Gallerie: “Broken hearts gallery” apre a Palermo a piazza Rivoluzione

0
139
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Chiamata per romantici, cuori spezzati e artisti: a Palermo apre la “Broken hearts gallery” | a cura di Giorgia Görner Enrile

“Broken hearts gallery”

E se si potesse guarire dall’amore tramite l’arte?

Ti piacerebbe partecipare a un progetto artistico su di te, su di noi, sui modi in cui amiamo e perdiamo, per fare tesoro e condividere le storie di crepacuore e i tuoi beni simbolici e, perché no, anche liberarsi dei fantasmi degli ex?

Arèa, a piazza Rivoluzione 1 a Palermo, è pronta a realizzare la “Broken hearts gallery”, però serve l’aiuto di tutti coloro che vogliano condividere il loro amore e la loro separazione, con oggetti, storie e materiali multimediali.

Il materiale raccolto, dal 10 novembre sino al 31 dicembre 2021, servirà per trasformare Arèa in uno spazio pop-up per gli oggetti che l’amore si è lasciato alle spalle, per incoraggiare un movimento e un nuovo inizio per tutti i romantici ed i cuori spezzati.

Come contribuire?

Invia per posta l’oggetto fisico e la sua storia, seguendo le istruzioni del modulo di partecipazione:

https://drive.google.com/file/d/1VxazTHXewmMzYyN05cHLpNdHmeRgtEw6/view?usp=sharing

Porta l’oggetto direttamente ad Arèa, a pizza Rivoluzione 1 a Palermo, tutti i mercoledì dalle ore 18 alle 20, ma è importante che la donazione sia accompagnata dal modulo firmato.

Inoltre è possibile inviare un contributo multimediale via mail a areabhgallery@gmail.com.

Sei un artista? Arèa seleziona anche artisti che vogliano raccontare la loro visione dell’amore, sia in positivo che in negativo, in una collettiva tutta siciliana.

Invia la foto della tua opera, con nome, titolo, descrizione, tecnica e breve bio alla mail areabhgallery@gmail.com scrivendo nell’oggetto: Collettiva Arèa. Le opere non devono superare i 30 cm.

La curatrice

“Nell’epoca del consumismo relazionare, l’”amore” è sempre più fast, ma non per tutti… specialmente per coloro che hanno veramente amato e che continuano a provare un forte sentimento anche dopo la rottura. E gli oggetti che sopravvivono a una relazione, diventano testimonianza della labilità di promesse e giuramenti. Sono schegge di vita, trasfigurazioni di elementi autobiografici e, spesso, un invito a diffidare del prossimo partner, dei suoi gesti e regali, senza dare la libertà di vivere il momento e distruggere quello che potrebbe essere un grande amore”, spiega la curatrice Giorgia Görner Enrile.

La Broken hearts gallery vuol proporsi come un percorso che, partendo dal dolore, porterà alla dimenticanza ed alla rinascita di quella speranza che, per citare Schopenhauer, “come il sole tramonta da un lato poi risorge dall’altro””. Nello stesso tempo, è anche un viaggio empatico sull’amore vissuto di ognuno di noi che ricordi che, per quanto forte sia, è molto fragile”, conclude.

La “Broken hearts galleryaprirà a febbraio con una ricca programmazione di eventi tutti da scoprire.

Arèa

Arèa è un prezioso contenitore di nuove idee creative che promuovere l’immagine della Sicilia e delle sue eccellenze. Questo grazie artisti e professionisti del settore culturale che propongono un punto di vista diverso e laterale rispetto alla semplice fruizione all’arte.  Oltre ai Laboratori di design e arti applicate, Arèa progetta, organizza eventi ed esposizioni artistiche, occupandosi anche di allestimenti, grafica e comunicazione.

PER INFO

(+39) 333 20 38 126

arearivoluzione@gmail.com