Si stava sol parlando della neve… Benedetto! | di Maria Rosa Bernasconi

0
373
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Si stava sol parlando della neve

A ciel sereno un fulmine colpisce

Una notizia shock, non certo lieve

Che fin da subito non poco ci stordisce.

 

Con consapevolezza e libertà

Rinuncio al soglio pontificio

Lo faccio sol per limiti di età

Pel bene della Chiesa il sacrificio.

 

La barca di San Pietro è alla deriva

Oltre la fede serve anche il vigore

L’essenza spirituale è sempre viva

Mi affido a Gesù Cristo Buon Pastore.

 

Se un Papa non è in grado più di fare

E’ giusto che si faccia sì da parte

Il tempo è per me questo di lasciare

Sarò ancor nella Chiesa un po’ in disparte.

 

Di Pietro venerato successore

L’annuncio in latino lui l’ha espresso

Con una lieve sorta di pudore

Non subito han capito tutti il nesso.

 

I cardinal presenti al Concistoro

Con facce incredule si guardano smarriti

Nessuno lo sapeva fra di loro

E pregano con cuori assai contriti.

 

Brutte vicende molto dolorose

Quelle recenti occorse in Vaticano

Lavoratore in vigna senza rose

E la stanchezza si è insinuata piano.

 

Davanti a Dio con la coscienza pura

Per i difetti ha chiesto il suo perdono

Lui che di noi pur si prendeva cura

Un Santo Padre ben coraggioso e buono.

 

Pure se il gesto è rivoluzionario

Dobbiamo rispettare la sua scelta

Oggi non basta più dire il rosario

I mutamenti avvengono alla svelta.

 

Il dialogo con altre religioni

Ha dato lustro al suo pontificato

Nelle moschee e in tutte le nazioni

Con umiltà s’è pure inginocchiato.

 

Un solo titolo è quello dei giornali

E il giro fa del mondo in un momento

“IL PAPA SI DIMETTE” ed i canali

Riversan sui fedeli lo sgomento.

 

E’ un fatto ch’è già entrato nella storia

Che lascia il mondo intero a bocca aperta

Per sempre resterà nella memoria

Più ancor d’una incredibile scoperta.

 

Un sentimento solo dà conforto

Ed è per questo che ringraziamo il cielo

Il Papa è ancora vivo e non è morto

I nostri cuori non sentono quel gelo.

Maria Rosa Bernasconi

(versi scritti l’11 Febbraio 2013)

(Il giorno che cambiò la Chiesa)

 

Bendetto XVI Papa Emerito