“Echi d’oltremare” | Sbarca alla 5^ Biennale di Genova il Museo Don Armando S. Reschini de Arte Contemporàneo di Sanford, Santa Fe, Argentina

0
534
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Il Museo Don Armando S. Reschini de Arte Contemporàneo di Sanford, Santa Fe, Argentina, fondato in omaggio a Don Armando Sigifredo Reschini, Fondatore della Vittorio Reschini e hijos S.R.l, Marina Mercantile, Imprenditore, Distributore dei primi jeans Fiorucci in Sud America, figlio degli italiani Don Vittorio Reschini e Doña Irene Vinciguerra, solca le acque più belle, diretto alla 5^ Biennale di Genova, dopo aver partecipato alla Pro Biennale di Venezia con la presenza di Vittorio Sgarbi, fino al 22 luglio le espressioni pittoriche di Argentina, Repubblica Dominicana e Brasile-Paraguay trascendono l’utopia di vivere il sogno dell’arte italiana, nella presentazione di tre opere che spaziano dall’arte spirituale calligrafica alla figurazione espressionista.

Diretto dalla direttrice, pittrice e curatrice italo-argentina Paula Reschini Mengoni, le artiste internazionali JSomavilla (Dominicana) e Marcia Mesomo (Brasile-Paraguay), come in un ritorno agli sguardi europei, mostrano l’eco dei popoli originari della più bella e fresca America Latina.

Da queste sponde degli oceani, gli spettatori, gli amici e i soci del Museo Don Armando si immergono nella profonda cultura italiana, nelle continue proposte della tradizionale Galleria Il Leone di Roma, attraverso le “Novelle brevi di Sicilia” dello psicologo, criminologo e scrittore siciliano Andrea Giostra; così come nelle opere pittoriche del Gran Maestro Caro di Milano e nelle sue espressioni di amore, rispetto e tenerezza verso i gattini della terra, causa profondamente abbracciata dai illustri esponenti di un museo umano e vivente. O le fotografie di Roma dell’artista Alessandro Fagiolo, ma anche ampliano il sapore della cultura europea, nei racconti dell’autore e giornalista spagnolo Miguel Ángel Cáceres di Getafe, Madrid, o nei libri più singolari di artisti visivi e poeti che compongono la Biblioteca del Museo, come il magnifico José DALÌ o il Maestro Hamlet Sauvage Max, tra i membri d’onore del che possiamo citare di questo primo museo autonomo di arte contemporanea nella regione latinoamericana con il più alto tasso di discendenza italiana.

Così, gli artisti, coautori della realtà, percepiscono insieme lo scorrere dell’amore e dell’arte nelle vene di un popolo planetario, che si universalizza nell’essenza della bellezza e nelle fluttuazioni circostanziali di tutti i tempi, che tracciano la storia presente e il futuro dell’umanità.

Accorciando le distanze, le opere e gli autori del Museo Internazionale Don Armando S. Reschini, fondato il 13 dicembre 2019, con la presenza del presentatore nazionale e musicista Don Quique Pesoa (nato a Sanford), del grande pubblico e dei figli della famiglia , rafforzare legami culturali e fraterni in produzioni trascendentali come la mistica “Mission Mona Lisa III” (Roma-Parigi 2022), i “Diritti dell’anima” o nella rivista mensile di Arti, Scienze e Lettere “Essentiel” dove lettori e autori svaniscono e convergono sullo stesso punto di fuga.

Museo Internazionale Don Armando S. Reschini di Arte Contemporanea.

INFO E CONTATTI:

museodonarmando@gmail.com

www.museoreschini.blogspot.com

Museo Don Armando S. Reschini di Arte Contemporanea