Il film: “La tela dell’inganno” (2019) di Giuseppe Capotondi ci racconta quello che si è disposti a fare per l’arte

0
244
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

Il film: “La tela dell’inganno” (2019) di Giuseppe Capotondi ci racconta quello che si è disposti a fare per l’arte, da prospettive diverse: un geniale pittore, un affermato critico d’arte, un collezionista senza scrupoli…

“La tela dell’inganno” (2019) di Giuseppe Capotondi

Cosa si è disposti a rischiare per possedere un’opera d’arte unica al mondo e di immenso valore?

È questa la cornice della storia raccontata in “La tela dell’inganno” diretta da Giuseppe Capotondi che vede protagonisti tre classici personaggi del mondo dell’arte: un leggendario pittore, un critico d’arte affermato, un facoltoso e cinico collezionista.

La sceneggiatura è tratta dal best seller “Il quadro eretico” (1971) dello statunitense Charles Ray Willeford (1919-1988), scrittore, poeta, critico d’arte e artista visivo, famoso per i suoi romanzi noir dai quali sono stati tratti diversi film di successo. Il film gioca, suscitando il giusto interesse nello spettatore, sui temi classici dell’arte contemporanea: verità e menzogna, originalità e plagio, creazione e scopiazzature.

L’ambizione del film è provare a dare delle risposte alle sempre verdi domande sul’arte, attraverso la voce e la prospettiva dei tre protagonisti: Cos’è arte? Cos’è la bellezza? Chi è artista? Qual è il valore reale di un’opera d’arte? Chi stabilisce il valore di un’opera d’arte? Cosa si è disposti a fare per possedere un’opera d’arte unica al mondo e di immenso valore?

Per gli appassionati di arte e di buon cinema, credo bastino queste domande per rimanere incuriositi e vedere il film.

Buona visione a tutti…

Andrea Giostra

“La tela dell’inganno” (2019) di Giuseppe Capotondi

Trama da My Movies:

«James Figueras è un noto critico d’arte che tiene lezioni su tutto ciò che sta dietro un dipinto e sul potere che ha la critica di convincere il pubblico della validità di un’opera: un potere che talvolta fa leva sulla menzogna. Durante una di queste lezioni l’uomo incontra Berenice Hollis, una ragazza americana affascinata dal bel critico e dalla sua competenza. James e Berenice finiscono a letto e lui la invita a trascorrere il fine settimana successivo nella villa di un facoltoso collezionista, Joseph Cassidy, che l’ha convocato per proporgli uno scoop: Cassidy intende infatti dare al critico la possibilità di intervistare Jerome Debney, un leggendario artista che non parla con i media da 50 anni, ovvero da quando un incendio ha distrutto tutte le sue opere, trasformando quella scomparsa nell’essenza stessa del suo gesto artistico. In cambio Cassidy vuole che Figueras rubi per lui uno dei quadri che Debney custodisce nel suo studio, in totale segretezza…»


“La tela dell’inganno” (2019) di Giuseppe Capotondi:

Su TIM VISION:

https://www.timvision.it/detail/60036369-la-tela-dell-inganno

Scheda IMDb

https://www.imdb.com/title/tt8342680/

Trailer su YouTube

Andrea Giostra

https://www.facebook.com/andreagiostrafilm/

https://andreagiostrafilm.blogspot.it

https://www.youtube.com/channel/UCJvCBdZmn_o9bWQA1IuD0Pg

Andrea Giostra al mercato di Ballarò di Palermo