“Guarire”, il nuovo libro del Prof. Paolo Sossai | Avv. Aurora d’Errico

0
310
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Cari lettori, eccoci di nuovo nella mia rubrica: “In salotto con Aurora” di Mobmagazine.it.,per segnalarvi l’ultimo libro, del Prof. Paolo Sossai, Direttore del Dipartimento di Scienze Sanitarie della Scuola Internazionale di Maxiemergenze e Medicina delle catastrofi (MEDIS), oltre che docente presso il South East Asia Prehospital Emergency Care College, con il suo: “GUARIRE” della Curcio editore. Quasi sempre ci rechiamo dal medico per curare qualche malattia che attanaglia il nostro corpo: un mal di testa, un dolore ai denti, un crampo all’addome o, semplicemente, per subire un intervento chirurgico al fine di alleviare il nostro dolore fisico e guarire dalla malattia che ci affligge. La scienza, oggigiorno, grazie alla medicina specialistica sempre più all’avanguardia, è in grado, quasi sempre, di guarire il nostro corpo fatto di carne ed ossa. Ma quel dolore atroce che ci portiamo dentro nelle viscere più profonde della nostra anima, si, quel dolore oscuro, profondo, nascosto, silente, ma pur sempre presente, quel dolore può essere ugualmente guarito al pari del nostro corpo? William Shakespeare, in Macbeth IV, 3, scriveva: “ DATE AL DOLORE LA PAROLA: IL DOLORE CHE NON PARLA SUSSURRA AL CUORE AFFRANTO E GLI DICE DI SPEZZARSI.”

E’ come quel dolore che accompagnerà le vite di entrambi i protagonisti nel libro “Guarire”: lui, Giovanni, un brillante primario, completamente dedito al suo amato lavoro che svolge con tantissima meticolosità e precisione, dilaniato, però, da un dolore troppo grande, che lo ha visto completamente inerme e impotente di fronte alla tragica scomparsa della persona più cara al mondo e lei, Francesca, una bellissima musicista di violoncello, nonché docente al conservatorio di Venezia, affetta da una patologia all’addome, strettamente connessa al suo straziante dolore per un episodio accaduto nella sua adolescenza. L’ anima che è nel corpo ma non è il corpo e che condiziona il nostro modo di essere e di relazionarci con il mondo, come sosteneva Platone, “è l’unica cosa esistente dotata di intelligenza in senso proprio”, influisce su tutto quanto il reale e senza di lei il mondo non sarebbe completo. L’anima è vita, movimento e conoscenza da cui dipende l’equilibrio che si potrà raggiungere nel corso dell’esistenza. Una delle citazioni che preferisco, di Paolo Curtaz, che in una frase racchiude il significato di ciò che rappresenta il dolore, la ritroviamo, non a caso, proprio nella prefazione del libro “Guarire”: “Il dolore è parte essenziale della nostra vita e ci ricorda, se ce ne fosse bisogno, che siamo fragili come foglie al vento. Fragili eppure inaspettatamente protesi all’assoluto, al divino, al Senso. Fragili eppure abitati da un’eccedenza di desiderio che in noi non trova risposta, o pace.” E l’incontro dei due protagonisti, segnerà la svolta per entrambi, per ricordare che c’è “Un sottile legame tra amore, dolore e morte”(Sossai). Perché come cantava Virgilio nelle Bucoliche: “Omnia vincit amor et nos cedamus amori”. (L’amore vince su tutto e bisogna cedere all’amore). Un libro che ho letto tutto d’un fiato, sfiorandomi l’anima e che mi ha ricordato che c’è sempre un filo di speranza in tutto quello che facciamo e l’amore è e resterà l’ unico antidoto alla inevitabile condanna della solenne morte…. “ Eppure, molto più spesso, si capisce tutto, ma proprio tutto, senza che ci sia una sola parola. Basta fermarsi con rispetto all’uscio di quel cuore e ascoltare..” (da “Guarire” di Paolo Sossai, Armando Curcio Editore).  Avv. Aurora d’Errico

Paolo Sossai e Aurora d’Errico
Previous article“Salute, Sintomi, Malattia e Guarigione” ǀ Mario Lorenzini intervista la Dr.ssa Maria Teresa De Donato
Next articleTeatro: in scena “Caravaggio” di e con Sara Favarò al Teatro degli Scrittori di Roma il 9 febbraio ore 17:00
Affascinata del sapere fin da piccola, tanto che all’età di quattro anni e mezzo sapeva già leggere e scrivere, grazie alla vasta biblioteca paterna, si è sempre “cibata” di numerosi libri di ogni genere per cercare di soddisfare quella sete di conoscenza che ha rappresentato per lei il motore dominante di tutta la sua vita. Laureata in Giurisprudenza, Avvocato e Scrittrice, Master in criminologia e criminalistica, Master in diritto di famiglia, Giurista d’Europa, relatrice in numerosi convegni per la lotta alla violenza sessuale, al bullismo, allo stalking ed altri argomenti attuali, è stata ospite in diverse trasmissioni televisive oltre ad essere citata su alcune riviste e testate giornalistiche nazionali ed internazionali. E’ stata ideatrice e Presidente di “AZZURRO DONNA”, un’associazione culturale che l’ha vista in prima linea per la diffusione dei diritti civili, soprattutto nel campo femminile e la promulgazione della pace nel mondo, tanto da ottenere nel 2019 il “CERTIFICATE OF APPRECIATION”, un importante riconoscimento ufficiale per il lavoro umanitario a favore dei “diritti umani”, da parte della Presidente dell’N.O.P.H, Ambasciatrice della Pace dello Stato della Tunisia. Sempre nel 2019, riceve un altro importante premio, “PREMIO ALLA CULTURA”, come “SCRITTRICE”, per il Premio alla Buona Volontà nella città di Cuneo. Nel 2020, viene nominata Responsabile per la Regione Abruzzo dei volontari A.I.SO.S (Associazione Italiana Studio Osteosarcoma). Nel 2016 pubblica il suo primo libro dal titolo “AMORE, ADULTERIO E SEPARAZIONE”, una sorta di saggio sull’amore e sui motivi che spingono all’adulterio. Nel 2017, è la volta di “OBSESSION DEVIL”, il suo primo romanzo rosa/thriller che si svolge in Bretagna. Sempre nel 2017, “MIELE, ZENZERO E POESIA”, la sua prima raccolta di poesie, quasi tutte dedicate all’amore. Nel 2018, “SENTIERI VIRTUALI”, un altro romanzo rosa. Nel 2019 pubblica la sua prima favola “IL CASTELLO DELLE ROSE”, in cui parte del ricavato andrà in favore dell’A.I.SO.S.. Da qualche mese ha terminato il suo ultimo romanzo, la cui pubblicazione è prevista per fine estate e ha già iniziato il suo settimo romanzo, oltre ad una serie di nuove poesie e aforismi. Con la sua nomina come uno dei REDATTORI della Piattaforma di Mobmagazine.it, grazie al suo promotore, lo scrittore Andrea Giostra, avrà una RUBRICA tutta sua dal titolo: “IN SALOTTO CON AURORA”, in cui verranno trattati argomenti di arte, cultura e spettacolo, dove i lettori potranno interagire direttamente attraverso i loro preziosi commenti.