IL PESO GIUSTO E IL GIUSTO PESO| di Caterina Civallero

0
490
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Questo articolo è dedicato alle persone che controllano spesso il loro peso e con grande attenzione ne monitorano i cambiamenti, spesso repentini, indicati dal display della bilancia pesapersone.

Che sia digitale o ad ago per molte persone è diventata un tormento che ogni mattina ci attende con un verdetto quasi sempre poco gradito; già, perché l’esercito di persone che si pesano quotidianamente è davvero numeroso, e i maniaci del controllo sono più di quanti potremmo immaginare.

Esploriamo insieme le ragioni che si nascondono dietro a un peso che sale di colpo, anche di un chilo e più, in poche ore.

Partiamo da un presupposto importante: in una notte il corpo non riesce, e non può, fabbricare un chilo di massa, ma va notato che può trattenere liquidi per un peso anche di molto superiore e ci riesce in poco tempo!!!

Alla base degli aumenti di peso inaspettati e bruschi c’è sempre una ragione legata alla nostra salute e all’aspetto fisiologico che ne regola le funzioni.

Ne esploreremo insieme alcune.

QUANDO TI ALLENI I MUSCOLI SI TONIFICANO E PESANO DI PIÙ

L’allenamento fisico stimola il corpo ad aumentare il flusso sanguigno; si stima che un allenamento di circa 1 ora 2 volte alla settimana sia capace di produrre 2 chili di muscolo nei primi 14 giorni; una volta raggiunta questa tonificazione, a parità di allenamento, il peso non subisce altri aumenti. Questo incremento spaventa chi è impreparato in proposito e conforta chi sa che l’esercizio fisico permette di creare massa magra, che ha la caratteristica di aderire alle ossa a cui permette il movimento (grazie ai tendini) e solidifica le zone piane che proteggono gli organi dell’addome (addominali in particolare).

Johnson Saddi, 22 anni, boxeur di Barge (Cuneo).

Se hai intenzione di iniziare una dieta contemporaneamente alle lezioni in palestra non spaventarti se per i primi 15 giorni il peso non subirà variazioni; misurati comunque (con il centimetro o indossando vestiti che sai essere stretti) perché la massa magra pesa ma occupa poco spazio, poiché il suo atteggiamento fisiologico è centripeto (la massa grassa, invece, è centrifuga, ovvero spinge verso l’esterno e dilata le sedi in cui è “ospitata”; dilata anche i vasi arteriosi, oltre a ostruirne il calibro).

QUANDO STAI POCO BENE PESI DI PIÙ

Quando il corpo entra in modalità reattiva e cerca di difendersi “dall’attacco” di un virus, un batterio, un fungo, quando risponde a un trauma o a un’infiammazione, il nostro sistema linfatico, per difenderci, produce più globuli bianchi e la quantità della linfa circolante aumenta. Quando siamo alle prese con una risposta immunitaria di qualunque tipo (allergie comprese) il corpo ha un peso specifico più denso, ovvero pesa di più. Un orzaiolo può alterare il peso di un adulto di 60 chili, di circa 1 kg e 300 grammi, peso transitorio che scompare appena l’infezione è in remissione.

Non spaventarti, quindi, quando pesi di più durante un problema di salute e se non sai giustificare un peso in aumento, soprattutto quando sale di colpo: analizza il tuo stato di salute e cerca di scoprire cosa non funziona. Anche la salute di denti e gengive incide sul peso; non trascurare inoltre gonfiori alle ghiandole del collo, delle ascelle, inguine e cavo popliteo (la parte posteriore del ginocchio). Se noti rossori, gonfiori, aumenti della temperatura corporea non legati a stati influenzali contatta il tuo medico di fiducia e spiega il tuo disagio.

QUANDO FA ESTREMAMENTE CALDO IL CORPO TRATTIENE LIQUIDI

Ogni anno scatta l’appuntamento estivo con il caldo torrido e afoso che mette tutti in ginocchio: apatia, difficoltà di concentrazione, ipotensione, debolezza, lamentele per il mal di testa e i crampi ai muscoli, aumentano a dismisura e a questi si aggiungono i disturbi di cistite, per chi è più delicato. Qual è la causa di questo ambaradan? La perdita dei sali attraverso la sudorazione. E aggiungerei che a questo corteo di disturbi si aggiunge la ritenzione idrica con conseguente aumento di peso, o mancato calo per chi è a dieta.

Johnson Saddi classificato secondo a Oneglia, il 7 luglio 2019, alla seconda edizione dell’evento pugilistico “Trofeo Riviera Dei Fiori” organizzato dalla ASD Fighting Boxe Imperia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Quando attraverso la traspirazione si perdono i preziosi sali minerali che regolano il principio di osmosi cellulare (l’interno delle cellule deve avere un PH diverso dal liquido extracellulare in cui sono collocate -questo meccanismo permette lo scambio di tossine da dentro a fuori-) il corpo entra “in protezione”. La diuresi viene rallentata e anche le feci si asciugano con conseguente stipsi. Bere tanto aiuta ma non risolve, e in certi casi aumenta, il problema della ritenzione.

Come occorre agire? Aumentando l’introduzione dei sali minerali e controllando che l’acqua che beviamo ne sia ricca!

Johnson Saddi nello spogliatoio della Palestra Boxing Fitness Barge Team Vottero

Quando scegliamo di integrarli con bustine o pastiglie non basta aggiungerne solo due! ci vuole una somministrazione completa o ricca il più possibile. I sali minerali indispensabili per la salute sono: ferro, rame, zinco, fluoro, iodio, selenio, zolfo, cloro, sodio, magnesio, calcio, fosforo, cromo, cobalto. Di secondaria importanza, ma utili comunque, ci sono manganese, silicio, nichel e vanadio. Salvo personali esigenze, bisogna utilizzare integratori senza zucchero che contengano almeno cinque dei sali essenziali. Provare per credere: appena se ne fa uso la diuresi riparte, la pressione si regolarizza e torna la voglia di fare.

QUANDO MANGI UNA PIZZA PESI DI PIÙ

Ho già affrontato questo tema nel libro Un sorso e un morso e ho parlato anche del principio di omeostasi secondo il quale il peso del corpo non ha la capacità di variare in maniera proporzionale al cibo ingerito. In pratica, se mangio un chilo di patate il peso non aumenta di un chilo. Il corpo conta le kcal ingerite, non i grammi!Ne parlo approfonditamente nel capitolo intitolato QUANDO IL GIORNO DOPO PESI UNCHILO IN PIÙ.

Quando però, il giorno dopo l’assunzione di un cibo elaborato come la pizza, cotto a temperature straordinarie (380-450°C nel forno a legna e circa 300-350 in quello a gas), il peso sale di colpo, la causa va ricercata nella reazione immunitaria che è avvenuta nell’intestino tenue che entra in sofferenza.

I nostri villi intestinali sono suscettibili al passaggio di tutte le sostanze alimentari (e farmaci) che vengono ingeriti. Tanto più i cibi ingeriti sono sani e cotti velocemente, meno si corre il rischio di una reazione digestiva (quando i villi intestinali si infiammano, per proteggersi raccolgono acqua e l’intestino “si carica” di liquidi). Qui scatta una domanda: quanto tratti bene il tuo organismo?

QUANDO SI È IN OVULAZIONE O IN PRECICLO SI PESA DI PIÙ

Le donne lo sanno bene: nei giorni dell’ovulazione e una settimana prima dell’arrivo della mestruazione il corpo trattiene acqua nei tessuti.

Nel primo caso questo meccanismo avviene per garantire che le mucose siano ben umettate e che l’eventuale concepimento avvenga in un ambiente adatto (occorre la giusta umidità perché gli spermatozoi possano risalire lungo il canale cervicale).

Se non è avvenuto il concepimento, nel caso della preparazione alla mestruazione mensile, il corpo inizierà circa una settimana dopo a incamerare acqua che servirà al distacco dell’endometrio; acqua e tessuto endometriale formeranno la vera consistenza del flusso mestruale.

In entrambi i casi il temporaneo aumento di peso (spesso accompagnato a tensione mammaria e a senso di gonfiore generale) scompare al termine dell’ovulazione o dopo il primo giorno di mestruazione.

QUANDO SI USANO FARMACI L’APPETITO CAMBIA E SI AUMENTA DI PESO

Esistono alcuni farmaci che agiscono bloccando il processo infiammatorio ma anche sul peso della persona: si tratta degli antinfiammatori steroidei o cortisonici. Molte persone li usano, anche quotidianamente, per problemi di salute piuttosto importanti, e quando non è possibile rinunciarvi bisogna fare i conti con i loro effetti collaterali: uno fra i tanti è l’aumento del senso di fame (e i disturbi del sonno, legati anch’essi alla regolazione del peso corporeo e delle funzioni metaboliche); altri effetti da tenere in conto sono la ritenzione dei liquidi nei tessuti e l’accumulo di tessuto adiposo sul volto nel collo e nell’addome.

I farmaci antinfiammatori steroidei agiscono bloccando la sintesi delle prostaglandine pro-infiammatorie, responsabili di edema, eritema e dolore; nei primi tre giorni di assunzione assolvono perfettamente queste funzioni ma a partire dal quarto giorno ecco comparire il ventaglio degli effetti collaterali descritti prima e si crea una specie di circolo vizioso.

Come anticipato ho trattato solo alcune delle cause dell’alterazione repentina del peso. Nel mio prossimo libro, in uscita a ottobre, tratterò ognuno degli argomenti citati in maniera capillare e descriverò esempi specifici e soluzioni semplici e pratiche. L’alimentazione è solo uno degli strumenti per mantenere un buono stato di salute, e sarà mia premura affrontarli integralmente. Nel frattempo confido nell’utilità di questo breve articolo e nella possibilità che possa essere condiviso.

Ringrazio Johnson Saddi per le bellissime immagini concesse per la realizzazione dello stesso.

Articolo di Caterina Civallero

Conosci la Sindrome del Gemello?

I miei corsi

I miei libri

https://www.facebook.com/caterina.civallero.5

https://caterinacivallero.com

https://caterinacivallerofeaturingmarialuisarossi.com

https://www.facebook.com/c.civallero/

https://www.facebook.com/amapola.caterinacivallero/

https://www.facebook.com/psicobiogenealogia/

https://www.facebook.com/civallero.caterina/

https://www.facebook.com/ilmiogemellomainato/

Pagina Instagram: @Caterina_Civallero

Previous articleConcerti: I solisti dell’Orchestra Jazz Siciliana al Tempo Latino Festival di Toulose (Francia)
Next articleUna vittoria andata in pezzi | di Riccardo Massenza
Caterina Civallero, già coautrice con Maria Luisa Rossi dei tre saggi sul tema de La Sindrome del gemello intitolati Il mio gemello mai nato (Uno Editori 2018), Modalità gemellare (Uno Editori 2019) e Doppi per essere unici (Amazon 2020) scrive da circa quindici anni articoli, racconti, interviste, recensioni, saggi. Nella primavera del 2019 esordisce in campo narrativo con Amapola e la finestra magica − favola per grandi che vogliono crescere; a luglio e settembre dello stesso anno pubblica Figli della terra − Il canto di Nosy Be e Madagascar − un viaggio per liberare due cuori, tutti pubblicati con Amazon e consolida la straordinaria passione che ha dedicato per anni alla scrittura come gosthwriter. Attraverso il percorso olistico, negli anni, ha integrato le sue conoscenze scientifiche e letterarie con le più importanti tecniche di apprendimento evolutivo al fine di creare metodi divulgativi semplici e diretti. È Consulente alimentare, Facilitatrice di Psicogenealogia junghiana e sostiene attraverso i suoi Corsi di scrittura consapevole gli scrittori che desiderano realizzare il sogno di pubblicare un libro. Organizza e conduce seminari e percorsi individuali per favorire la diffusione di un messaggio semplice e fruibile orientato alla gestione dell’alimentazione, della scrittura alchemica e dell’apprendimento delle tecniche di psicobiologia per ottimizzare l’integrazione dei propri talenti. Nel 2020 durante il lock-down ha aiutato, in soli 40 giorni, dieci donne che si sono conosciute su Facebook a correggere, impaginare e pubblicare DONNE e un filo di Seta − dal Social al libro, un progetto editoriale firmato Rosanna Fabbricatore. A luglio 2020 pubblica lo storytelling dal titolo Certe cose capitano solo a te. Nel mese di agosto con Alessandro Zecchinato pubblica Realizzo il mio sogno − Creo Scrivo Pubblico per coinvolgere le persone che desiderano pubblicare un libro in un percorso didattico dinamico e strutturato. A settembre 2020 pubblica Un sorso e un morso, un libro straordinario, ironico e innovativo sull’alimentazione consapevole. Nel mese di ottobre 2020, insieme a Maria Luisa Rossi e Davide Baroni, già autore di Exodus – Il segreto di Mosè – (Lalli Editore 2015) e di Figli delle stelle (Booksprint 2019) pubblica, con la prefazione di Mauro Biglino, La porta d’oro – L'origine dell’immortalità. A dicembre 2021 pubblica, con Alessandro Zecchinato, Lo sviluppo quantico delle parole il libro perfetto per chi desidera ottenere il massimo risultato dalla propria modalità comunicativa; il testo è un ottimo compendio per i corsi di scrittura. Ad aprile 2022 pubblica Clessidre senza sabbia − Sopravvivere all'anoressia un libro che tratta un tema complesso e delicato affrontato in due parti: una narrativa, basata sulla storia di Alice Perdoncin; l'altra, rivolta alle soluzioni terapeutiche. Collabora con piattaforme on-line dedicate a cultura, spettacolo e società: su www.mobmagazine.com cura la rubrica intitolata Sotto palese copertura; scrive inoltre su www.fattitaliani.it e www.5wagora.com.