Concerti: Valentina Lisitsa al Teatro Politeama Garibaldi di Palermo per gli Amici della musica | Martedì 30 novembre ore 20:45

0
199
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Martedì 30 novembre alle 20:45, al Politeama Garibaldi di Palermo, Valentina Lisitsa per la prima volta ospite dell’Associazione Siciliana Amici della Musica.

La pianista ucraina, dalla musicalità folgorante e audace, è uno dei fenomeni degli ultimi anni: dotata di un indiscutibile talento musicale, con i suoi quasi 30 mila followers su Instagram e 50 milioni di visualizzazioni su YouTube, è diventata una regina del web riscuotendo un enorme successo mediatico col nome di Queen of Rachmaninoff.

Da trent’anni ai vertici della scena mondiale la Lisitsa suonerà un programma interamente romantico con musiche di Rachmaninoff e Chopin. In programma Variations on a Theme of Corelli op.42 e Sonata op. 36 (First version) di Rachmaninoff e 4 Scherzi e Polonaise-Fantasy op. 61 di Chopin.

Nata a Kiew, in Ucraina, Valentina Lisitsa è una enfant prodige: comincia a suonare il pianoforte all’età di tre anni, esibendosi nel suo primo recital da solista già l’anno successivo. Dopo essere entrata alla Music School for Gifted Children, studia con Ludmilla Tsvierko al Conservatorio di Kiev. Nel ’95 il trasferimento negli Stati Uniti che la lancia sulla scena mondiale. Si esibisce così in molti Paesi nelle sale più prestigiose come la Wigmore Hall di Londra e il Musikverein di Vienna.

Valentina Lisitsa è la prima artista classica ad aver convertito il suo successo digitale in una carriera concertistica globale nelle principali sedi di Europa, Stati Uniti, Sud America e Asia.

Scrive di lei il Washington Post Online : “È sorprendente. Non inasprisce la musica, non cerca di creare una persona, tantomeno imporsi su quello che sta suonando. Lei offre letture oneste e dirette. Percepisci che stai ascoltando un abile esecutore, ma anche il senso profondo di ciò che il pezzo è nella sua essenza. Ero impressionato, a volte abbagliato, persino pietrificato dalla ferocia dei suoi fortissimo che andavano ad alternarsi a passaggi in cui si muoveva sopra i tasti con leggerezza felina.”

INFO:

www.amicidellamusicapalermo.net