ARTE E CAFFE’, quando l’aroma diventa colore. La Casa del Caffè – Eccellenza Veneta

0
499
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Il caffè è la bevanda più riconosciuta al mondo, da sempre si è ritenuto che fare un buon caffè, a casa o al bar, sia un’arte vera e propria. In alcuni Paesi come la Turchia, L’Austria, l’Arabia bere il caffè è un’arte, ma pure l’Italia non è da poco, siamo molto invidiati per come riusciamo ad ottenere da un semplice chicco di caffè, aroma e gusto così intenso, piacevole e inconfondibile, non solo per il palato, ma anche per jl profumo e la fragranza che sprigiona; esistono nel nostro paese ben dieci modi di gustarlo e per noi italiani è uno dei simboli che ci rappresenta nel mondo.
Ovunque noi andiamo per un buon caffè c’è sempre tempo, spazio e luogo perfetto. Ci sono posti che non si riesce a fare a meno di andarci, attirati dall’essenza che scaturiscono, dall’aroma inconfondibile e unico, accompagnato poi da un buon biscotto e pralina di cioccolato rende tutto sofisticato e prelibato.
A Mestre-Venezia nel centro storico della città, in Galleria Bonaventura Barcella al n. 7/a, troviamo la Casa del Caffè, premiata Eccellenza Veneta, un posto ideale per sorseggiare e degustare caffè selezionati e pregiati, provenienti da varie zone del globo, dove coltivare il caffè è una vera e propria professione, dosando tostature più o meno robuste e calibrate.
A Venezia nel XVII sec., dato la posizione strategica per un ideale commercio con l’Oriente, il caffè inizia a diffondersi, per poi estendersi in tutta Europa ed essere amato così tanto che anche gli artisti danno uno spazio importante al caffè, lo vediamo in una tazzina nella natura morta dell’artista spagnolo Francisco de Zurbaran nel 1966, o in alcuni dipinti come nel pre-impressionismo di Eduard Manet o nel realismo di Edward Hopper.
Arte e Caffè si trovano a suo agio nella Casa del Caffè, un incontro magico tra gusti aromatizzati e normali, tra orzi, cioccolate, e infusi anch’essi profumati e particolari, scegliendo poi tra una vasta gamma di confetture come fatte in casa e vari dolcetti, laddove si possono ammirare anche opere d’arte, circondati da competenza, gentilezza ed esperienza dei proprietari e del personale preparato per questo connubio particolare.
Il titolare Fabio Niero assieme alla sorella Emanuela Niero da anni esperti del settore, amano avvolgere la propria clientela tra cultura e aromi, selezionando periodicamente artisti che vogliono esporre le proprie opere, che vanno dalla fotografia alla pittura di astratto.
In questo periodo, dal 19 marzo fino alla fine del mese di aprile 2022, alla Casa del Caffè verranno esposte le opere d’arte dell’Artista mestrina Monica Isabella Bonaventura, premiata e conosciuta nel settore artistico a livello internazionale, la quale ha dipinto in varie occasioni con le spezie e aromi, tra cui il caffè.
Si definisce pittrice del tempo, perché interpreta ciò che vede, impressiona quindi nella tela il suo modo di fermare l’attimo, il momento, il tempo dunque, nè prima, né dopo. La sua pittura astratta lascia intravedere i segni indelebili di una ricerca esistenziale, trasferendo nella tela bianca il passaggio tra l’essere e lo stato di fatto.
Maestra d’Arte, usa varie tecniche per realizzare le sue opere d’arte adoperando acrilici dai colori forti, accentuati da chiaro e scuri con linee marcate e materiche, inconfondibile come artista, per l’uso delle foglie oro, argento e rame, lasciando spazio all’abilità nell’usare spatole, pennelli, spugne, mani, legni, un uso quindi illimitato di oggetti per personalizzare la stesura e sfumature del colore.
L’Artista è alla ricerca sempre di una interiorità cosciente e inconscia per far risaltare la bellezza e la corposità delle sue opere, lasciando lo spettatore a giudicare e misurare ciò che ella sa leggere tra la visione del suo quotidiano e trasportarlo maestralmene nelle sue tele.
Ha esposto in varie città estere e del nostro Paese, suscitando interesse per l’arte contemporanea italiana; nominata Eccellenza Veneta, la pittrice è stata intervistata varie volte e dedicato articoli su riviste d’arte che parlano della sua pittura. Selezionata assieme a 332 artisti per rappresentare il Paradiso della Divina Commedia in ricordo dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta Dante Alighieri, la sua opera è pubblicata sul Volume dell’Istituto Nazionale della Cultura Italiana.
M° MIB

Previous articleIvan Vicari, “Ispirazione”, Opera effettista | Critica di Francesca Romana Fragale
Next article“Incontrare la propria anima” ǀ Intervista a Federico Pinto Schmid, Pittore ǀ di Maria Teresa De Donato
Sono una Maestra d'Arte in Arte Applicata e in Architettura e Arredamento, dopo gli studi entro a far parte di un centro culturale artistico e approfondisco la tecnica della serigrafia e litografia. Inizio a lavorare come disegnatrice per alcuni studi di architettura, realizzando e progettando arredamenti e collaborando a restauri di edifici d’epoca. Successivamente insegno educazione artistica e storia dell’arte, per poi essere inserita in un laboratorio per scenografie di teatro come pittrice e designer. Nel contempo creo e idealizzo alcune vetrine per negozi, dando un’immagine innovativa e curata, anche nel disegnare abiti per una sartoria. Studiando arte mi interesso alla pittura astratta e contemporanea, all'impressionismo astratto, ed inizio a sperimentare la pittura d’azione “action painting” su grandi tele, realizzando quadri e integrandoli ad ogni arredamento, iniziando a farmi conoscere come Artista. A seguito di un concorso pubblico entro a far parte di una Amministrazione Pubblica occupandomi di cartografia e foto aeree del territorio. Tra il 1998 e 2001 frequento alcuni corsi annuali di psicologia e sociologia infantile, ed uso la mia esperienza come Artista di pittura astratta, per far apprendere su alcuni corsi per bambini la "pittura d'azione”, organizzando anche corsi d' arte e di riciclo creativo, insegnando diverse tecniche d'arte (dal trasferimento d’immagine al decoupage, dallo stencil al decapè, dal collage, alla pittura al cesello) in alcune scuole e privatamente, inserendo l’Arte del riciclo creativo, ed è così che ha inizio, la mia ricerca sul riuso dei materiali e degli oggetti che si gettano quotidianamente e in poco tempo mi faccio conoscere come Artista creativa e artigiana dell’Arte, vengo invita a presentare quest'arte in seminari ed eventi riguardante l'argomento; da questo nasce l’idea di concretare quest’arte con Fare & Rifare, esponendo le mie creazioni come Artista del proprio ingegno creativo, dagli oggetti ai gioielli e organizzo mercati d’Arte Idealizzo, curo e organizzo Mostre-Eventi Internazionali d’Arte per una illustre Galleria d'Arte di Venezia e in occasione dei 1600 anni dalla fondazione della Città di Venezia nel 2021, riesco ad ottenere il logo ufficiale dal Comune di Venezia per una Mostra importanti di cui ho seguito tutta la parte di curatela. Da diversi anni scrivo recensioni artistiche per artisti conosciuti e non, italiani e stranieri, ho cooperato all’esecuzione di un libro come tecnico alle immagini e mappe antiche e supporter grafica all’impaginazione. Sono stata intervistata su alcuni emittenti radiofoniche, TV e quotidiani d’Arte (Tele Venezia, TG PoliCinema, Storie live su Radio di Tele Venezia, Veneto Radio, World New 24 TV, Globus Television Sicilia e Globus Magazine) come pittrice di astratto, artista del riciclo creativo e arredatrice, conferendomi il titolo di Eccellenza Veneta, e poi ancora intervistata da una nota Critica d’Arte dei salotti Artistici di Roma (3 minuti d’arte) su You-Tube e vari social, prosegue successivamente una intervistata e resa pubblica su diverse riviste d’Arte: MobMagazine – Fatti Italiani, Scrivoline e su Verona Sette. Vengo premiata come creativa e pittrice di Arte astratta con una Menzione Speciale (Premio Veneto Arte, Biennale Ville Venete) con una mia opera, da una importante Storica e Critica d’Arte durante l'esposizione alla Biennale delle Ville Venete. Vengo notata da un importante critico d’arte, scrittore e giornalista il quale mi dedica un articolo su una rivista d’arte “Polis” definendomi “Artista della Materia”. Sempre alla ricerca d'innovazioni, d'imparare e di mettermi alla prova, ho partecipato e partecipo a diversi concorsi di letteratura, poesia, fotografie e pittura, ottenendo premi a livello nazionale e internazionali facendomi notare da alcune gallerie di città italiane importanti; partecipo a progetti d'arte con altri artisti e giornalisti stranieri e alcune mie opere diventano copertina di alcuni libri di poesie di un noto regista italiano. Da un po’ di tempo vengo richiesta come modella per opere d’arte dalla pittura alla scultura, e come indossatrice per alcuni negozi di abbigliamento, sono stata selezionata come "volto" per una Comunità in un Concorso Nazionale e ancora selezionata come testimonial con la mia immagine su prodotti cosmetici. Ho esposto ed espongo su importanti gallerie d’Arte di città Internazionali e italiane: Madrid, Lisbona, Parigi, Atene, Calcutta, Yerevan - Birmania, Miami, Russia, Busan - Corea del Sud, Romania, Roma e prov., Firenze, Milano e prov., Matera, Padova e prov., Venezia e prov., Vicenza, Parma, Genova, Ravenna per la maggior parte presentate dallo Storico e Critico d’Arte prof. Giorgio Gregorio Grasso e dallo Storico Prof. Vittorio Sgarbi, dove certi miei quadri e oggetti sono stati inseriti su aste. A seguito di un Concorso Internazionale di pittura contemporanea vengo selezionata da un importante Storico e Critico d’Arte Prof. Giorgio Gregorio Grasso, ad esporre delle mie opere alla Mostra Internazionale: “Lo stato dell’Arte al tempo della 58’ Biennale di Venezia”, per poi essere ancora scelta ad esporre su Gallerie importanti italiane. Più tardi vengo selezionale per esporre in varie Biennali: Biennale di Atene (Grecia), Biennale di Armenia e Biennale Ville Venete, Biennale di Buzau (Romania). In contemporanea con la Mostra del Cinema del 2019 vengo selezionata per rappresentare il cinema dei primi anni del ‘900 e subito dopo scelta dall’Associazione Vitaru di nazionalità Russa con un’opera contro la violenza sulle donne e l’opera viene inserita in una pubblicazione d’arte. Ho partecipato ad un concorso internazionale di pittura "Marc Chagall" nel 2018 e vengo selezionata e premiata con 4 mie opere e inserita in un volume d'arte "LiberaMente", successivamente nel 2022 con il concorso internazionale di pittura Frida Kahlo. Altre mie opere sono state scelte per essere presentate dallo Storico e Critico d’Arte su TV Sky e partecipo a varie iniziative di beneficenza con alcune mie opere presentate dallo stesso Critico Arte e presentate sui social e su rivista d’arte. Da anni faccio parte di un progetto per l’umanità “Biosfera” idealizzato da una giornalista e artista Svizzera, dove attraverso i miei racconti vocali vengono realizzati opere d’arte. Varie mie opere sono state scelte e pubblicate su volumi d'arte come La Divina Commedia edito dall'Istituto Nazionale della Cultura, e sui social con relative critiche da parte di storici e critici d'arte. All'interno dello spazio artistico live-art realizzato da Artaxy durante il Mestre Carnical Street Show del 2019, mi cimento nella creazione di un'opera dal vivo, imprimendo con energia i tratti distintivi del mio stile, e riportato l'evento in prima pagina su rivista d'arte vedendomi protagonista. Ho partecipato ad un corso della lingua dei segni (LIS) e faccio parte di diverse associazioni culturali, dalla musica alla pittura. A settembre 2020 mi sono candidata alle elezioni politiche come Consigliera alla Cultura della mia città ed ora collaboro per eventi culturali e artistici. In occasione della giornata contro la violenza sulla donna, il 25 novembre 2021 sono stata invitata come Artista Contemporanea al Museo del '900 a Venezia Mestre per parlare sull'argomento. Sono Redattore di una mia Rubrica d’Arte “MonicArte” su Mobmagazine, Redattore su "Il Quotidiano dell'Arte”, Redattore su “La Voce agli Italiani” e manager di un personaggio pubblico. Curo e organizzato Mostre-Evento Internazionali d'Arte e progetto corsi pedagogici d'arte per bambini con la pittura d'azione per strada e per una associazione per bambini down della mia città. Vengo scelta a marzo del 2022 da una Associazione Culturale – Centri Studi Nazionale per le Arti e la Letteratura in qualità di giudicatrice per concorsi artistici letterari nazionali. Nominata ad aprile 2022 Ambasciatrice italiana in Pakistan della Cultura e dell’Arte dall’Istituto della Cultura e Arte pakistana, proseguo poi come rappresentante dell’Arte italiana per il progetto Coreano “MinAri” che vede 11 artisti selezionati da vari Paesi del mondo e come rappresentante artista della mia Regione e di conseguenza della Città di Venezia. Nel 2022 vengono pubblicate varie volte le mie poesie assieme a miei dipinti su rivista multimediale “LED Force Poetica” in Romania ed esco in copertina con una mia foto en entro a far parte del gruppo del Centrul Cultural European.