“Tao Christmas Fest 2022” | Gli appuntamenti dal 17 dicembre | Palazzo dei Congressi Taormina

0
159
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La mostra fotografica dedicata a Pasolini, convegno con grandi nomi del mondo artistico-intellettuale sull’Eredità Poetica e Politica di PPP, lo spettacolo Pasolini/Pound. Odi et Amo di Leonardo Petrillo

Ingresso libero a tutti spettacoli ed incontri sino ad esaurimento posti

 La rassegna promossa ed organizzata dalla Regione Siciliana – Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo, con la consulenza tecnica ed artistica della Fondazione Taormina Arte, continua con successo con la Pasoliniana: mostre, incontri e una produzione inedita.

Continua con successo la rassegna “Tao Christmas Fest 2022”, promossa ed organizzata dall’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, con la consulenza artistica e tecnica della Fondazione Taormina Arte, in programma a Taormina sino al 6 gennaio 2023.

Un cartellone ricco di attività, per la seconda edizione del festival realizzato all’interno del più ampio “Taormina Winter Festival”. Numerosi saranno infatti i concerti, le iniziative culturali e le mostre che avranno luogo nella splendida città siciliana. L’ingresso agli spettacoli è libero sino ad esaurimento dei posti.

Dopo l’inaugurazione del Festival che ha registrato una folta presenza ed apprezzamento da parte dei presenti, continua il cartellone con a tantissime attività che abbracciano tutte le forme d’arte dalla fotografia, alle riflessioni intellettuali al teatro. Sulla iniziativa interviene l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Francesco Paolo ScarpinatoIl Tao Christmas Fest 2022 è sicuramente un appuntamento importante per la Sicilia. Un’iniziativa che intende affermare, ancora una volta, quanto la musica, le arti e la cultura in tutte le sue espressioni, siano sinonimo di crescita sociale e di aggregazione. Il nostro obiettivo – conclude l’esponente del governo Schifani – è promuovere l’identità turistica della Sicilia e rilanciare il territorio attraverso un’ampia offerta di spettacoli di qualità che fungano da attrattori per la destagionalizzazione del turismo”.

Il programma di Tao Christmas Fest 2022 per Taormina Winter Festival, che porta la firma del sovrintendente, l’arch. Ester Bonafede e del direttore artistico, il M° Beatrice Venezi, e che prende spunto, per i primi tre giorni, dal centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini,  continua per la seconda giornata con diversi incontri ed  ancora, un confronto fra intellettuali, giornalisti, politici e artisti, sui temi affrontati in vita dal poeta che più di ogni altro ha suscitato il dibattito culturale in Italia. La rassegna prosegue con una intensa attività che vede protagonista la musica classica, jazz, swing, colonne sonore, canti e melodie tradizionali. Mentre una sezione sarà dedicata al cinema, alla fotografia, alla poesia, agli spettacoli di prosa e alla contaminazione tra le arti.

Tra gli eventi in programma il 17 dicembre, la mostra Pasolini/Pound Scatti da un’intervista a cura di Francesca Barbi Marinetti. Nata come integrazione visiva di grande suggestione per lo spettacolo teatrale Pasolini/Pound. Odi et amo è la documentazione fotografica della storica intervista televisiva di Pier Paolo Pasolini ad Ezra Pound del 1967, mandata in onda dalla RAI l’anno successivo. Sono riprodotti in mostra gli scatti eseguiti da Vittorugo Contino e uno tra i vari ritratti di Pound schizzati proprio da Pasolini mentre lo intervistava. Immagini divenute icone del confronto faccia a faccia tra due grandi Poeti, fino a quel momento ritenuti, anche da loro stessi, inconciliabili. Un momento intenso ed emblematico carico del valore di testimonianza di quell’ambivalenza dolorosa insita nella modernità, spaccata da solchi ideologici e qui superati in altezza da due giganti della letteratura capaci di tracciare un punto di riconciliazione delle loro divergenze nell’accettazione delle contraddizioni solo apparentemente insuperabili tra Vita e Poesia. Altro appuntamento importante è la proiezione del film Edipo Re  del 1967,  regia di Pier Paolo Pasolini, restaurato in 4K nel 2021 da Cineteca di Bologna in collaborazione con Compass Film e Istituto Luce-Cinecittà;  alle ore 16.30 in programma il Convegno L’eredità poetica e politica di PPP in cui intervengono: Antonio Di Grado, direttore letterario della Fondazione Sciascia Fabrizio Catalano, regista e nipote di Leonardo Sciascia Adalberto Baldoni, scrittore Matteo Orfini, responsabile Cultura PD, Federico Mollicone, responsabile Cultura FDI Modera Antonio Condorelli direttore Live Sicilia. L’incontro verrà trasmesso in diretta sul canale Facebook della Fondazione Taormina Arte Sicilia.

A seguire alle 18.30 la proiezione del film Mamma Roma 1962, regia di Pier Paolo Pasolini, restaurato in 4K da CSC – Cineteca Nazionale. La giornata si conclude alle 21.00 con lo spettacolo teatrale Pasolini/Pound. Odi et amo di Leonardo Petrillo con Mariagrazia Plos e Jacopo Venturiero con la regia di Leonardo Petrillo.

Lo spettacolo Pasolini/Pound. Odi et amo di, imperniato sulla famosa intervista di Pier Paolo Pasolini a Ezra Pound, nasce dal fortunato incontro con il regista e ideatore di quella che più che un’intervista fu un evento storico, l’inviato speciale e caporedattore della Rai, Vanni Ronsisvalle. Grazie alla sua testimonianza Petrillo ha ricostruito anche il dietro le quinte di quanto accaduto nell’ottobre del 1967, quando Ezra Pound venne intervistato nella sua casa di Calle Querini a Venezia, frequentata anche da Allen Ginsberg. Nel particolare clima di quegli anni era difficile sdoganare Pound. La Radiotelevisione italiana accettò il suggerimento di Ronsisvalle, facendo intervistare il “poeta emarginato” dall’intellettuale più eretico del comunismo italiano, Pier Paolo Pasolini.  Da una parte, uno dei più importanti poeti viventi, che tornava a parlare, dopo anni di silenzio, dopo aver attraversato l’inferno della gabbia di Pisa e tredici anni di purgatorio nel manicomio criminale St. Elizabeth di Washington. Dall’altra un famoso regista e scrittore che si era esposto in prima persona e che non poteva essere definito un moderato. Due outsider, due profetici visionari, accomunati dalla scelta di mettersi in gioco in prima persona senza risparmiarsi, e di farlo in quella televisione che Pasolini considerava di una “stupidità delittuosa, un mezzo di spaventoso regresso, di genocidio culturale” e che per Pound “come tutti i mezzi di informazione, quando non erano asserviti ai proprietari, lo erano a chi vi inseriva la pubblicità”… Avevano capito entrambi, con visionaria lucidità, che dietro la maschera del progresso un nuovo potere omologante era pronto a cancellare le diversità e le identità per sostituirle con valori falsi e alienanti. Che la vita di uomini e donne poteva essere ridotta a fiction e regolata solo dalle leggi del commercio… Un’intervista che pochi conoscono e che fece bene a entrambi: Pound interruppe il lungo periodo del “tempus tacendi” che aveva iniziato nel 1958, al suo rientro in Italia dal manicomio criminale; Pasolini dopo quell’incontro, iniziò la bellissima stagione da lucido e profetico polemista; morirono 5 e 8 anni dopo quella registrazione. Anche ora non sono lontani, sepolti a 100 km di distanza a Casarsa della delizia e a Venezia … Erano “un solo stelo una sola radice” come dice Pound in una sua poesia rivolgendosi a Walt Whitman, quella stessa poesia che Pasolini, nell’intervista, legge a Pound cambiando solo il nome che è il senso dello spettacolo che vuole riprendere un dialogo interrotto. Un ritorno della memoria per il regista di origini siciliane, che intende dare un’affermazione identitaria allo spettacolo teatrale attraverso una pièce narrativa ed interpretativa originale.

 Tao Christmas Fest 2022 prosegue con una intensa attività che vede protagonisti la musica classica, jazz, swing, colonne sonore, canti e melodie tradizionali. Mentre una sezione sarà dedicata al cinema, alla fotografia, alla poesia, gli spettacoli di prosa e le contaminazione tra le arti.  Peculiarità della iniziativa è il coinvolgimento di relatori di primo piano, intellettuali e politici per una offerta culturale di ampio respiro e rivolta a tutte le fasce di pubblico: famiglie, studenti, appassionati e neofiti. La manifestazione nasce dunque allo scopo di incentivare l’attrattività esercitata dalla Città di Taormina anche in periodo invernale al fine di sviluppare attraverso gli eventi strategie di turismo sostenibile e soprattutto destagionalizzazione dell’attività turistica, offre, per il periodo del Natale, al turista che arriva in Sicilia, un’esperienza unica ed emozionale.

locandina Tao Christmas Fest 2022

TAO CHRISTMAS FEST 2022

Taormina Winter Festival

 

Direttore artistico M° Beatrice Venezi

 

PASOLINIANA

#pasolini100

Palazzo dei Congressi

 

dal 16 dicembre al 6 gennaio

10.30/16.30

Pasolini/Pound. Scatti da un’intervista

mostra fotografìca

a cura di Francesca Barbi Marinetti

 

16 dicembre

16.00 primo piano Inaugurazione della mostra

 

17.00 sala B

Lo scandalo Pasolini Incontro con Marcello Veneziani letture testi di Luca Violini

 

18.30 sala B Proiezione

Il fiore delle mille e una notte

Ita, Fra 1974, 125’

regia di Pier Paolo Pasolini

 

 

21.00 sala A Concerto Morgan Piano recital

 

17 dicembre

14.30 sala B Proiezione

 

Edipo Re Ita, Ma, 1967, 104’ regia di Pier Paolo Pasolini

Restaurato in 4K nel 2021 da Cineteca di Bologna

in collaborazione con Compass Film e Istituto Luce-Cinecittà

 

 

16.30 sala B Convegno

L’eredità poetica e politica di PPP

intervengono:

Antonio Di Grado, direttore letterario della Fondazione Sciascia Fabrizio Catalano, regista e nipote di Leonardo Sciascia Adalberto Baldoni, scrittore

Matteo Orfini, responsabile Cultura PD, Federico Mollicone, responsabile Cultura FDI Modera Antonio Condorelli direttore Live Sicilia

 

18.30 sala B Proiezione

Mamma Roma Ita, 1962, 102’ regia di Pier Paolo Pasolini

Restaurato in 4K da CSC – Cineteca Nazionale

  

21.00 sala A

Pasolini/Pound. Odi et amo

di Leonardo Petrillo

con Mariagrazia Plos e Jacopo Venturiero

regia di Leonardo Petrillo

 

18 dicembre

14.00 sala B Proiezione

Il Vangelo secondo Matteo Ita, Fra 1964, 137’ regia di Pier Paolo Pasolini

Restaurato da Mediaset Cinema Forever, Medusa Film, Scuola Nazionale di Cinema –

Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale in collaborazione con Compass Film

 

 

17.00 sala B Convegno

Pier Paolo Pasolini e il cinema

intervengono:

Roberto Chiesi, responsabile del Centro Studi-Archivio “Pier Paolo Pasolini” presso la Cineteca di Bologna

 

Giancarlo Marinelli, regista e Direttore Artistico del Teatro Olimpico di Vicenza Claudio Siniscalchi, docente di cinema presso il Centro Sperimentale di Cinematografìa e di Storia e Critica del Cinema presso la LUMSA di Roma

Sandro Volpe, docente di Teoria della letteratura e Storia del cinema all’Università di Palermo Modera Antonio Condorelli direttore Live Sicilia

 

18.30 sala B Proiezione

Accattone Ita, 1961, 116’ regia di Pier Paolo Pasolini

Restaurato da Cineteca di Bologna e The Film Foundation in collaborazione con Compass Film

 

21.00 sala A

Invertiti

Dall’era del boom economico a quella della cretinocrazia: un viaggio nel tempo e nei tempi

testi di Gery Palazzotto

musiche originali di Fabio Lannino Silvia Francese voce narrante Laura Sfilio voce

Tommaso Bruno Lannino pianoforte

Fabio Lannino chitarra, contrabbasso e percussioni

produzione Fondazione Taormina Arte Sicilia

 

 

***

dal 16 dicembre al 6 gennaio

dalle 10.00 alle 16.00 Casa del Cinema e Teatro Antico

Mostra di scultura

Forme

di Giuseppe Cuccio

 

20 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Forte Trio

Trio di Stato della Repubblica del Kazakistan

Maxsat Jussupov violino

Murat Narbekov violoncello

 

Timur Urmancheyev pianoforte e direzione artistica

Maurice Ravel, Trio per pianoforte in la minore

Felix Mendelssohn Bartholdy, Trio nr 1 in re minore, Op.49

 

21 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Arturo Brachetti in

Pierino e il lupo

con l’Ensemble Symphony Orchestra

Giacomo Loprieno direttore

 

22 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A Concerto sinfonico

Nuova Orchestra Scarlatti

Ilya Grubert violino

Stefano Pagliani direttore

  1. van Beethoven – Ouverture da Coriolano
  2. Bruch – Concerto per violino n.1 op.26
  3. van Beethoven – Sinfonia n.4

 

23 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Cinema Serenade

Bellini Ensemble

musiche di Morricone, Gardel, Tchaikovsky, Shostakovich, Piovani, Zimmer

 

26 dicembre

19.00 Palazzo dei Congressi sala A

Concerto di Natale

Piccolo Coro Città di Taormina

Ivan Lo Giudice direttore

 

28 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Astor

Omaggio ad Astor Piazzolla

 

Gloria Campaner pianoforte

Alessandro Carbone clarinetto

Mario Stefano Pietrodarchi bandoneon

 

29 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Piano recital

Alexander Yakovlev pianoforte

musiche di Beethoven, Tchaikovsky, Pletnev Glinka, Liszt

 

30 dicembre

21.00 Palazzo dei Congressi sala A

Orchestra Jazz Siciliana – Fondazione The Brass Group

con i solisti

Vito Giordano, Bepi Garsia, Silvio Barbara, Francesco Nicolosi, Francesco Buzzurro, Lidia Schillaci

Domenico Riina direttore

 

31 dicembre

11.30 Teatro Antico

Christmas Ladies

Carmen Avellone, Lucy Garsia,

Flora Faja, Anna Bonomolo Alessandra Mirabella voci Vito Giordano tromba solista, arrangiamenti e conduzione Diego Spitaleri pianoforte

Sebastiano Alioto batteria Giuseppe Preiti tastiere Umberto Porcaro chitarre

Fabio Lannino contrabbasso e basso elettrico

 

23, 24, 25, 26, 30, 31 dicembre

dalle 17.00 alle 20.30 Corso Umberto

Pianoforti sul Corso

 

1 gennaio

19.00 Palazzo dei Congressi sala A

Concerto di Capodanno

Orchestra a plettro Città di Taormina

Antonino Pellitteri direttore musiche di Verdi, Bellini, Lehár, Cimarosa, Morricone, Gardel, Battiato

 

4, 5 e 6 gennaio

dalle 15.30 alle 18.00 Palazzo dei Congressi sala B

Polvere di stelle

Laboratorio teatrale per bambini e ragazzi

a cura di Anna Maria Raccuia

 

 

ACIREALE

23 dicembre

11.30 Basilica Cattedrale Maria SS.ma Annunziata

Concerto sinfonico

Nuova Orchestra Scarlatti

Ilya Grubert violino

Stefano Pagliani direttore

  1. van Beethoven – Ouverture da Coriolano
  2. Bruch – Concerto per violino n.1 op.26
  3. van Beethoven – Sinfonia n.4

 

30 dicembre

19.00 Chiesa Santi Apostoli Pietro e Paolo Orchestra a plettro Città di Taormina Antonino Pellitteri direttore

musiche di Verdi, Bellini, Lehár, Cimarosa, Mascagni, Morricone, Gardel, Manente