

da Facebook Watch

Vincenzo Bocciarelli – Play List su Canale Facebook Watch

https://www.facebook.com/watch/124219894392445/339522750427332/

Il dipinto della copertina:

“Donna in relax”, 70cmx90cm, oil on canvas, 2017, Campey, http://www.campey.it/

“Donna in relax”, 70cmx90cm, oil on canvas, 2017, Campey, http://www.campey.it/