Il libro: Susanna Trippa, “Come cambia lo guardo – Gli inganni del Sessantotto” | Presentazione

0
384
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Sinossi:

“La mia è una testimonianza: bambina negli anni Cinquanta e ragazza in quel Sessantotto che prima ci sconvolse e poi ci deluse.”

Come cambia lo sguardo – dal significativo sottotitolo. Gli inganni del Sessantotto – è un romanzo autobiografico. Le varie fasi di formazione della protagonista – dall’infanzia all’età adulta – si legano strettamente ai forti cambiamenti di sguardo che accompagnarono il periodo dagli anni Cinquanta a quelli “di piombo” nella rossa Bologna. Le vicende sono narrate con la freschezza di una scrittura che fluisce dai “cassettini della memoria”: anni Cinquanta e Sessanta, l’ubriacatura del boom economico, il Sessantotto, i viaggi, l’Oriente e i bui anni “di piombo”, sino ad approdare infine all’età adulta. Le Riflessioni iniziali individuano nel Sessantotto – con il suo desiderio di uccidere il padre – un filo che lo collega a quanto del globalismo più esasperato minaccia la nostra società attuale. Il mondo italiano degli anni Cinquanta e Sessanta fu spazzato via dal Sessantotto. Che errore aver voluto buttare tutto del passato, quanto di buono si sarebbe potuto salvare! E ancora si potrebbe! suggerisce l’autrice.

Breve dichiarazione dell’autore sul libro e sul perché lo ha scritto:

«“Come cambia lo sguardo” è nato scandagliando dentro di me, lasciando con calma che i cassettini dei ricordi si aprissero e rilasciassero sulla sabbia i loro fumi del passato come fa la risacca. Considero il mio romanzo una testimonianza, che si unisce alle voci di quanti oggi vogliono riappropriarsi delle proprie vite contro i poteri forti che veicolano il pensiero unico.Nella parte propriamente autobiografica, leggendo tra le righe degli accadimenti quotidiani, si può riflettere su come si abbia avuto troppa fretta di eliminare quanto era stato fatto negli anni Cinquanta e Sessanta in Italia, dalla ricostruzione in poi.» (Susanna Trippa)

Breve biografia dell’autore

Nata a Bologna e là laureata in Lettere moderne e Storia dell’Arte. Si trasferisce a Bergamo nel 1977, dove lavora prima come insegnante poi nel settore pubblicitario. Da più di vent’anni vive in Valcavallina, con famiglia ed animali, nella casetta che ha dato nome e immagine al suo primo libro I racconti di CasaLuet (2008) Una fitta rete di racconti, sogni e magia. Il racconto Pane e cinema ha ricevuto il 1° premio AlberoAndronico “Cinecittà – l’occhio del cinema sulla città” (2009). Il romanzo epico/fantasy Il viaggio di una stella (giugno 2015) è il suo penultimo pubblicato.

Susanna Trippa:

https://www.facebook.com/LibriSusannaTrippa

https://www.instagram.com/susannatrippa/

Il libro:

Susanna Trippa, “Come cambia lo guardo – Gli inganni del Sessantotto”

https://curciostore.com/libreria/come-cambia-lo-sguardo/

https://www.lafeltrinelli.it/come-cambia-sguardo-inganni-del-libro-susanna-trippa/e/9788868683184