Concerti: Alexander Yakovlev con le musiche di Beethoven, Tchaikovsky, Pletnev Glinka, Liszt il 29 dicembre ore 21.00 al Palazzo dei Congressi di Taormina

0
280
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

c”. Gli appuntamenti del 29 dicembre 2022. La rassegna apre il sipario all’artista internazionale Alexander Yakovlev con lo spettacolo Piano Recital e le musiche di Tchaikovsky, Beethoven, Pletnev Glinka, Liszt. 29 dicembre ore 21.00 Palazzo dei Congressi – Taormina. Ingresso libero a tutti spettacoli ed incontri sino ad esaurimento posti. La rassegna promossa ed organizzata dalla Regione Siciliana – Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo, con la consulenza tecnica ed artistica della Fondazione Taormina Arte.

locandina Tao Christmas Fest 2022

Sarà l’artista internazionale Alexander Yakovlev a salire sul palco della rassegna “Tao Christmas Fest 2022”, promossa ed organizzata dall’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, con la consulenza artistica e tecnica della Fondazione Taormina Arte, che continua il suo percorso con grandi nomi del mondo dello spettacolo e dell’arte sino al 6 gennaio 2023. Un cartellone ricco di attività, per la seconda edizione del festival realizzato all’interno del più ampio “Taormina Winter Festival”. L’ingresso agli spettacoli e ai singoli eventi è libero sino ad esaurimento dei posti. Il “Tao Christmas Fest 2022mette in scena giorno 29 dicembre alle ore 21.00 presso il Palazzo dei Congressi a Taormina, lo spettacolo per solo piano. Appuntamento con la grande musica grazie al concerto “Piano Recital” con il grande musicista Alexander Yakovlev. Il M° Alexander Yakovlev durante l’esibizione a Taormina presenterà un programma dedicato a P.I. Tchaikovsky con le Stagioni e una suite dal balletto “Nutcracker”, per proseguire con brani di L. van Beethoven e M. Glinka.  Yakovlev è salito alla ribalta come uno dei pianisti più artistici della sua generazione grazie all’integrità e alla raffinatezza emotiva delle sue esibizioni in tutto il mondo. Vincitore di 30 primi premi e più di 50 premi in concorsi pianistici internazionali, tra cui ad esempio il Takamatsu, in Giappone, il Concorso pianistico mondiale di Cincinnati e i Compositores de Espana di Madrid, ha coltivato una carriera di successo con grande successo in tutta Europa, Asia e America.

Bio Alexander Yakovlev Pianista

Annunciato per le sue interpretazioni come “un virtuoso e pensatore”, è un artista che “possiede un proprio stile fondato su una profonda penetrazione nella concezione del compositore…” (El Pais) È stato designato come “il musicista più prospettico della sua generazione” (rivista Chopin). Vincitore di 30 primi premi e più di 50 premi in concorsi pianistici internazionali, tra cui ad esempio il Takamatsu, in Giappone, il Concorso pianistico mondiale di Cincinnati e i Compositores de Espana di Madrid, ha coltivato una carriera di successo con grande successo in tutta Europa, Asia, e l’America.

Dopo una serie di straordinari debutti su palchi prestigiosi come la Carnegie Hall di New York, la Victoria Hall di Ginevra, la Grand Hall della Società Filarmonica di Berlino e il Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia, Alexander Yakovlev ha ispirato un pubblico in continua crescita per la sua abilità artistica. Altre apparizioni degne di nota includono concerti all’Alte Oper di Francoforte sul Meno, la Komische Oper di Berlino, la Sala Verdi del Conservatorio di musica di Milano, l’Auditoria Saragozza, il Palau de la Música di Barcellona, ​​nonché il Mariinsky Concert Hall e Tchaikovsky Hall di Mosca, Bunka Kaikan Concert Hall e Toppan Hall di Tokyo. La stagione concertistica 2016-2017 di Alexander è iniziata con un’esibizione memorabile a Bonn, dove ha presentato i suoi adattamenti di musica sinfonica raramente eseguita da compositori russi. È poi passato all’Auditorio San Pedro di Monterrey dove, dopo un’esibizione clamorosa, è stato invitato ad esibirsi nuovamente nella stessa stagione e nella stessa sede. Alexander ha anche fatto un lungo tour delle città tedesche. A metà stagione 2016-2017, ha goduto di un tour di grande successo in Giappone e, di conseguenza, è stato invitato a tornare nella stessa stagione con il supporto di Fazioli. Amatissimo dal pubblico giapponese, Alexander ha suonato in Giappone per sette stagioni. La fine di questa stagione è segnata da un’esibizione alla Filarmonica di Mosca con l’Orchestra Filarmonica di Mosca.

​Alexander si è diplomato al Conservatorio di Stato di Rostov, dove ha anche studiato post-laurea con Sergei Osipenko e ha studiato composizione con Leonid Klinichev. Successivamente ha studiato al “Mozarteum” di Salisburgo con Alexei Lyubimov ea Berlino all’Universität der Künste con Pascal Devoyon. La carriera internazionale del pianista è cresciuta rapidamente dopo aver vinto il Concorso Chopin di Roma nel 2006, dove, oltre al Grand Prix, Alexander Yakovlev ha ricevuto in dono un pianoforte a coda da concerto. La trasmissione radiofonica vaticana della sua esecuzione del Concerto per pianoforte n. 24 in do minore di Mozart è stata ascoltata in tutto il mondo.

Nello stesso anno, l’ex cancelliere Gerhard Schröder ha sostenuto Alexander assistendo alla sua esibizione a Merseburg e partecipando alla presentazione del suo primo CD in Germania.

Nel 2013, Yakovlev ha vinto il Concorso Pianistico Internazionale Ettore Pozzoli e ha anche ricevuto il Premio Presidenziale Italiano “Per i Servizi alla Cultura Italiana” (Seregno, Italia). Il pianista si è esibito con molte delle più importanti orchestre del mondo come l’Orchestra della Società Filarmonica di Berlino, la Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, l’Orchestre de la Suisse Romande, l’Orchestra di Milano I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Sinfonica di Cincinnati, Mariinsky Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Filarmonica di Mosca e l’Orchestra da Camera di Roma.

Yakovlev ha collaborato con direttori famosi come Conrad van Alphen, Mark Gibson, Misha Damev, Ravil Martynov, Kent Nagano, solo per citarne alcuni.

​Alexander partecipa regolarmente a festival musicali come i “Grandi Maestri di Saragozza” in Spagna, il Festival del pianista Arturo Benedetti Michelangeli in Italia, Mayfest in Scozia e “Faces of Contemporary Pianism” a San Pietroburgo. Alexander è il vincitore del 21° Festival Internazionale delle Olimpiadi Musicali di San Pietroburgo. Per più di dieci anni, Alexander ha tenuto regolarmente masterclass in Russia e all’estero. È visiting professor a Minneapolis (USA), Takamatsu (Giappone) e Benasque (Spagna). È anche il fondatore dell’accademia estiva/invernale e del festival “Grand piano in palace” a San Pietroburgo.

 

Tao Christmas Fest 2022 prosegue con una intensa attività che vede protagonisti la musica classica, jazz, swing, colonne sonore, canti e melodie tradizionali. Mentre una sezione sarà dedicata al cinema, alla fotografia, alla poesia, gli spettacoli di prosa e le contaminazione tra le arti.  Peculiarità della iniziativa è il coinvolgimento di relatori di primo piano, intellettuali e politici per una offerta culturale di ampio respiro e rivolta a tutte le fasce di pubblico: famiglie, studenti, appassionati e neofiti. La manifestazione nasce dunque allo scopo di incentivare l’attrattività esercitata dalla Città di Taormina anche in periodo invernale al fine di sviluppare attraverso gli eventi strategie di turismo sostenibile e soprattutto destagionalizzazione dell’attività turistica, offre, per il periodo del Natale, al turista che arriva in Sicilia, un’esperienza unica ed emozionale.