Il Teatro di Cestello presentata la stagione di prosa della storica sala fiorentina

0
175
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

In cartellone tanti big: da Francesca Nunzi a Giorgia Trasselli e Fabio Ferrari e produzioni originali

“I teatri sono come piazze delle nostre città” sosteneva Paolo Poli, citato dall’attore e regista Marco Predieri nell’illustrare il nuovo cartellone del Teatro di Cestello, accanto al direttore artistico Marcello Ancillotti. Un programma ricco e vario, sostenuto dal Comune di Firenze, con i contributi di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Unicoop Firenze, dove grandi nomi della scena nazionale si intrecciano alle produzioni originali della Compagnia Stabile. Il Cestello dunque si auto definisce una piazza, aperta su una delle più belle piazze di Firenze e dedica la prossima inaugurazione, del 20 e 21 novembre, proprio alla sua e nostra città, con la diva Donatella Alamprese impegnata nel recital “Serenata a Firenze”, con cui nel 2019 ha debuttato in Giappone, in occasione del cinquantennale dell’anniversario del gemellaggio tra il Capoluogo Toscano e la città di Kyoto. Dopo una tre giorni, l’ultimo fine settimana di novembre, con il Festival di Cantiere Obraz: “Il respiro del Pubblico” saremo già a dicembre, mese dedicato al Natale, avviato dalla commedia “13 a tavola” interpretata e diretta da Marco Predieri, accanto a Maria Rita Scibetta. L’8 dicembre arrivano Cinzia Berni e Francesca Nunzi con la scoppiettante nuova commedia “Chi m’ha vista”, 11 dicembre il concerto dei Broadway Shots, quindi dal 17 al 24 il classico di Dickens “Canto di Natale” per la regia di Marcello Ancillotti. Il 31 dicembre, repliche fino a dopo l’Epifania, si brinda con “La supposta eredita del cavalier Nencioni”, noir comico di Stefania Mancini e Maurizio Faggi. Il 15 e 16 gennaio Matteo Vacca e Morgana Giovanetti saranno protagonisti della nuova commedia di Massimiliano Bruno “Bugie” per la regia di Marco Simeoli, che vedremo anche in scena il 5 e 6 febbraio in “Manca solo Mozart”. A gennaio arriva Giorgia Trasselli con “Indagine su Alda Merini: non fu mai una donna addomesticabile” (22-23/01) mentre il 12 e 13 febbraio Ciro Esposito, Salvatore Catanese e Rosario Minervini saranno protagonisti di “Tutti già per terra”. Ancora il 26 e 27 febbraio Danila Stalteri e Fabio Ferrari nella commedia musicale “Manco Fossi Laura Chiatti”, appuntamento del Festival del Musical Off “Mindie”, che vedrà protagoniste anche “Le Signorine” Trio vocale Italiano in “Un caffè con i cantautori”, venerdì 25 febbraio e venerdì 18 marzo.

Altra commedia musicale, in prima nazionale, è “Sempre tuo” scritta e diretta da Riccardo Giannini, con Simone Marzola (10-12 marzo), empre Giannini a maggio dirigerà la commedia “Toc toc”. Quattro glorie del teatro fiorentino: Remo Masini, Patrizia Ficini, Rita Iacone e Mario Salvaderi, vestiranno i panni dei divi della lirica decritti in “Quartet” di Ronald Harwood, per la regia di Marco Predieri (2-3/04). Tra le produzioni del Teatro di Cestello da segnalare: “La Bella Fabbrica”, testo di narrazione di Stefano Mezzani, dedicato alla storia della fabbrica fiorentina La Pignone,dal 28 al 30 gennaio, “Il Piccolo Principe”, per attori e marionette, diretto da Raffaele Totaro, con Marco Predieri, dal 3 al 6 marzo e “La Divina Commedia”, nella versione burlesca del Camaiti, per la regia di Marcello Ancillotti, dal 24 al 27 marzo. Sempre Ancillotti a maggio dirige la seconda parte della Trilogia della Villeggiatura di Goldoni. La stagione si concluderà con la novità firmata da Raffaele Totaro “Delitto a villa Albani” con Samuel Osman, anche regista, lo stesso Totaro e Iacopo Biagoni. Il programma completo è disponibile sul sito www.teatrocestello.it.

TEATRO DI CESTELLO

Associazione culturale Cenacolo dei Giovani

Teatro di Cestello Piazza di Cestello, 3 50124 Firenze

+39 055 294609

www.teatrocestello.it

info@teatrocestello.it