Giacomo Casaula, il potere delle parole

0
230
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Giacomo Casaula nasce a Napoli dove vive e intraprende i suoi percorsi di studi. Infatti, presso l’Università Federico II di Napoli consegue la laurea triennale in lettere classiche e con lode quella magistrale in filologia moderna. I suoi studi gli hanno permesso di espandere i suoi orizzonti culturali, ma soprattutto si è appassionato all’arte in tutte le sue sfaccettature. È un artista che si muove in diversi campi di azione: dalla scrittura narrativa al teatro, alla poesia alla sceneggiatura…

Ha contribuito alla nascita di spettacoli meravigliosi in cui ha interpretato capolavori di Rino Gaetano, Fabrizio De André, dimostrando questa sua predisposizione al teatro canzone. In questi anni però, si è dedicato anche alla scrittura, alla stesura di monologhi e ha dato alla luce due romanzi. È il 2022 l’anno in cui pubblica il suo secondo romanzo intitolato “Siamo tutti figli unici”. L’idea di questo libro nasce proprio durante le fasi iniziali della pandemia, in cui tutti abbiamo dovuto combattere contro un mostro invisibile: la solitudine. Purtroppo, molte volte l’uomo si trova solo con sé stesso e tutti hanno vissuto questa terribile sensazione durante il periodo del lockdown. Così, sono nate nuove tecnologie con lo scopo di abbattere le distanze, eppure alle volte non fanno altro che allontanarci ulteriormente. L’artista riflette sul fatto che ad oggi si sia persa parte di quella umanità, quel dialogo genuino e spontaneo che dovrebbe caratterizzare la nostra esistenza. Egoismo e ipocrisia sono la nuova epidemia che ha colpito i cittadini che sono sempre pronti a giudicarsi l’un l’altro.

Se nella narrativa emerge dunque una dimensione più privata e personale, nel teatro invece si può percepire l’impegno sociale di Giacomo Casaula. Infatti, nell’ultimo spettacolo “Amore sintetico” analizza l’individuo immerso nella collettività che affronta la precarietà sentimentale che si abbatte sulla sua vita…

Attraverso la musica, i monologhi, i romanzi, grazie al potere delle parole, Giacomo fa riflettere il suo pubblico su tematiche che segnano la società.