“Un incontro importante ” | di Meri Lolini

0
389
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Dal 23 al 27 febbraio si tiene a Firenze  la Conferenza Vescovi- Sindaci del Mediterraneo :” MEDITERRANEO FRONTIERA DI PACE  “L’iniziativa si svolgerà nel ricordo di Giorgio La Pira, il sindaco di Firenze che per primo volle questi incontridei vescovi e dei sindaci del Mediterraneo. Così i  tre i continenti  si abbracceranno all’ombra della cupola di Brunelleschi: Europa, Asia e Africa. Due forum che diventano un unico “G30” ecclesiale e civile ispirato alla profezia di pace fra i popoli di La Pira. La «bellezza teologale» di Firenze, come la definiva il sindaco “santo” Giorgio La Pira, accompagnerà i cinquantotto fra cardinali, patriarchi e presuli in arrivo dai Paesi del bacino per il secondo Incontro dei vescovi del Mediterraneo  e lungo l’Arno accanto ai vescovi ci saranno anche i sindaci dell’intera area – 65 in tutto – invitati dal primo cittadino Dario Nardella. Trenta i Paesi legati al Mediterraneo che saranno rappresentati e tutto inizierà il 23 con la visita a Firenze del Presidente del Consiglio Mario Draghi. I lavori  dei Vescovi si aprono nel complesso di Santa Maria Novella. Si prosegue giovedì 24 febbraio, con il tema “Quali diritti per le comunità religiose nelle città?”, che sarà sviluppato anche venerdì 25 febbraio. Sabato 26 invece i vescovi si spostano in Palazzo Vecchio per l’incontro con i sindaci del Mediterraneo e la firma della Carta di Firenze, un documento per favorire il dialogo tra i popoli del Mediterraneo, che domenica 27 febbraio, al mattino, alle 8.30, sarà consegnato a Papa Francesco che si sposterà in Santa Croce per la Messa e l’Angelus. Nella stessa giornata sarà a Firenze anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per quanto riguarda  l’incontro dei sindaci, questo  si svolgerà in Palazzo Vecchio. L’apertura è alle ore 9 di venerdì 25 febbraio, con il sindaco Nardella insieme, tra gli altri, a Romano Prodi, al sindaco di Bari e presidente Anci Antonio Decaro e ad Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco che interverrà in streaming.Nel pomeriggio  del 26 febbraio avremo anche il saluto  in video di Sting e Andrea Bocelli. E’ notizia di stamani che in Ucraina è iniziata l’invasione russa con bombardamenti che portano tanta paura e disperazione per tutti i popoli del mondo. Ancora   non abbiamo sconfitto  del tutto la pandemia che ci ha colpito tutti da due anni con conseguenze sia sulla salute che sull’economia e pensare che dobbiamo anche  cercare di fronteggiare un conflitto che porterà ancora tanta devastazione in tutta l’umanità. Speriamo che la grande competenza delle nostre istituzioni riesca a fronteggiare questo dramma incombente. Concludo con questa poesia :

PROMEMORIA di Gianni Rodari

CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO:

LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE

PREPARARE LA TAVOLA,

A MEZZOGIORNO.

CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE:

CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE,

AVERE SOGNI DA SOGNARE,

ORECCHIE PER SENTIRE.

CI SONO COSE DA NON FARE MAI,

NÉ DI GIORNO NÉ DI NOTTE

NÉ PER MARE NÉ PER TERRA:

PER ESEMPIO, LA GUERRA!

 

 

 

 

Previous articleChiedere scusa | di Maria Rosa Bernasconi
Next articleGiuseppe Longo e la sua musica | Intervista di Ilaria Solazzo
SHORT-BIO MERI LOLINI Sono nata a Massa Marittima (GR) e vivo dal 1977 a Firenze. Qui arrivai appena diplomata Perito Chimico ed iniziai la mia esperienza di analista chimico prima in laboratorio privato e poi per trent’anni in un laboratorio pubblico. Mi sono occupata del dosaggio dei microinquinanti organici sia in matrici alimentari che ambientali. Successivamente ho conseguito la laurea in Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Le passioni che mi hanno sempre accompagnata sono la chimica e la lettura. Dal 2019 sono pensionata. Nel 2014 ho iniziato a scrivere libri che ad oggi sono dieci ed una commedia. Questi sono i testi pubblicati: Una goccia nel mare dalla casa-famiglia alla famiglia, ed. Harmakis (gennaio 2014); La passione colora la vita - per non smarrirsi nelle strade buie della depressione, ed. Harmakis (gennaio 2015); Non ci sono più le rondini? Una donna, una storia, ed. Aracne (dicembre 2015); Scegliamo consapevolmente - i tanti aspetti del cibo, ed. Aracne (ottobre2016); Sognando la pace, ed. Aracne (marzo 2017); Parliamo di rifiuti Tipologie Classificazione e Trattamenti, ed. Aracne (ottobre 2017); Il mostro vorace, ed. Aracne (gennaio 2018). Ho conseguito anche dei premi letterari: Attestato al Premio letterario “Caffè tra le nuvole”. Finalista al Premio Letterario IX edizione Casa Sanremo Writers. Una vipera in corpo, ed. Aracne (agosto 2019). Alla luce, commedia teatrale, in collaborazione con Giulia Romolini per la trasposizione teatrale del racconto. Terzo Premio al Premio Letterario Rive Gauche di Firenze 19 ottobre 2019. Nel 2020 " L'indimenticabile Quarantena " edito da CTL Libeccio Edizioni Finalista al Premio Letterario Rive Gauche di Firenze 2020 con menzione speciale della giuria con la seguente motivazione:" Miglior testo di informazione giornalistica sulla pandemia". Settembre 2021 il romanzo "LA LAMA" edito da CTL Libeccio Edizioni. Di recente ho redatto alcune recensioni a libri pubblicati da altri scrittori italiani. Meri Lolini https://www.facebook.com/meri.lolini http://www.aracneeditrice.it/index.php/autori.html?auth-id=375428