Teatro: Maria Rosaria Palmigiano e Andrea Sisti Productions presentano “LUCE” | Sabato 11 dicembre 2021 ore 21:00 Teatro Patologico Sala Promoteca del Campidoglio di Roma

0
135
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

E’ stato presentato il 23 novembre 2021 nella Sala Promoteca del Campidoglio di Roma il Festival del Teatro Patologico all’interno del quale si svolge lo spettacolo “LUCE”.

“LUCE”

Alla conferenza stampa erano presenti il direttore artistico del Teatro Patologico Dario D’Ambrosi, la madrina di eccezione del festival Claudia Gerini e l’attore Sebastiano Somma insieme a esponenti politici e giornalisti. La regista trasformazionale Erica Muraca propone LUCE – uno spettacolo sulle relazioni pericolose all’interno del festival del Teatro patologico l’11 dicembre 2021 alle ore 21:00.

Erica Muraca, Claudia Gerini e Dario D’Ambrosi

Dopo il debutto del 30 ottobre 2021 presso il teatro del fiume di Boretto Reggio Emilia, con il sostegno di Avis Emilia-Romagna, ha preso vita il format e il progetto intitolato LUCE – uno spettacolo sulle relazioni pericolose.

Al debutto è seguita la replica del 20 novembre 2021 al Teatro all’Antica di Sabbioneta – patrimonio dell’UNESCO – all’interno di un festival contro la violenza sulle donne dal titolo Dafne.

Dopo il debutto e la successiva replica questo spettacolo format è stato fortemente voluto dal direttore artistico del Teatro Patologico Dario D’Ambrosi all’interno della propria mani- festazione che prenderà il via il prossimo 3 dicembre proprio su Roma.

LUCE è il primo spettacolo teatrale sulla violenza sulle donne che dona una speranza con- creta a tutte coloro che sono vittime di una relazione violenta, ingabbiate in una relazione tossica, a rischio della propria vita in una dimensione di coppia. Primo spettacolo teatrale che intende trasformare istantaneamente la vita delle persone ingabbiate in una relazione pericolosa e portarle immediatamente fuori dal contesto di violenza nel quale vivono.

Lo spettacolo è stato interamente concepito in chiave trasformazionale, esattamente come tutte le regie cinematografiche e teatrali concepite da Erica Muraca: l’intento è quello di tra- sformare istantaneamente la vita delle persone che assistono alla performance.

LUCE – il titolo che è anche il nome della protagonista in scena, preannuncia quello che questo spettacolo intende fare, ovvero svelare i meccanismi che portano all’installazione di una relazione patologica, rivelare al pubblico quelli che sono i segnali di allarme che fanno da subito comprendere che il tipo di rapporto che si è installato può sfociare in qualcosa di violento se non addirittura rischioso per la propria vita.

All’interno dello spettacolo tutte le tappe che portano a una relazione tossica vengono mani- festate, rese esplicite, perché la finalità primaria di questo progetto è di fare davvero preven-zione e sradicare il problema alla base.

LUCE mostra la violenza psicologica, economica, la manipolazione verbale, il gaslight e per ultimo anche l’atto estremo, fisico ma non per forza meno violento di tutti quelli elencati precedentemente.

LUCE intende dare una concreta speranza a tutte le donne, una speranza fatta di materia, praticità che permette a ciascuna di utilizzare gli strumenti che possiede dalla nascita per liberarsi istantaneamente da qualsiasi gioco manipolatorio e violento: parliamo di intuito, parliamo di talento, parliamo di unicità. Queste qualità sono possedute da tutte le donne, da tutte le persone, utilizzate al meglio possono permettere a chiunque di comprendere da subi- to che la strada che si sta percorrendo non è quella che si desidera o ci si auspica.

LUCE – esattamente come nome della protagonista esattamente come il titolo di questo spettacolo – intende davvero portare una nuova luce come soluzione di questa piaga sociale.

Lo spettacolo è stato fortemente voluto dalla Dottoressa – psicoterapeuta e criminologa – Maria Rosaria Palmigiano che ha coinvolto la sottoscritta Erica Muraca, regista e autrice dello spettacolo, all’interno del progetto. La replica romana è sostenuta dal produttore cinematografico e teatrale Andrea Sisti impegnato anch’ esso in tematiche sociali e a prevenzione della violenza sulle donne.

Il format prevede, oltre alla rappresentazione teatrale, un momento di dibattito con il pub- blico all’interno del quale i produttori, la Dottoressa Maria Rosaria Palmigiano e Andrea Si- sti di Andrea Sisti Productions, la Regista Trasformazionale Erica Muraca, il direttore arti- stico del Teatro Patologico Dario D’Ambrosi, discutono con il pubblico del problema sempre più urgente – anche e soprattutto nel nostro paese – del femminicidio. La sensibilizzazione su questo tema, l’empatia con i partecipanti del pubblico, la mediazione tra i protagonisti del format e l’audience verranno gestiti dal giornalista e conduttore di Canale 10 Carlo Senes.

All’interno del dibattito sarà anche presente una performance live del cantautore Livio Li-vrea, opening act di Fabrizio Moro durante il tour nazionale, che si esibirà con la canzone “Un fiore bianco” brano inedito, scritto e concepito in memoria delle donne che sono state vittime di femminicidio.

Erica Muraca – Regista e Autrice di LUCE

Maggiori info sullo spettacolo

LUCE

Lo spettacolo rivela i meccanismi tipici del narcisismo patologico che sono alla base della costru- zione di una relazione tossica e pericolosa, svela tutte le fasi che portano all’installazione di un rap- porto di coppia insano e allo stesso tempo fornisce degli strumenti utili a tutte le donne a tutte le persone per potersi emancipare e salvare da tutto questo.

LUCE lancia una sfida:

Può una donna salvarsi da una relazione pericolosa con un narcisista patologico? Può farlo attingendo a doti personali quali intuito e talento?

Siamo circondate da associazioni, movimenti, eventi, manifestazioni, articoli, testimonianze …

che mirano tutti al sostegno delle donne vittime di violenza ma non tutte queste opportunità c’entra- no l’obiettivo di mettere in luce tutte quelle qualità che ogni donna possiede dalla nascita per

SENTIRE che “c’è qualcosa che non va”;

INTUIRE che l’uomo che ha accanto “si comporta in modo strano”; VEDERE che quello che sta vivendo “non è poi così normale”;

SCEGLIERE di uscire da quella casa, da quella gabbia, da quella relazione e tentare una nuova vita e, così,

SALVARSI.

Lo spettacolo teatrale LUCE nasce con l’intento di portare una trasformazione istantanea in ciascuna donna

trascinandola in una dimensione in cui talento,

unicità    e salvezza

si uniscono per regalare a ognuna una speranza concreta di una vita nuova.

Prenotazione obbligatoria a lucerinascere@gmail.com GreenPass obbligatorio

Maggiori informazioni:

LUCE – DEBUTTO a Reggio Emilia

https://www.reggiosera.it/2021/11/luce-lamore-violento-in-scena-al-teatro-del-fiume-di-boretto/282917/?fb- clid=IwAR2jF4CwDiVyL9FDJu3ye-FN6-q7mMVs9XMS-IfjnkFW0A98VBoPTocRykU

https://www.reggiosera.it/2021/11/luce-lamore-violento-in-scena-al-teatro-del-fiume-di-boretto/282917/

https://www.ilrestodelcarlino.it/reggio-emilia/cronaca/una-luce-per-combattere-il-dramma-del- femminicidio-1.6973209?utm_source=facebook&utm_medium=rss-feed&utm_campaign=facebook- account&fbclid=IwAR0kmmqSzxMw-s5NNLZyXwZglj_1yy3gs67PfgNyl4DgH4s00_lrnxOxeLc

LUCE – SABBIONETA – TEATRO ALL’ANTICA

https://www.oglioponews.it/2021/11/19/sabbioneta-teatro-allantica-sabato-luce-di-erica- muraca/?fbclid=IwAR3hK2NfXXZg7eMOR2iU4T7PnsuwQUIyoF6Y6ouxqo974iTi-R7piI1- MjGc

LUCE CONFERENZA STAMPA CAMPIDOGLIO

ERICA MURACA AUTRICE E REGISTA TRASFORMAZIONALE

ericamuraca1984@gmail.com www.ericamuraca.com youtube.com/c/ericamuraca www.facebook.com/ericamuraca.officialpage

Sono Erica Muraca e sono una REGISTA TRASFORMAZIONALE. Cosa significa?

Significa che tutto il mio lavoro gravita intorno alla presa di consapevolezza del potere personale, al recupero di questo potere, all’utilizzo di questo potere per trasformare la propria vita. Sono un’appassionata di storie di vita che sono state protagoniste di una grande trasformazione, appassionata delle storie di speranza, di quell’impossibile che diventa possibile. Racconto di tutto questo in ogni opera che creo, cercando di trascinare il pubblico in una dimensione in cui quello che desiderano si rende manifesto; il loro paradiso personale diventa visibile già qui, ora; il potere che hanno dentro si esprime; la loro percezione della vita e del mondo cambia per sempre.

Esordisco nel 2010 come regista di teatro con lo spettacolo dal titolo Riflessibilmente, studio sulla psicoterapia di una persona qualunque – la mia personale esperienza del percorso terapeutico sostenuto in adolescenza.

Dopo questo primo spettacolo si aggiungono alla lista:

Choose, il lavoro mobilita l!uomo – anno 2013 documentario teatrale sulla creazione del lavoro InVeento – anno 2014 uno spettacolo sulla costruzione del futuro per i detenuti di Regina Coeli Tra Dire, Amare, Guarire – anno 2014 come sanare una relazione dopo un tradimento

Tutto è già qui, uno spettacolo Trasformazionale – anno 2015, la storia di Adriana, atleta che perde una gamba e rag-

giunge il traguardo delle olimpiadi grazie al Transfurfing

La Via, Tutto quello che desideri si trova al di là del tuo controllo – anno 2018 – una tecnica potentissima per libe-

rarsi dallo stress del controllo nella propria vita

Guarire – come tornare la mondo quando la vita ci fa morire un po” ! 2020 – tutte le pratiche di guarigione spirituale

utilizzate con papà durante il suo coma

Luce – conoscere le relazioni pericolose – 2021 – una donna si salva da una relazione pericolosa utilizzando il proprio

intuito

Nel 2015 il mio primo cortometraggio dal titolo Nessuno è Perduto vince un premio speciale della giuria al Festival Internazionale del Cinema Patologico. Da qui in poi non solo decido di spostarmi verso la scrittura e la regia cinematografica ma inizio anche a lavorare one -to- one con le persone che desiderano raggiungere risultati nella loro vita sviluppando e potenziando la loro visione e le loro capacità di visualizzazione. Per loro inizio a creare strumenti persona- lizzati, tagliati su misura in forma di video e audio che sostengono il percorso di crescita personale, spirituale e di raggiungimento degli obiettivi.

Dal 2015 la mia produzione cinematografica per il grande pubblico è la seguente:

Credere – short movie – anno 2016 – la testimonianza di chi ha visto miracoli accadere…

Fammi Vedere – short movie – anno 2019 – Menzione Speciale al Fammi Vedere Festival organizzato dal Consiglio

Italiano per i Rifugiati 2019

Scegliere in cosa Credere – corto documentario – anno 2019 – le storie vere di cinque persone che hanno toccato con

mano la morte e hanno trasformato le loro vite

Oltre – short movie – in selezione al Fammi Vedere Festival organizzato dal Consiglio Italiano per i Rifugiati anno 2021

– un cortometraggio contro la paura dello straniero…sopratutto di quello che risiede in noi

La Via – short movie – anno 2021 – ispirato allo spettacolo teatrale, un corto per riflettere sull’irragionevolezza della

ragione

Ho creato un format social dal titolo #tramedierica in cui racconto in prima persona di tutte le pratiche energetiche che utilizzo io stessa per affrontare le varie problematiche della mia vita, raccontando per filo e per segno le sfumature di ogni tecnica l’integrazione di ogni pratica e quali risultati anche istantanei abbiano portato nella mia quotidianità.

In aggiunta a questo, ha dato vita a degli incontri collettivi di gruppo che tengo online proprio sulla pratica della visione, una volta al mese e questi workshop hanno sempre come obiettivo l’utilizzo della visione, della visualizzazione, della riprogrammazione delle credenze attraverso lo strumento della visione e l’utilizzo di tecniche molto raffinate relative al lavoro sull’energia mentale, emotiva, sottile. Nei miei workshop di VISIONE TRASFORMAZIONALE, inse-gno tutto questo, sempre mossa dal desiderio di condividere unicamente le pratiche che hanno funzionato prima di tutto su di me.

Grande appassionata di guarigione, di pratiche di guarigione spirituale, di miracoli e di sincronicità, tutta la mia ricerca in campo energetico e artistico stanno andando in questa direzione negli ultimi due anni. A segnare questa direzione ancora una volta la mia storia personale: mio padre entra in coma nel 2019 e muore nel 2020. Per un anno e mezzo sco pro, studio e utilizzo varie pratiche di guarigione spirituale per mio padre e la mia vita non sarà più quella di prima.

MARIA ROSARIA PALMIGIANO – PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA E CRIMINOLOGA SPECIALIZZATA NELLA TERAPIA CON DONNE VITTIME DI VIOLENZA PRATICTIONER EMDR

https://dottoressapalmigiano.it

Da anni mi occupo di relazioni pericolose e prevenzione dei femminicidi attraverso convegni pubblici, attività formative, articoli di approfondi- mento e trasmissioni in web tv.

Nella pratica clinica oltre al trattamento dei diversi disturbi psicopatologici, mi occupo del trattamento psicoterapico delle vittime di violenza con EMDR , come esperta ex art.80 per il Ministero della Giustizia negli istituti di pena, dell’osservazione della personalità degli autori di reati sessuale e come consulente in ambito clinico-forense della valutazione dello stato psicologico e del funzionamento di una persona coinvolta in un  procedimento giudiziario.

Docente di Psicologia dell’emergenza- Scuola Permanente Protezione Civile- Coord. Reggio Emilia Docente all’evento formativo: $A tu per tu con il processo”- Lions Club- Viadana (MN)

Relatrice al Convegno :”Solo mia”- relazioni pericolose e prevenzione del femminicidio. Brescello(RE)

Relatrice al Convegno: “Dall’amore al malamore”. Prevenzione femminicidi” Aspetti psicologici dell’emergenza- Ordine dei Farmacisti di Modena

Docenza al Seminario: “Psicologia dell’emergenza”- Croce Rossa– Protezione Civile Guastalla (RE) Relatrice al Convegno :$Farmaco: uso o abuso”? – Ospedale Oglio Po- Casalmaggiore (CR)

Relatrice al Convegno: “Gioco d’azzardo: malattia del nostro secolo- gli aspetti psicologici”- Sala Prampolini- Brescello (RE)

Docenza al seminario: ”Disturbi del comportamento alimentare–Istituto Prof.le “A.Carra”- Guastalla (RE)

Isabella Mazza – Ex assessore alla cultura del Comune di Brescello – REGGIO EMILIA

Da sempre appassionata della questione sociale, mi sono impegnata negli anni per costruire progetti di accompagnamento dei giovani nelle fasi della loro vita più fragili e delle persone in difficoltà.

Andrea Sisti – Andrea Sisti Productions

La replica dello spettacolo su Roma è prodotta da Andrea Sisti e dalla sua casa di produzione denominata Andrea Sisti Productions che intende occuparsi di progetti cinematografi- ci e teatrali di impatto sociale.