Lo scettro del comando | di Flaviana Pierelena Fusi

0
237
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 

Il re con la sua regina sono la coppia che più si avvicina, alla nobile condizione, da cui ogni fiaba prende l’ispirazione.

La corona e la tiara, sono simboli di gente cara, ad un popolo terrestre ma anche alla volta celeste. Con l’aureola dorata un alone di santità ci è mostrata, in ogni caso si può capire, che c’è qualcuno da riverire. Detiene un potere, ma deve dimostrare di sapere. Ciò che porta su quel capo deve perseguire uno scopo dato: illuminare tante persone e oltrepassare la ragione, prendere decisioni importanti e per questo è protetto da giovani aitanti. Dimostrare sicurezza, ma anche alterigia e buona dose di fermezza, un insieme di tante cose, dove immancabili sono le rose; qui torniamo alla nobiltà e ancora al profumo di santità. Se analizziamo la situazione, a volte però la fama produce aberrazione, quando l’ego è spudorato fa la lotta col creato, così nella testa vanno a confluire quei conflitti che il bene fanno abolire: la Ti-ara, diviene altare nella sfera personale, un castello non è più Modello. Così si gioca con le parole, ma è pericoloso farlo quando qualcosa duole, se un capo non si fa amare non può farsi rispettare, è meglio che vada ad abiurare. Se non tiene fede a una promessa gloriosa, non c’è una storia rosa, se il popolo tiene soggiogato, diventa schiavo del suo pensiero sbagliato. Il libero arbitrio è sempre dato e il giusto mezzo non è scontato, il capo sarà glorificato solo, se governa con l’amore da sempre celebrato.

Flaviana Pier Elena Fusi

 

 

Previous articleUna corona per le stelle | di Edoardo Flaccomio
Next article“Il fascino discreto della borghesia” di Luis Buñuel compie 50 anni e torna al cinema
Flaviana Pier Elena Fusi, nata a Brescia. Psicomotricista, imprenditrice, autrice, saggista. La prima impresa è una palestra, a cui segue la seconda dopo qualche anno. Approda al mondo della ristorazione e del benessere con tre ristoranti (di cui uno all’estero) e un centro benessere sulle rive del lago di Garda. Già curatrice di una rubrica cartacea sul fitness: La Bolina, da Luglio 2020 è redattore di Mobmagazine.it. Ha collaborato con una Radio come co-conduttrice e autrice. Curatore della rubrica itinerante di approfondimenti di puntata Liber Abbaci Abecedari e Ricette con Edoardo Flaccomio, i cui contenuti, già pubblicati da Fattitaliani.it, da gennaio 2021 compaiono anche sulla rivista cartacea ‘Lameziaenonsolo’, curatore, qui, anche della rubrica: “A riveder le stelle”. Flaviana Pier Elena Fusi è direttore editoriale della Biblios (Bibliosedizioni.it) il cui editore è Edoardo Flaccomio. Già autrice de: Le rivelazioni della stella Bianca, co-autrice dei Librisaggi: ‘Da un’avversità nasce un’opportunità’ , 'Il seme della gioia' , Realtà Sincroniche. Alcuni di questi libri sono stati celebrati da Roberto Carlotto, già Dik Dik, con canzoni dai titoli omonimi: Stella Bianca, Meteo bollettino e Da un’avversità nasce un’opportunità . Già Direttore di TalkCitY.TV Lombardia e Veneto, conduttrice del programma " La stella dei venti" su TalkCity Verona.